Anno 7°

venerdì, 23 agosto 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

I coniugi lucchesi Arnolfini e Lucca protagonisti del legal thriller storico Arcana Rubris di Ugo Nasi

martedì, 15 gennaio 2019, 00:58

di Daniela Nardi

Lucca, i coniugi Arnolfini ed il loro celebre Ritratto dei coniugi Arnolfini realizzato nel 1434 dal pittore fiammingo Jan van Eyck, (attualmente conservato nella National Gallery di Londra) sono tra i co-protagonisti dell’ultimo libro di Ugo Nasi, Arcana Rubris, un avvincente legal thriller storico.

Il libro si sviluppa attraverso tre piani temporali diversi (che spaziano dai giorni nostri alla prima metà del 1.400, passando per gli inizi degli anni sessanta del secolo scorso) uniti proprio dal celebre ritratto dei commercianti lucchesi Arnolfini, che sono anche i protagonisti storici di buona parte del racconto insieme, tra gli altri, ad un’avvenente pubblico ministero temporaneamente prestata all’avvocatura, un aitante ispettore di polizia e a due studiosi di matematica degli anni sessanta.

Tutto il racconto si svolge, seppur in tempi diversi, in varie province della Toscana tra cui Lucca, che è la location di una delle scene tra le più avventurose sul finale del libro. Altro luogo in cui è ambientata parte della storia è la Rocca della Verruca, un’antica e ormai cadente fortificazione realmente ubicata sui monti pisani che domina tutta la piana sottostante e che è oggetto di molte leggende tra cui quella che vorrebbe che sotto la rocca esistesse una rete di cunicoli sotterranei che condurrebbe sino a Pisa.

In Arcana Rubris si trovano dunque tutti gli ingredienti per appassionare il lettore incollandolo al libro dalla prima all’ultima pagina: mistero, magia e intrighi ma anche arte e storia, nonché Lucca e gli illustri coniugi Arnolfini, il tutto condito da incontri ravvicinati tra i due protagonisti contemporanei la bella p.m. e l’affascinante ispettore di polizia.

Il ritratto dei coniugi Arnolfini è stato - nella realtà - oggetto di approfonditi studi ed interessanti dibattiti per le sue peculiari caratteristiche, che lo rendono molto diverso dai dipinti del tempo che ritraevano per lo più scene religiose anziché personaggi viventi.

I coniugi sono in piedi, abbigliati sontuosamente, nella loro stanza da letto.

Giovanni Arnolfini sembra rivolgere un gesto verso lo spettatore mentre la donna (si discute se sia la prima moglie Costanza Trenta o la seconda, Giovanna Cenami) gli offre la mano destra appoggiando l’altra sul ventre, che appare prominente (e anche su questo dettaglio gli studiosi di arte discutono se il dipinto raffiguri la prima moglie in dolce attesa o se sia più in generale un auspicio di fertilità).

Il ritratto è ricco di simbologia e di messaggi esoterici, dalle arance al candelabro con un’unica candela accesa (che farebbe dedurre che Giovanna Arnolfini in realtà fosse già defunta quando venne realizzato il dipinto) a quello che è il particolare più misterioso del dipinto: uno specchio convesso ove si vede riflessa la coppia di spalle e il rovescio della stanza e si scorge una porta aperta con due personaggi, uno dei quali potrebbe essere il pittore stesso. Il quadro infatti reca la dicitura «Jan van Eyck fu qui».

Nasi parte proprio da questo celebre ed enigmatico dipinto realmente esistente, per tessere una trama complessa ma sicuramente avvolgente, che porta il lettore ad assistere ad una serie di efferati omicidi in epoche diverse, tutte in qualche modo legate al dipinto degli Arnolfini.

Ugo Nasi è un avvocato di Milano che si è ritirato da qualche tempo a vivere con la famiglia in Maremma.

Lo abbiamo incontrato e gli abbiamo chiesto come sia nata in lui la passione di cimentarsi a scrivere un legal thriller storico.

Ci ha raccontato di essere da sempre un appassionato di legal thriller (John Grisham su tutti), di thriller storici (Dan Brown e Glenn Cooper), nonché di archeologia, di storia, di arte e storia dell’arte. Unendo tutte queste sue grandi passioni, nel 2015 ha iniziato a scrivere.

Prima di Arcana Rubris è uscito Le pagine perdute (2016). Entrambi i libri vedono protagonista la giovane e bella Viola Borroni (la bella p.m.) e fanno parte di una saga del mistero che si compone di tre volumi, l’ultimo dei quali è in uscita quest’anno.

Abbiamo chiesto all’autore perché abbia scelto di ambientare uno dei suoi thriller proprio a Lucca, decidendo che i due protagonisti storici fossero proprio gli Arnolfini ed il loro celebre ritratto.

Nasi ci ha spiegato che adora Lucca, città che conosce bene e che ha visitato molte volte, facendo anche ricerche storiche sulla città e sui molti misteri e leggende che la circondano.

Che un autore emergente e promettente abbia una tale opinione della bella Lucca non può che fare piacere alla città stessa ed ai suoi abitanti e chissà che non diventi in futuro protagonista di qualche altro libro come è già avvenuto in passato?

Arcana Rubris può essere ordinato su Amazon, presso le librerie Feltrinelli ed è attualmente disponibile alla libreria Ubik di Via Fillungo.

 

 

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


esedra


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


venerdì, 23 agosto 2019, 11:51

"Melodie all'ombra del nostro campanile" alla Notte Bianca

Alle oltre 50 manifestazioni già inserite nel calendario della «Notte bianca» del 24 agosto a Lucca se ne aggiunge un’altra


giovedì, 22 agosto 2019, 14:43

"Gente da quattro sogni", il nuovo libro del giornalista lucchese Paolo Lazzari sarà presentato in anteprima alla Ubik

Paolo Lazzari presenterà il tutto in anteprima alla libreria Ubik di via Fillungo, durante la notte bianca di questo sabato (24 agosto) alle 22. Per l'occasione sarà possibile sottoscrivere le prime prenotazioni ed i partecipanti riceveranno un simpatico gadget


prenota_spazio


giovedì, 22 agosto 2019, 13:05

Musica d'estate al Caffè... a tutto jazz

Dopo una brevissima pausa ferragostana, riprendono i concerti di "Musica d'estate al Caffè", il ciclo di appuntamenti promossi dall'Antico Caffè delle Mura insieme ad Animando e al Circolo Lucca Jazz


giovedì, 22 agosto 2019, 11:40

La storia del tango argentino passa dal Chiostro di S.Caterina

Al Real Collegio la soprano Violetta Lazin e il piano di Gianmaria Griglio per il concerto organizzato dal centro di promozione musicale Animando


giovedì, 22 agosto 2019, 11:38

Interessante week-end con "Il Canto degli alberi"

"Il Canto degli alberi" manifestazione promossa dal comune di Lucca presso il Giardino Botanico in collaborazione con la Flam nei mesi di luglio e agosto è ormai vicino alla conclusione e presenterà in questo week end due interessanti appuntamenti


giovedì, 22 agosto 2019, 10:39

A Palazzo Ducale una "Notte Bianca" ricca di eventi

Un ampio ventaglio di iniziative in programma a Palazzo Ducale per sabato 24 agosto in occasione dell'ottava edizione della Notte Bianca di Lucca: apertura straordinaria dei musei, visite guidate alle splendide Sale monumentali e al Teatrino del profumo, mentre negli spazi del Cortile degli Svizzeri sarà ospitata una serata di...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px