Anno 7°

mercoledì, 18 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Lucca invitata in Portogallo per una serie di celebrazioni su Vincenzo Lunardi

venerdì, 8 febbraio 2019, 14:55

"Vincenzo Lunardi, l'indomito aeronauta lucchese che nel settecento, notissimo alle regnanti Corti europee, in particolar modo a quelle anglofone, spagnole e portoghesi, continua a far parlare di sé nonostante Lucca, sua città natale, abbia purtroppo nel tempo mostrato di non celebrarlo a dovere.

Non a caso il padre della della scienza spaziale, antesignano al trasvolatore Del Prete, invidiato ed osteggiato in patria, scelse di esiliarsi in un convento portoghese, morendo poverissimo nel 1806 a Lisbona.

Ebbene è storia di questi giorni come, a distanza di 213 anni, ben due amministrazioni portoghesi stiano dimostrando interesse a quel "Puccini dell'aria" cui, in occasione di un importante volo sul Prato del Marchese di Lucca- viene detto- fu per invidia fornito dai concittadini un "cattivo idrogeno"; ciò nonostante, Lunardi si fosse reso protagonista di eventi aerostatici mondiali.

Quale ufficiale del genio nell'esercito del Regno di Napoli fu nominato segretario dell'ambasciatore in Inghilterra; qui progettò un pallone a gas che il 15 settembr­e 1784, presso L­ondra ed alla presenza­ del Principe di Gall­es, gli fece compiere il suo primo volo­ in pallone in Inghil­terra, volo che fu an­che il primo umano in­ assoluto in quel pae­se assieme a successivi ed altrettanti successi bissati in Spagna e Portogallo, dove tuttora esistono numerose piazze e monumenti in suo nome. Con una  lettera inviata al nostro fondatore Massimo Raffanti, giornalista e scrittore lucchese cui si deve un'ampia opera di divulgazione iniziata nel 1984, un gruppo culturale che opera in stretta relazione con le autorità portoghesi, annuncia una serie di importanti manifestazioni commemorative alle quali anche l'amministrazione di Lucca, assieme a Raffanti, sarà invitata.

L'invito rivolto a Raffanti dell'A.C "Vincenzo Lunardi Balloon Club, quale instancabile ani­matore di eventi dell'aria, fra cui l'ideazione della Festa dell'Aria di Capannori e l'avvento della disciplina del volo in mongolfiera, è  "un importante segnale che richiama a maggiori responsabilità culturali cittadine", considerato anche come nel recente passato,  sia giunta dalla segreteria del Principe di Wales una purtroppo inascoltata lettera di di supporto per l'opera svolta in nome di Lunardi.

"La cultura è un impegno da riconoscersi sull'operato delle genti e non un piatto di allegre sardine su cui, a vario scopo e, soprattutto da ultimi arrivati ci si possa gettare, ben lontani dall'universalità di una celebrazione che va ben oltre ogni steccato politico o vaglio "dei soliti noti""- sostiene il nostro fondatore cui si deve fra l'altro la pubblicazione di "Volare in Mongolfiera (Ed. Pezzini 2013 -Viareggio)", un importante libro sull'eroe lucchese.
Oltre al volume che gode delle prefazioni della Contessa Caproni dell'omonimo Museo Storico-Aeronautico di Trento e dell' Assessorato alla Cultura del Comune di Lucca,  Raffanti, grazie al patrocinio dal Rotary Club Montecarlo -Piana di Lucca ed alla voce narrante di Sergio Forconi, noto attore toscano del clan Pieraccioni, ha anche girato il primo cortometraggio sull' aeronauta scegliendo quale "location" un'antica villa dove, in abiti settecenteschi, il personaggio ripercorre la propria vita. (Vedi qui: https://youtu.be/8s0duFzZsr4)

Evidentemente, l'apposizione di una targa sulla ritrovata casa natale dell'eroe e le numerose iniziative che, il "Lunardi Balloon Club" ha nel tempo avanzato, non sono state sufficienti a materializzare l'inizio di una stabile celabrazione lunardiana.

"L'aver portato in volo in suo nome importanti televisioni di stato fra cui quella indiana e quella giapponese (5 milioni di "share"), l'aver realizzato una rievocativa di trasvolata delle Alpi in pallone che fece il giro delle redazioni nazionali, oltre ad un "prima-decollo" da Piazza Anfiteatro assieme ad importanti personalità, pare non siano stati eventi sufficiente a far comprendere la necessità di un progetto ormai irrimandabile" 

"Sul Prato del Marchese- vicino alla "Via del Pallone, dove Lunardi compiva i propri esperimenti di volo con l'idrogeno, quale "Balloon Club"avanzammo la nascita di un definitivo  "Porto Aerostatico": non sarebbero occorse infrastrutture fisse ma solo una targa e la possibilità offerta dalla nostra A.C di consentire ai turisti, pagando al vicino centro turistico comunale, un semplice ticket per levarsi in volo sulla città dell'aeronauta.

Perfino il ritrovamento della casa natale di Lunardi dovuta ad alcuni storici lucchesi non ha saputo compiere il miracolo: il luogo, ahimè, risulta ancora fuori dai circuiti delle guide lucchesi nonostante l'apposizione di una targa (2013) che reca le dizioni "Comune di Lucca, e "Balloon Club", in riconoscimento dell' opera divulgativa svolta dalla nostra associazione."

Il Club ha nel tempo avanzato diverse proposte alla città di Lucca: fra queste una possibile "Lucca-London-Expedition": un grande evento anche mediatico, culturale, turistico e sportivo che, coinvolgendogli Enti e le nostre mongolfiere in un commemorativo volo aerostatico sulla City, poteva gettare le basi per un un prezioso "patto d'amicizia" con la comunità londinese, visto che Abingdon, città con cui è già gemellata Lucca, si troverebbe totalmente fuori dai luoghi del primato lunardiano.

Adesso essendoci giunto questo invito, che  è nostra cura girare alla città di Lucca , ci auguriamo possa finalmente iniziarsi un virtuoso cammino che renda giustizia ad un lucchese  cui si deve un impegno scientifico riconosciuto un po' in tutti i paesi dell'Europa dei Lumi, compreso naturalmente il Portogallo.

A.C. "Vincenzo Lunardi Balloon Club"www.luccaballoonclub.it  

 


Questo articolo è stato letto volte.


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


esedra


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


martedì, 17 settembre 2019, 16:35

Riflessione sullo stigma e sull’esclusione sociale: nei sotterranei delle Mura va in scena “Di Pelo Rosso” di TeatroInBìLiKo

Riflettere, attraverso l’arte, sul significato del “marchio”, dello stigma sociale che porta all’esclusione, alla condanna, alla deformazione dell’offeso, oltre che della realtà


martedì, 17 settembre 2019, 16:04

Presentata Unica, una giornata dedicata alla salute e al benessere dell'individuo

Una giornata di approfondimento sulla salute e il benessere dell'individuo che si terrà al Real Collegio sabato 21 settembre dalle 10 alle 19. UNICA è nata da un’idea vincente e lungimirante di AILI (Associazione Italiana Latto-Intolleranti Onlus), Centro Analisi LAMM, il marchio ELLEFREE SRL e la società scientifica Bimoc


prenota_spazio


martedì, 17 settembre 2019, 12:55

"Ich war da, Io erò là", spettacolo per il 75° della strage di Sant'Anna di Stazzema

Sant’Anna di Stazzema, 12 agosto 1944: “Ich War Da_Io Ero Là”. Si chiama così lo spettacolo ideato dall’attore Marco Brinzi e voluto e sostenuto fortemente dall’amministrazione comunale di Lucca, per ricordare la strage di Sant’Anna di Stazzema in occasione del 75° anniversario e restituire giustizia alle vittime, e ai familiari,...


martedì, 17 settembre 2019, 12:20

Open Gold-Festival Boccherini: mercoledì e giovedì due concerti

Tra tradizione, grandi interpreti e gioveni talenti. Mercoledì 18 e giovedì 19 settembre, saliranno sul palco dell’Auditorium “Boccherini” musicisti di fama e promettenti interpreti per due concerti proposti da Open Gold e Festival Boccherini


martedì, 17 settembre 2019, 12:05

Sabato e domenica le Giornate Europee del Patrimonio GEP 2019

Sabato 21 e domenica 22 settembre tornano, nei musei e nei luoghi della cultura di tutta Italia, le Giornate Europee del Patrimonio (GEP 2019)


martedì, 17 settembre 2019, 11:48

"Un blues a settembre": al Foro Boario una serata di musica con Mike Greene

Torna il classico appuntamento del Settembre Lucchese con "Un blues a settembre" organizzato dall'associazione Luccablues. L'evento, giunto alla quinta edizione, si svolgerà domenica 22 settembre alle ore 21 al Foro Boario


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px