Anno 7°

martedì, 23 luglio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

“Darkenblot”, Catsy e Pastrovicchio a Collezionando 2019 per raccontare la storia dietro la serie

lunedì, 25 marzo 2019, 09:03

di giulia del chiaro

Dai primi accenni ad un possibile restyling più accattivante del personaggio di Macchia Nera, già nei primi anni duemila, fino alle tre tavole di prova presentate nel 2011, per arrivare alla prima puntata pubblicata nel 2012. Andrea Castellani (Casty) e Lorenzo Pastrovicchio svelano tutti i segreti dietro Darkenblot la serie, pubblicata sulle pagine di “Topolino”, che ha come protagonista un tecnologico Macchia Nera.

“Darkenblot nasce come una storia diversa da un racconto standard di Topolino – ha spiegato lo sceneggiatore, Casty – e, oltretutto, non è ambientata a Topolinia, ma in altri spazi come Robopolis anche se delle storie di topolino mantiene lo spirito avventuroso”.

La collaborazione tra Casty e Pastrovicchio, disegnatore ed ideatore del restyling del personaggio di Macchia Nera, nasce quando i due colleghi, entrambi appassionati di fantascienza, unirono le loro capacità per dar vita ad un Macchia Nera più tecnologico.

“Inizialmente avevo presentato una serie di pose libere per convincere la direttrice dell’epoca, Valentina De Poli, ed il suo staff, a realizzare il mio progetto – ha raccontato Pastrovicchio – ma fin da subito incontrai forti resistenze”. È proprio in quella delicata fase che si colloca l’inizio della collaborazione con Casty che, affascinato dai lavori di prova e dall’idea di dare un volto nuovo ad uno dei maggiori avversari di Topolino, si rese disponibile per la stesura della sceneggiatura della nuova saga. Dalla collaborazione, la prima pubblicazione nel 2012 anche se ancora sottoposta a limitazioni imposte dalla redazione che ridusse gli iniziali quattro episodi a tre.

Importante, per Casty, la partecipazione al progetto che – ha detto – “si è configurata come una sfida per dimostrare di non essere solo un autore classicista, ma capace di costruire una storia moderna”. Così, ispirato dai classici della fantascienza da “Metropolis”, a “Balde Runner” fino a “Robocop”, ha costruito la storia che racconta del piano, Darkenblot appunto, escogitato dal protagonista.

Un racconto giocato attorno ad un macchinario, un esoscheletro auto riparante creato da Macchia per raggiungere il suo scopo criminale circondato, per vendicarsi della sconfitta subita, da alleanze con altri delinquenti che, come lui, hanno di mira la conquista della città.

I due autori hanno concluso facendo notare, con orgoglio, come i dubbi e le perplessità iniziali, della redazione di “Topolino”, si siano dissolti, una volta visto il risultato finale. È stato proprio il successo ottenuto dalla saga, fin dalle prime uscite e nel corso degli ultimi anni, che ha visto crescere personaggi, tra eroi ed antagonisti, e produzione dato che dal 2014 Panini Comics ha cominciato a riproporre la saga anche in volumi monografici nella collana Disney Definitive Collection.

 


Questo articolo è stato letto volte.


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


esedra


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


martedì, 23 luglio 2019, 13:16

Recital pianistico di Boris Berman alla Chiesa dei Servi

Tra i più ricercati interpreti della tastiera, così come una delle personalità più influenti della scena musicale mondiale, Boris Berman – a Lucca con il Festival Virtuoso & Belcanto fin dalla prima edizione, docente titolare di una richiestissima masterclass di pianoforte – si esibirà in concerto mercoledì 24 luglio (ore...


martedì, 23 luglio 2019, 12:25

Musica d'estate al Caffè: una serata di rock e blues con il gruppo Ladri di Nuvole

Si chiude nel segno del blues e del rock la programmazione di luglio del Caffè delle Mura. Protagonista del prossimo concerto del ciclo "Musica d'estate al Caffè", giovedì 25 luglio alle 22, è il gruppo Ladri di nuvole


prenota_spazio


lunedì, 22 luglio 2019, 15:36

A Lucca la Summer School che apre nuovi scenari sulla gestione del patrimonio culturale delle comunità religiose

L'ex monastero delle monache Agostiniane a Vicopelago sarà il caso di studio della Summer School, promossa dall'Università di Bologna, dalla scuola alti studi Imt di Lucca e dal Centro Studi Cherubino Ghirardacci, con il patrocinio del Comune di Lucca e il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca


lunedì, 22 luglio 2019, 14:05

Dal 16 novembre all’8 dicembre la IV edizione di Photolux festival

Dal 16 novembre all’8 dicembre 2019, Lucca ospita la quarta edizione di Photolux Festival, uno degli appuntamenti più interessanti e attesi del panorama europeo, interamente dedicati alla fotografia. Quest’anno il tema attorno cui ruoterà l’intero programma di oltre 20 mostre, diffuse in sei sedi espositive nel centro della città toscana,...


lunedì, 22 luglio 2019, 10:45

Real Collegio Estate, Tambellini ospite del talk in Santa Caterina

Domani (23 luglio) presente e futuro di Lucca al centro della conversazione col primo cittadino in Santa Caterina


domenica, 21 luglio 2019, 16:46

Guido Zaccagnini con Musica e movimento entusiasma all'Ego Wellness Resort

Nell'ambito del festival Virtuoso&Belcanto il professor Guido Zaccagnini ha spiegato i collegamenti, sin dall'antichità, tra musica e movimento. Si sono esibiti quattro giovani artisti


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px