Anno 7°

giovedì, 23 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Fontana-Bertolli: 90 anni dopo di nuovo insieme per la Pechino-Parigi

sabato, 16 marzo 2019, 12:16

Ci sono storie che fanno il giro del mondo e delle generazioni e ritornano lì da dove sono partite: sui sedili di una macchina d'epoca, pronta a solcare strade e nuove avventure. 

Inizia, o meglio, riparte da qui, la storia di Pier Luigi Fontana e Giulio Bertolli, che esattamente 90 anni dopo l'avventura degli antenati, partiranno alla volta di uno dei rally storici più belli, affascinanti e complessi del mondo: la Pechino-Parigi.

Loro, imprenditori di successo, eredi e fieri testimoni di due tra le famiglie più importanti della Lucchesia, inventori dell'olio ed esportatori mondiali, sono già pronti. 

"Partiremo il prossimo 2 giugno da Pechino con la nostra Fiat 2003S Coupé del 1966 - spiegano entusiasti - preparata, per la parte motoristica, dall'officina di Mauro Prampolini di Carrara, famoso tecnico prima in Ferrari e poi in Lamborghini, e per il telaio da Renato Rickler, vecchia volpe della Parigi Dakar con la sua Rally Art e preparatore ufficiale di Mitsubishi. Attraverseremo 14 paesi, per un totale di 35 giorni di guida no stop e circa 16mila chilometri.  Arriveremo a Parigi il 7 luglio. Si tratta di una gara di velocità e di regolarità a media, che non prevede assistenza durante il percorso, ma solo nelle soste. Si basa tutta sulla forza delle automobili e la resistenza dei piloti. Attraverseremo il deserto del Gobi, non sarà semplice, ma sapremo divertirci anche in questa occasione: correre sulle strade asfaltate è più facile, puoi utilizzare punti di riferimento, ti senti più sicuro anche rispetto alla tenuta della macchina. Sulle piste del deserto è molto più complicato, dobbiamo fare continue valutazioni su quale percorso sia il migliore per la vettura. Ci alterneremo alla guida, dormiremo in tenda nel deserto, sarà un'esperienza incredibile".

L'equipaggio Fontana-Bertolli è uno dei quattro che partiranno dall'Italia per un totale di 120 partecipanti da 22 paesi del mondo. Saranno insieme, uno accanto all'altro, proprio come 90 anni fa fecero Eugenio e Alberto, rispettivamente padre e zio di Pier Luigi e Giulio. "Erano rivali nel lavoro, ma amici per la pelle nella vita. Erano sempre insieme e insieme correvano in macchina - spiega Pier Luigi Fontana - Mio padre, Eugenio, soprannominato "Pallino", era un campione, ha vinto tanti titoli importanti. Correva insieme a Tazio Nuvolari e altri validi piloti. Quella per le macchine è una passione di famiglia che ha ampiamente superato il secolo di vita. Sia a me che a Giulio ce l'hanno tramandata i nostri padri, i nostri zii ed è arrivata fino a noi e continua ancora oggi, anche se abbiamo superato da un po' l'età della "adolecenza"! Ma questo conta poco, conta la voglia di fare e di scoprire nuovi limiti". 

Scherzano i due amici, ricordano le avventure passate, portano alto il nome di Lucca e della tradizione motoristica della città, da sempre legata al mondo dell'automobilismo. "Abbiamo cominciato a correre insieme cinque anni fa - aggiunge Giulio Bertolli - Dopo la Pechino-Parigi saremo a settembre al rally dell'Adriatica, che da Trieste attraversa i Balcani fino a Budva nel Montenegro e ritorno a Trieste e ci siamo già iscritti al rally Lima - Capo Horn del 2020, di circa 8800 chilometri".

A tifare per loro ci sono tanti amici a partire dal presidente dell'Automobile Club di Lucca, Luca Gelli, e il delegato di Aci Arancio, Luca Ciucci, che per l'equipaggio Fontana-Bertolli ha seguito gli aspetti burocratici e amministrativi. "Pier Luigi e Giulio sono la sintesi perfetta dell'automobilismo: passione, tradizione, cultura e coraggio - spiegano -. Sono i testimoni migliori di quell'attaccamento sano che Lucca nel piccolo e l'Italia nel grande hanno nei confronti degli sport motoristici. A testimonianza di questo, sulla loro vettura ci sarà l'adesivo dello stemma storico dell'Aci Lucca".


Questo articolo è stato letto volte.


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


esedra


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


giovedì, 23 maggio 2019, 09:06

I Fossi dell'Arte: "Lucida e la seta riprenderanno vita nella loro Lucca"

Sabato 25 maggio si terrà il secondo appuntamento con la rassegna "I Fossi dell'Arte", (via del Fosso zona Madonna dello Stellario) promossa dal pittore Fabrizio Barsotti e da ARCI Lucca e Versilia, e volta a valorizzare quest'area così importante, scenografica e storica


mercoledì, 22 maggio 2019, 15:53

Alla Fondazione Ragghianti la presentazione del libro "Mostre permanenti. Carlo Ludovico Ragghianti in un secolo di esposizioni"

Venerdì nella Sala conferenze ‘Vincenzo da Massa Carrara’ in via San Micheletto 3 a Lucca, si terrà la presentazione del libro «Mostre permanenti». Carlo Ludovico Ragghianti in un secolo di esposizioni, a cura di Silvia Massa ed Elena Pontelli, pubblicato dalle Edizioni Fondazione Ragghianti Studi sull’arte


prenota_spazio


mercoledì, 22 maggio 2019, 14:14

Un festival di storia tutto per i ragazzi

Lo Young Historians Festival è il primo festival italiano di storia rivolto ai ragazzi in età scolare. Il logo raffigura la corona presente sulla stemma di Lucca che celebra la parola Young a significare che i protagonisti del festival sono proprio loro, i ragazzi


mercoledì, 22 maggio 2019, 13:12

All'ISSM "L. Boccherini" è tempo di Open Day

Concerti, incontri, lezioni aperte e visite guidate. Tutto questo è Open Day, una giornata per scoprire l'Istituto, parlare con i suoi docenti, incontrare i suoi studenti e ascoltare le loro esibizioni


mercoledì, 22 maggio 2019, 12:33

“Mamma mia questa tennologia” è subito un sold-out

Un sold out meritato domenica sera 19 maggio al teatro Nieri di Ponte a Moriano con la Compagnia teatrale la Combriccola con l’ultimo lavoro, ideato, scritto,diretto ed interpretato da Marco Nicolosi ”Mamma mia questa tennologia”


mercoledì, 22 maggio 2019, 12:02

Gli studiosi di scienze cognitive a convegno a Lucca per tre giorni di brainstorming

Dal 22 al 24 maggio la Scuola IMT di Lucca ospita il convegno di mid-term dell'Associazione Italiana di Scienze Cognitive (AISC, www.aisc-net.org/) sul tema "From brain to behavior: neuroscience and the social sciences"


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px