Anno 7°

lunedì, 19 agosto 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

"Così salvammo Lucca": mercoledì cerimonia pubblica per ricordare i quattro partigiani che salvarono Lucca dai bombardamenti

lunedì, 22 aprile 2019, 14:29

"Ogni bombardamento è inutile, la città è già liberata". Fu così che quattro giovani partigiani lucchesi salvarono Lucca dai bombardamenti degli Alleati, risparmiando ulteriore dolore, distruzione e morte. "Così salvammo Lucca", è infatti il titolo dell'iniziativa aperta al pubblico che mercoledì 24 aprile, alle 11, l'Anpi e l'Istituto storico della Resistenza e dell'Età contemporanea in provincia di Lucca, in collaborazione con il Comune e la Provincia di Lucca, terranno al Ponte dei Frati, a Pontetetto (subito dopo il canile, sulla destra), lungo l'Ozzeri. Proprio lì dove una lapide, restaurata di recente dall'amministrazione comunale, ricorda l'impresa dei quattro giovani lucchesi, Guglielmo Bini, Giuseppe Lenzi, Alberto Mencacci e Alfonso Pardini, che nella notte tra il 3 e il 4 settembre 1944 andarono ad avvertire gli Alleati di non bombardare la città, visto che i tedeschi erano già stati tutti sconfitti. 

La sera del 3 settembre, infatti, in previsione dell'attacco alleato a Lucca, il rappresentante del Comitato di Liberazione locale d'intesa col comandante delle forze militari patriottiche ordinò la mobilitazione dei partigiani che iniziarono a rastrellare i rari tedeschi rimasti nel centro della città. C'era il rischio tangibile che gli Alleati, temendo una resistenza a oltranza dei tedeschi fortificati nel capoluogo, ordinassero il bombardamento di Lucca con le conseguenze di distruzione e di morte. Era necessario avvisarli della positiva evoluzione per evitare a Lucca altri lutti e rovine. Il commissario del Cln Vannuccio Vanni e il capitano Mario Bonacchi decisero allora di inviare in direzione Pontetetto una pattuglia partigiana con un messaggio capace di scongiurare l'eventualità dell'imminente bombardamento della città. La componevano Guglielmo Bini, Giuseppe Lenzi, Alberto Mencacci e Alfonso Pardini: giovani e determinati che, dopo aver passato il Tempietto del Nottolini e costeggiato il canale che porta all'Ozzeri, raggiunsero la passerella del Ponte dei Frati, sorvegliato da un drappello di cinque tedeschi. Eliminato quell'ultimo posto di guardia i partigiani guadagnarono le posizioni alleate e consegnarono il messaggio del Cln al colonnello J.R. Sherman.

Saranno proprio questi quattro partigiani a essere ricordati mercoledì 24 aprile con una cerimonia pubblica che vedrà anche la presenza dei familiari dei protagonisti di quella vicenda e degli studenti dell'Istituto superiore artistico che accompagneranno la giornata con alcune esibizioni musicali, letture e interpretazioni. 

La manifestazione rientra nel programma "Liberi Tutti" dedicato al 74° anniversario della Liberazione dell'Italia dal nazifascismo. I cittadini sono invitati a partecipare.


Questo articolo è stato letto volte.


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


esedra


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


lunedì, 19 agosto 2019, 13:16

Napoleon Murphy Brock, al Real Collegio omaggio a Zappa e Puccini

Al chiostro di Santa Caterina due bis e standing ovation per il poliedrico artista e un trio di giovani musicisti già affermati nel panorama musicale


lunedì, 19 agosto 2019, 12:40

Cento giorni con Paolo Giulietti, talk al Real Collegio

Domani conversazione nel chiostro di Santa Caterina con il nuovo arcivescovo di Lucca, ospite di Real Collegio Estate


prenota_spazio


lunedì, 19 agosto 2019, 10:40

Lu.C.C.A.: ultima settimana per la mostra di Fortunato Depero

Per l'ultima settimana di mostra di "Fortunato Depero. Dal sogno futurista al segno pubblicitario" (fino al 25 agosto 2019), ilLu.C.C.A. – Lucca Center of Contemporary Art prepara un gran finale con doppio appuntamento per le Serate Futuriste


domenica, 18 agosto 2019, 20:32

"I fossi dell'arte", successo per il quinto appuntamento

Successo per il quinto appuntamento de "I fossi dell'arte" in via del Fosso a Lucca, i navigli lucchesi, dal n129-177. La strada era chiusa al traffico per esposizioni all'aperto con opere di vari artisti


sabato, 17 agosto 2019, 22:29

Maria Luisa, moglie di Napoleone: chi era veramente?

Lunedì 19 agosto 2019 via al primo appuntamento con le Conversazioni Napoleoniche 2019 nel chiostro di San Micheletto. Velia Gini Bartoli e Simonetta Giurlani Pardini tratteggiano un ritratto inedito


sabato, 17 agosto 2019, 09:34

Uno tra i più grandi della Musica: Hans-Andrè Stamm a Camaiore e a Lucca

Per il terzo anno consecutivo parteciperà al festival organistico "Città di Camaiore" (il concerto è previsto per Martedi 20 Agosto alle 21,15 presso la Chiesa della Badia) e per il secondo consecutivo a Lucca (giovedi 22 agosto alle ore 19,00 presso la Cattedrale di San Martino) dove lo scorso anno...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px