Anno 7°

martedì, 7 aprile 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

L'esperienza lucchese di cittadinanza attiva e cura dei beni comuni sarà al centro di una giornata di studi a palazzo Santini

venerdì, 7 giugno 2019, 14:46

di barbara ghiselli

“Riteniamo fondamentale creare legami tra l'amministrazione e i cittadini come dimostra il regolamento per l'amministrazione condivisa approvato dal comune di Lucca due anni fa e i patti di collaborazione sino ad ora stipulati; è per questo che ci auguriamo che i cittadini vengano numerosi al convegno che approfondirà questa tematica”. Queste le parole di Gabriele Bove, assessore ai processi di partecipazione, alla conferenza stampa di presentazione del convegno che si terrà martedì 11 giugno a partire dalle 16 a palazzo Santini in sala del consiglio comunale e che approndirà l'argomento dell'esperienza lucchese di cittadinanza attiva e cura dei beni comuni.

L'assessore alle politiche formative Ilaria Vietina ha fatto presente che questa occasione sarà sfruttata anche per fare il punto sull'esperienza di Lucca, a due anni dall'approvazione del regolamento che disciplina la cura, la gestione condivisa e la rigenerazione dei beni comuni, specialmente dopo che sono stati attivati due centri civici gestiti direttamente dai cittadini, il Bucaneve di Santa Maria a Colle e quello del Piaggione.

“Molto deve essere ancora fatto per migliorare l'organizzazione – ha specificato il dirigente comunale Graziano Angeli – in merito alla alla cittadinanza attiva e alla cura dei beni comuni comunque, dall'inizio di questo percorso, sono già molti i passi in avanti, fatti in questo senso, basti pensare che, in alcuni casi, abbiamo adattato lo schema del patto al patto stesso per facilitare la collaborazione tra i cittadini e il comune”.

“Spesso i cittadini non conoscono i patti di collaborazione – ha sottolineato Rossana Caselli, referente regionale Labsus (laboratorio per la sussidiarietà) – e non sanno che possono riguardare attività ma anche beni comuni immateriali come integrazione, legalità, salute pubblica. Pensiamo quindi che questo convegno possa avere una notevole importanza per sviluppare una cultura dell'amministrazione condivisa”.

Come ha spiegato Caselli, stringere un patto di collaborazione significa infatti stipulare un atto in cui amministratori e cittadini condividono, alla pari, gli obiettivi da perseguire nella gestione di un determinato bene comune, i dettagli e le modalità operative (referenti, durata, responsabilità, risorse necessarie). I patti di collaborazione sono uno strumento flessibile e vantaggioso per tutti che permettono alle persone di riappropriarsi di un ruolo attivo e riconosciuto all'interno della propria comunità, liberando energie preziose spesso dormienti.

Alla conferenza è stato poi detto che il convegno si aprirà con i saluti istituzionali del sindaco Alessandro Tambellini, del presidente del consiglio comunale Francesco Battistini e del presidente della provincia e sindaco di Capannori, Menesini. A seguire interverranno il presidente di Labsus, Gregorio Arena, che spiegherà il modello di cittadinanza attiva come rapporto costruttivo e di reciproca collaborazione fra cittadini e amministratori, facendo il punto sulle esperienze attivate in Italia. Sarà poi l'assessore Bove a entrare nel merito del percorso realizzato a Lucca. Graziano Angeli affronterà gli aspetti tecnici dei patti di collaborazione realizzati e le questioni che ancora rimangono aperte. Alle 17.15 ci sarà una tavola rotonda sulle esperienze dei patti attivi in provincia di Lucca, coordinata da Rossana Caselli e Simona Bottiglioni.

Le conclusioni della giornata di studio saranno affidate agli assessori Gabriele Bove e Ilaria Vietina e al presidente di Labsus, Gregorio Arena.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

auditerigi

tuscania

celsius

esedra

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


martedì, 7 aprile 2020, 18:56

La scuola al tempo del Coronavirus: assessori scrivono ai dirigenti scolastici

“Ci siamo incontrati per porci in ascolto del nostro territorio e delle nostre comunità in questo momento e intendiamo condividere le nostre riflessioni con l’intento di contribuire a creare le condizioni migliori possibili per attraversare un tempo di novità, di disorientamento e, per molte persone, di dolore”.


domenica, 5 aprile 2020, 16:58

Kreativa d’arte e dintorni: corsi online

Kreativa d’arte e dintorni non si arrende e offre l’occasione di “fare arte da casa” recuperando la creatività e la voglia di stare insieme tramite le lezioni online che andranno a soddisfare l’offerta formativa adottata fino a poco prima dell’attuale emergenza sanitaria


prenota_spazio


sabato, 4 aprile 2020, 13:21

Sospeso il Lucca Classica Music Festival

Avrebbe dovuto svolgersi dal 29 aprile al 3 maggio 2020 e nelle speranze degli organizzatori c'è un recupero almeno parziale entro il 2020, ma per ora anche il Lucca Classica Music Festival ha deciso di fermarsi e la sesta edizione della manifestazione promossa da Associazione Musicale Lucchese e Teatro del...


venerdì, 3 aprile 2020, 11:29

Due importanti iniziative anche durante il lockdown: sconto del 50 per cento sui pacchetti e filmati gratuiti sulla pagina Fb

L'unica manifestazione permanente dedicata alla figura del Maestro Giacomo Puccini ed al suo legame con la città, continua a lavorare intensamente per riprendere gradualmente il via una volta oltrepassata la fase di crisi dettata dal Covid19


giovedì, 2 aprile 2020, 13:36

Emergenza Covid-19, artisti lucchesi vendono opere per la Croce Rossa

Sette artisti in cerca... di cuore. In questo particolare e difficile momento in cui sono state stravolte abitudini, ma anche emozioni, la forza della solidarietà arriva anche dal mondo dell'arte


mercoledì, 1 aprile 2020, 18:02

In Musica, corsi online gratis per tutti i bambini con il maestro Giuseppe Nannini

La musica non si ferma. E' un po' come i bambini. Rinasce anche nei momenti più difficili, proprio come quello che sta affrontando l'Italia in questo momento. Per farne entrare qualche nota anche in famiglia, facendovi scappare un sorriso in più, non vi resta che contattare la scuola In Musica


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px