Anno XI

lunedì, 14 giugno 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

“Wiki Loves Monuments”: partecipa anche Lucca

sabato, 31 agosto 2019, 09:24

Ogni anno i volontari wikimediani organizzano in tutto il mondo “Wiki Loves Monuments” (WLM). WLM è il più grande concorso fotografico internazionale https://it.wikipedia.org/wiki/Wiki_Loves_Monuments. Il concorso promuove la conoscenza libera dei beni culturali sul territorio.

Siamo giunti alla ottava edizione in Italia promossa da Wikimedia Italia. La premiazione è a più livelli regionale, nazionale e internazionale, con grande visibilità per i vincitori (autori degli scatti e beni culturali ritratti). L’organizzatore regionale principale è Alessandro Marchetti, coordinatore Wikimedia Italia per la Toscana per le attività con le istituzioni culturali. La premiazione regionale si terrà quest’anno a Pescia.

La Toscana è stata protagonista nel 2018, con quasi il 40% delle foto caricate in Italia. Si prospetta un altro anno eccellente Superando le 11.000 foto, record dell’edizione passata.
Il concorso inizia il primo del mese e terminerà il 30 settembre.

L’anno scorso la provincia di Pistoia partecipò in massa per la prima volta, mentre quest’anno si presentano per la prima volta la quasi totalità della provincia di Prato, vari nuovi comuni a cavallo fra le province di Firenze e Pisa, e altri ancora sparsi su tutte le province inclusi i capoluoghi Lucca, Carrara e Massa e due fra i borghi più belli di Italia (Santa Flora e Scarperia e San Pietro).

Il Concorso WLM e la sua filosofia

Come ogni anno, Il primo di settembre è iniziata in Italia l’ottava edizione di “Wiki Loves Monuments” (WLM https://wikilovesmonuments.wikimedia.it/), un concorso certificato dal Guinness World Records come il più grande mai organizzato al mondo. 

WLM è promosso dai volontari wikimediani e invita a caricare su WIkimedia Commons, l’archivio di file multimediali di Wikipedia, le immagini di beni culturali presenti sul territorio. 
Si tratta di una iniziativa di notevole successo grazie alla quale, a partire dalla prima edizione nel 2012, in Italia sono state quasi 130.000 le immagini di chiese, ponti, palazzi, musei e opere d’arte caricate su Wikimedia Commons.

Gli amanti del patrimonio culturale e della fotografia potranno partecipare gratuitamente al concorso condividendo i loro scatti, e vincere vari premi offerti dagli sponsor. WLM non è però solo uno stimolo per i fotografi più appassionati, sia residenti che turisti, ma è soprattutto un modo di contribuire alla costruzione di un archivio digitale dei tesori del territorio. Le foto verranno utilizzate non solo per illustrare le pagine dell’enciclopedia libera Wikipedia, uno dei dieci siti web più visitati al mondo, ma saranno caricate sulle piattaforme Wikimedia a disposizione di tutti, accessibili e riutilizzabili liberamente citando l’autore da chiunque anche per scopi commerciali, contribuendo così a far conoscere in rete e nel mondo più facilmente le bellezze dei vari territori.

Il riuso commerciale è un pilastro delle piattaforme Wikimedia ed è una scelta fatta consapevolmente per favorire il più ampio uso e riuso dei suoi contenuti e lo sviluppo di una cultura libera. Nel caso delle foto di beni culturali in Italia (palazzi, chiese, monumenti, quadri ecc.), il Codice dei beni culturali e del paesaggio https://it.wikipedia.org/wiki/Codice_dei_beni_culturali_e_del_paesaggio ne consente il riuso per scopi commerciali solo previa autorizzazione del proprietario. Anche se i social media sono pieni di foto caricate senza prendere in esame la normativa vigente, l’organizzazione di WLM ha deciso di seguire scrupolosamente la legislazione italiana, ed è quindi possibile inserire la foto di un bene nel sito del concorso solo qualora il proprietario di quest’ultimo, pubblico o privato, abbia rilasciato un’autorizzazione esplicita. In altri termini, i beni culturali vanno “liberati”.

I nuovi comuni aderenti del 2019

https://it.wikipedia.org/wiki/Progetto:Wiki_Loves_Monuments_2019/Monumenti/Toscana

Ai siti già liberati negli anni precedenti (fra cui proprietà dei comuni di Montecarlo, Forte dei Marmi, Empoli, Montaione, Volterra, Piombino, Massa Marittima, Lajatico, Castelfiorentino, San Giovanni Valdarno, Poggibonsi, San Quirico d'Orcia, Montepulciano, Montecatini Terme, Serravalle Pistoiese e Pistoia e Pescia), quest’anno parteciperanno a pieno titolo anche i nuovi comuni di:

** MS: Massa, Carrara, Aulla, Comano
** LU: Lucca, Careggine, Coreglia Antelminelli
** PI: Calcinaia, Capannoli, Cascina, Palaia, Pomarance, Ponsacco, Pontedera, Riparbella, San Minato
** LI: San Vincenzo
** PT: (copetura quasi ultimata nel 2018, nessun nuovo comune)
** PO: Prato, Cantagallo, Carmignano, Poggio a Caiano, Vaiano, Vernio
** FI: Barberino Tavarnelle, Dicomano, Figline Incisa, Fucecchio, San Godenzo, Scandicci, Scarperia e San Pietro, Sesto Fiorentino, Rignano sull’Arno
** SI: Castelnuovo Berardenga
** AR: Bucine, CastelFocognano
** GR: Castell’Azzara, Santa Fiora

Fra le bellezze più note che entrano quest’anno negli elenchi ci sono la Torre Guinigi e le mura di Lucca, il Palazzo Mediceo di Seravezza, il Castello dell’Imperatore di Prato, la chiesa abbaziale di San Giusto al Pinone di Carmignano, la cappella della Madonna di Loreto di San Miniato, la “Peschiera” di Santa Fiora, la Rocca Sillana di Pomarance e il Palazzo dei Vicari di Scarperia e San Pietro.

Il “boom” della Toscana
Dodicesima regione per numero di caricamenti nel 2016 e sesta nel 2017, la Toscana è divenuta nel 2018 la prima regione in Italia. Alla fine circa il 40% delle foto caricate sono immagini di beni culturali toscani e di queste oltre la metà provenne dalla provincia di Pistoia, che con diciotto comuni coinvolti si era confermata la maggior protagonista dell’edizione precedente. Per questo la premiazione regionale è rimasta in provincia di Pistoia e si terrà a fine novembre a Pescia.

Premiazione regionale, giuria, sponsor
Le foto saranno valutate da una giuria mista di wikimediani e esperti del mondo del giornalismo e della comunicazione, coordinata in primis dal giornalista Alessandro Agostinelli. La giuria è composta per metà di wikipediani e per metà di giurati di qualità.
• il giornalista di fama nazionale Alessandro Agostinelli (coordinatore della giuria)
• lo scultore e fotografo di fama internazionale Dominique Stroobant 
https://it.wikipedia.org/wiki/Dominique_Stroobant
• il divulgatore scientifico Gianni Fochi
• il delegato FIAF per la Regione Toscana Carlo Lucarelli
• la direttrice dell’Archivio Fotografico Toscano Oriana Goti
• il professore dell’Università di Pisa Mirko Tavosanis
• la professoressa dell’Università di Pisa esperta in divulgazione museale Valentina Domenici
• la critica delle arti visive FIAF Francesca Lampredi
• la volontaria del CIFA di Bibbiena Elisa Mariotti
• il gestore del sito Pesciailtuopaese Iuri Mazzamuto
• il gestore della pagina Facebook Castelli Toscani Paolo Ramponi
• il gestore della pagina Facebook Toscana e Dintorni Mauro Catani
• il gestore della pagina Facebook Visita la Lunigiana Sandro Santini
A questi si aggiungeranno wikimediani che aiuteranno a smaltire le foto soprattutto nei primi livello di selezione. Solo un centinaio di foto finirà alla finale nazionale.
La premiazione regionale si terrà quest’anno a Pescia, verso fine novembre e come sempre precederà quella nazionale.
La “Impresa Sociale Magnani” di Pescia, si è offerta di stampare le foto vincitrici regionali su carta artigianale. La Pasticceria Vacchetta di Santa Croce, premiata a livello nazionale, offrirà dei dolci, ricordando come sia sempre più importante associare alla scoperta del territorio anche la promozione delle sue eccellenze produttive. Il comune di Serravalle Pistoiese (PT), quello di Castell’Azzara (GR) e la Pro Loco di Fucecchio hanno offerto per i vincitori vari libri di storia locale. Un Contributo è giunto anche dalla BCC Pescia e Cascina. 
Le prime quattro foto vincitrici regionali saranno esposte al Museo della Carta di Pescia per alcune settimane.

Canali sociali
Twitter: https://twitter.com/WikiToscana
Instagram: https://www.instagram.com/toscanawiki/
Facebook: https://www.facebook.com/WikiLovesToscana


Questo articolo è stato letto volte.


auditerigi

tuscania

lagazzetta_prenota

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cultura e spettacolo


lunedì, 14 giugno 2021, 13:11

Il teatro del Giglio riparte con successo con due serate di forti emozioni

Con L’uomo che oscurò il Re Sole - Vita di Molière il teatro del Giglio ritrova il proprio pubblico: due serate di successo per la pièce di Francesco Niccolini, con Alessio Boni e Alessandro Quarta


sabato, 12 giugno 2021, 14:49

Johannes Trümpler inaugura la stagione musicale della FLAM

Martedì alle ore 18,30, presso la Cattedrale di San Martino, avrà inizio la stagione concertistica della FLAM, vale a dire quel “Cantiere della Musica” che è giunto in questo 2021 alla sua XVIII edizione


prenota_spazio


sabato, 12 giugno 2021, 14:38

Una mostra fotografica dedicata alla Compagnia dei Balestrieri

Dal 12 al 27 giugno la casermetta San Pietro, sede della compagnia dei balestrieri, ospiterà una mostra fotografica dedicata alla compagnia dei balestrieri in collaborazione con i fotografi del Culture Club che hanno curato gli scatti


sabato, 12 giugno 2021, 12:56

L'ambasciatore della Costa d'Avorio in visita al Palazzo delle Esposizioni

Con lui una delegazione dell'ambasciata composta da Jean-Ghislain Ngbichi, ministro consigliere, Claire Div. Abdoulaye Coulibaly, Simona Vidoni, Antoine Gomis


sabato, 12 giugno 2021, 12:04

Le sculture di Aron Demetz a Lucca con "Art Beat"

Si è aperta venerdì 11 giugno nella Chiesa di San Cristoforo (via Fillungo) nel cuore del centro storico di Lucca, la mostra "Art Beat", dell'artista altoatesino Aron Demetz (Vipiteno 1972), riconosciuto come uno dei maggiori scultori contemporanei italiani


venerdì, 11 giugno 2021, 18:45

‘Salviamoci’, il libro di Vincenzo Imperatore

Nuova diretta dalla pagina facebook della Libreria Ubik di Lucca per un incontro con Vincenzo Imperatore e il suo nuovo libro #Salviamoci (Casa Editrice Chiarelettere)


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px