Anno 7°

domenica, 26 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

"Bestie d'Italia" alla Ubik di Lucca

venerdì, 6 dicembre 2019, 23:46

di emanuele pellicci

Magiche atmosfere hanno preso vita tra le stanze della libreria e fantastici personaggi sono apparsi facendo capolino da un passato misterioso.  

Tutto questo e molto di più è accaduto questa sera presso la  libreria Ubik di Lucca dove è stato presentato al  pubblico il libro "Bestie  d'Italia" volume  1 e  2. Un appuntamento reso possibile dall'associazione culturale  "Nati  per scrivere" e condotto da Alessio Del Debbio, direttore di NPS Edizioni.

Da un progetto editoriale che  punta  alla valorizzazione  ed  alla  riscoperta  delle  tradizioni  locali, attraverso le storie  e le  leggende  tramandate  nei secoli. I due volumi presentati, insieme ad un terzo prossimamente in uscita, sostengono una  cultura del  folclore  italiano, consentendo ad ogni storia di far emergere un collegamento reale al territorio .

Gli  autori, presenti  alla  serata,  fanno sfilare  uno ad uno i  personaggi  che  dalle  pagine  prendono vita  e  che  nella fantasia  del  pubblico si  perdono. 

"Il progetto dei tre volumi "Bestie d'Italia" accompagna in un viaggio, seppur fantastico, nel reale territorio italiano - esordisce  Alessio  Del  Debbio - infatti ogni volume riconduce attraverso i racconti contenuti in regioni ben precise. Il volume 1 contiene leggende ambientate nelle regioni tirreniche, mentre il secondo volume si sposta nel nord Italia ed il terzo, che è in uscita, concluderà il percorso nelle regioni adriatiche e ioniche. Non a caso i colori delle copertine dei volumi, se unite insieme, ricordano il tricolore italiano."   
Alcuni autori presenti alla serata accennano al loro racconto ma senza svelare troppo, così da lasciare il piacere e la curiosità al lettore quando si addentrerà nelle ambientazioni di ogni narrazione. E si dedicano quindi a svelare un po' della propria motivazione a questo genere di scrittura.                       

"Il genere fantastico è per me uno strumento eccezionale - prosegue Francesca Cappelli -  perché permette di parlare di noi stessi e di ciò che ci circonda in modo speciale. E' una modo per collegarci alla realtà nonostante la sfida di scrivere attraverso la fantasia. "Il santo di nessuno" è il mio racconto ed è ambientato nel Sud Tirolo dove un drago è un personaggio significativo e riconducibile alle realtà locali". 

Cresce nella serata l'attenzione del pubblico verso gli aspetti personali degli autori.

"Ho iniziato a scrivere storie perché mi ha sempre affascinato osservare le persone che incontro, i luoghi e le situazioni quotidiane - aggiunge Maria Pia Michelini -  in ogni contesto mi chiedo sempre cosa ci sia dietro ed inizio quindi a scrivere delle possibili storie. "I suoni della Montagna" è il mio racconto che nasce da una leggenda esistente ed ambientata a Trento e rivisitando tale leggenda cerco di far emergere il messaggio che in essa è contenuto. Una storia di amicizia molto significativa tra un uomo ed un'aquila che avrà risvolti importanti sotto molti punti di vista" .

Si alternano così i vissuti degli scrittori che con particolare emozione fanno luce sul proprio racconto e dimostrano di cogliere a pieno il senso del progetto, così proposto come dal direttore Alessio del Debbio.
"Solitamente scrivo racconti per i ragazzi - continua  Luciana Volante, autrice ed anche Vicepresidentessa dell'Associazione Nati per Scrivere - perché ritengo che la lettura sia un ottimo strumento per trasmettere dei buoni messaggi. Nel caso di questo libro "Bestie d'Italia" ho rivolto un messaggio anche ai lettori più adulti. Con il mio racconto "L'eredità di Dora Silla", ambientato nelle zone delle Dolomiti, porto a scoprire una leggenda di una principessa che con particolari poteri si troverà ad affrontare un uccello, quest'ultimo deciso a fermarla. Ma l'avventura avrà risvolti che faranno riflettere il lettore".

Arriva il momento del brano di Alessio del Debbio, contenuto nel volume 1 e attraverso il quale il pubblico osserva l'aspetto fondamentale di tutto questo progetto, ovvero l'unione tra la leggenda e la realtà, infatti il racconto è ambientato nell'Isola di Monte Cristo. 

"Anime nella Bufera è il mio racconto - conclude il direttore Alessio del Debbio - che fa rivivere la leggenda di un drago dell'isola ed attraverso le avventure di alcuni marinai naufragati su di essa si svolgeranno storie e messaggi importanti".

Tutti i testi sono accompagnati dalle illustrazioni del disegnatore marchigiano Marco Pennacchietti. Il prossimo appuntamento legato a questo progetto sarà ad Aprile 2020 in occasione dell'evento "Lucca Città di Carta", dove sarà possibile anche assistere alla presentazione del terzo volume "Bestie d'Italia".                     

I libri sono acquistabili  in tutte le librerie, anche on line ed in formato ebook. Per questa magica serata è  stato possibile  acquistare i  volumi direttamente alla libreria Ubik con tanto di dedica personale dagli stessi  autori.

Il sito della casa editrice è:NPS Edizioniwww.npsedizioni.it 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


auditerigi


celsius


esedra


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


sabato, 25 gennaio 2020, 18:38

Conclusa con successo la prima edizione della “Giornata nazionale di promozione della cultura economica”

Bilancio positivo della prima edizione della “Giornata nazionale di promozione della cultura economica” svoltasi, la mattina del 15 gennaio scorso, all’ITE “F. Carrara”


sabato, 25 gennaio 2020, 15:19

Una giornata di approfondimento al Piaggione sulle dipendenze

Sì è svolto questa mattina nel Centro Civico del Piaggione una giornata di approfondimento e aggiornamento organizzata da Arcat Toscana (Associazione regionale dei club alcologici territoriali) relatori Tiziana Fanocchi e Manfredo Bianchi


prenota_spazio


venerdì, 24 gennaio 2020, 18:06

Grande successo per la mostra della Fondazione Ragghianti "Bernardo Bellotto 1740. Viaggio in Toscana"

A poco più di due settimane dalla chiusura della mostra della Fondazione Ragghianti "Bernardo Bellotto 1740. Viaggio in Toscana", il bilancio finale è estremamente positivo


venerdì, 24 gennaio 2020, 17:34

Il Festival di Colombini plaude alla costituzione di un Comitato per i cento anni dalla morte di Giacomo Puccini

Il Festival plaude alla costituzione di un Comitato per i cento anni dalla morte di Giacomo Puccini: "Noi in prima fila per fare grande il binomio Lucca-Puccini con l'appoggio del Governo". Nel frattempo l'autocaricatura di Giacomo Puccini entra a fare parte della collezione privata del Festival


venerdì, 24 gennaio 2020, 17:33

Musica ragazzi, lunedì mattina un appuntamento dedicato alla Giornata della memoria e alla strage di Sant'Anna di Stazzema

Lunedì 27 gennaio alle 10.15 al Boccherini. L'eccidio raccontato da Enio Mancini, la storia dell'Organo della Pace e la testimonianza dei ragazzi del "Passaglia" che lo scorso anno hanno visitato Auschwitz


venerdì, 24 gennaio 2020, 13:25

Tutto esaurito per lo spettacolo inedito “La Tregua” di e con Marco Brinzi

Un percorso attraverso la parola, che prima accompagna il pubblico fin dentro gli orrori dei campi di concentramento e poi descrive il ritorno in Italia, a Torino


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px