Anno 7°

giovedì, 13 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Piccole incompletezze di Sara Piazza: una presentazione pirandelliana ieri sera alla Ubik

sabato, 14 dicembre 2019, 11:09

di Daniela Nardi

In una sala gremita di persone, ieri sera alla Ubik di via Fillungo i personaggi della raccolta di racconti di Sara Piazza “Piccole incompletezze” sono usciti dal libro - grazie all’interpretazione teatrale di Simona Bottiglioni e di Michele Cariello che recitavano piccoli passi dei racconti, prestando la voce ai protagonisti - e hanno intervistato - loro stessi - la scrittrice.

I protagonisti non hanno avuto bisogno di cercare l’autrice, che era lì, con due dei suoi tre figli che giocavano accanto a lei, e che si è aperta con sincerità alle domande dei suoi personaggi, rivelando molto di sé.

Il numeroso pubblico presente ha così avuto modo di intraprendere, attraverso la lettura di stralci dei racconti e soprattutto dalle risposte dell’autrice, un viaggio che è il viaggio che ha compiuto la stessa Piazza nella sua vita e che si riflette nei suoi racconti: un viaggio nella memoria, nell’infanzia, nelle due città tanto care alla scrittrice (Lucca e Milano ove ha vissuto per 11 anni).

La raccolta di racconti “Piccole incompletezze” è nata quando Piazza abitava a Milano e nonostante le storie siano di breve durata, non più di dieci pagine ciascuna, non ne ha mai scritta nessuna in un solo giorno, bensì al contrario per alcuni racconti ha impiegato anche un mese.

Ha spiegato che questa raccolta di racconti nasce e prende spunto da una serie di quaderni delle elementari, in cui lei - che ha sempre scritto - annotava i suoi pensieri.

L’autrice ha svelato come il titolo della raccolta originario fosse diverso da quello poi scelto. Originariamente infatti la raccolta si doveva intitolare “Piccole delinquenze”, ma l’editore ha suggerito di cambiarlo per evitare spiacevoli fraintendimenti anche in considerazione dell’immagine di copertina (uno scatto della stessa Piazza, che è appassionata di fotografia, che ritrae le gambe di una bambina che indossa delle calze di lana, di cui una strappata su un ginocchio). Per Piazza il nuovo titolo, trovato dopo una lunga ricerca, si adatta ancor meglio alla raccolta di racconti che narrano delle incompletezze della vita, “sbucciature” cui ognuno, bambini, ragazzi ma anche adulti, va inevitabilmente incontro e che spesso spaventano o stupiscono.

I racconti sono scritti con una scrittura sintetica, lineare, a volte quasi asciutta ma che al tempo stesso riesce a descrivere perfettamente, in poche parole, un ambiente (spesso una strada o un luogo di Lucca), una sensazione, una paura trascinando il lettore nella mente dei protagonisti e lasciandogli addosso una piacevole inquietudine.

Piazza, che pure ha frequentato diversi corsi di scrittura, ha ammesso di non aver adoperato una tecnica particolare per creare nel lettore questo stato d’animo, che viene indotto secondo lei dalla trama volutamente non complessa dei racconti, che dà modo al lettore di aggiungere con la propria fantasia pensieri propri a quelli dei protagonisti. In ogni caso il risultato è sorprendente, perché in 96 pagine il lettore si trova a percorrere i viaggi dei protagonisti dei racconti, vivendo quasi sulla propria pelle le piccole incompletezze subite dai personaggi dei racconti.

Piazza sta lavorando ad un romanzo e ad altri racconti ispirati a viaggi fatti in passato, che possono prendere adesso un’altra strada.

In ogni caso la sensazione è che sentiremo ancora parlare molto di questa scrittrice oggi esordiente, che ieri è stata travolta dal pubblico presente per il firma copie del suo libro, che è andato esaurito in pochissimo tempo.

 

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

auditerigi

tuscania

celsius

esedra

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


giovedì, 13 agosto 2020, 08:57

Quarto appuntamento con "Metti una sera d'estate a Ponte a Moriano..."

Giovedì 13 agosto, alle 21:15, nel giardino del Teatro Comunale “Idelfonso Nieri” di Ponte a Moriano si terrà il quarto appuntamento della manifestazione “Metti una sera d’estate a Ponte a Moriano…” organizzata dalla F.I.T.A. Federazione Italiana Teatro Amatori - Comitato Provinciale di Lucca in collaborazione con il Comune di Lucca...


mercoledì, 12 agosto 2020, 20:40

Agosto al MuSA: una video installazione immersiva per ammirare la grande arte di Michelangelo

Proseguono fino a fine mese gli appuntamenti serali al MuSA (dal venerdì alla domenica, dalle 19:00 alle 24:00, ingresso libero) in compagnia del percorso espositivo multimediale dedicato a Michelangelo, nell'ultimo anno che la Versilia gli dedica per celebrare i 500 anni dal suo arrivo a Pietrasanta


prenota_spazio


mercoledì, 12 agosto 2020, 02:17

Fede e bellezza architettonica si sposano nella chiesa di Santa Maria Forisportam

Fede e bellezza architettonica si sposano, si, nella chiesa di Santa Maria Forisportam sabato 15 agosto in occasione della Festa dell' Assunta


martedì, 11 agosto 2020, 12:42

Claudia Tellini apre Lucca Jazz Donna light

Il festival Lucca Jazz Donna affronta l'anno del Covid 19 con una versione light nel cartellone di "Musica Estate" al Real Collegio di Lucca, aspettando la 16ma edizione della manifestazione nel 2021


lunedì, 10 agosto 2020, 17:22

Lucca Classica Music Festival, Mariangela Vacatello in concerto in S. Francesco

Nata in una famiglia di musicisti, suona le sue prime note al pianoforte a quattro anni. A sette la musica diventa il suo unico interesse, a 14 anni si esibisce nella sala Verdi del Conservatorio di Milano


sabato, 8 agosto 2020, 17:00

Lontani Così Vicini Lucca Fest: successo per la prima serata

Un successo: la prima serata di Lontani Così Vicini Lucca Fest - Festival sulla contemporaneità ha fatto registrare il tutto esaurito, con un’ottima affluenza di pubblico


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px