Anno 7°

mercoledì, 22 gennaio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Piccole incompletezze di Sara Piazza: una presentazione pirandelliana ieri sera alla Ubik

sabato, 14 dicembre 2019, 11:09

di Daniela Nardi

In una sala gremita di persone, ieri sera alla Ubik di via Fillungo i personaggi della raccolta di racconti di Sara Piazza “Piccole incompletezze” sono usciti dal libro - grazie all’interpretazione teatrale di Simona Bottiglioni e di Michele Cariello che recitavano piccoli passi dei racconti, prestando la voce ai protagonisti - e hanno intervistato - loro stessi - la scrittrice.

I protagonisti non hanno avuto bisogno di cercare l’autrice, che era lì, con due dei suoi tre figli che giocavano accanto a lei, e che si è aperta con sincerità alle domande dei suoi personaggi, rivelando molto di sé.

Il numeroso pubblico presente ha così avuto modo di intraprendere, attraverso la lettura di stralci dei racconti e soprattutto dalle risposte dell’autrice, un viaggio che è il viaggio che ha compiuto la stessa Piazza nella sua vita e che si riflette nei suoi racconti: un viaggio nella memoria, nell’infanzia, nelle due città tanto care alla scrittrice (Lucca e Milano ove ha vissuto per 11 anni).

La raccolta di racconti “Piccole incompletezze” è nata quando Piazza abitava a Milano e nonostante le storie siano di breve durata, non più di dieci pagine ciascuna, non ne ha mai scritta nessuna in un solo giorno, bensì al contrario per alcuni racconti ha impiegato anche un mese.

Ha spiegato che questa raccolta di racconti nasce e prende spunto da una serie di quaderni delle elementari, in cui lei - che ha sempre scritto - annotava i suoi pensieri.

L’autrice ha svelato come il titolo della raccolta originario fosse diverso da quello poi scelto. Originariamente infatti la raccolta si doveva intitolare “Piccole delinquenze”, ma l’editore ha suggerito di cambiarlo per evitare spiacevoli fraintendimenti anche in considerazione dell’immagine di copertina (uno scatto della stessa Piazza, che è appassionata di fotografia, che ritrae le gambe di una bambina che indossa delle calze di lana, di cui una strappata su un ginocchio). Per Piazza il nuovo titolo, trovato dopo una lunga ricerca, si adatta ancor meglio alla raccolta di racconti che narrano delle incompletezze della vita, “sbucciature” cui ognuno, bambini, ragazzi ma anche adulti, va inevitabilmente incontro e che spesso spaventano o stupiscono.

I racconti sono scritti con una scrittura sintetica, lineare, a volte quasi asciutta ma che al tempo stesso riesce a descrivere perfettamente, in poche parole, un ambiente (spesso una strada o un luogo di Lucca), una sensazione, una paura trascinando il lettore nella mente dei protagonisti e lasciandogli addosso una piacevole inquietudine.

Piazza, che pure ha frequentato diversi corsi di scrittura, ha ammesso di non aver adoperato una tecnica particolare per creare nel lettore questo stato d’animo, che viene indotto secondo lei dalla trama volutamente non complessa dei racconti, che dà modo al lettore di aggiungere con la propria fantasia pensieri propri a quelli dei protagonisti. In ogni caso il risultato è sorprendente, perché in 96 pagine il lettore si trova a percorrere i viaggi dei protagonisti dei racconti, vivendo quasi sulla propria pelle le piccole incompletezze subite dai personaggi dei racconti.

Piazza sta lavorando ad un romanzo e ad altri racconti ispirati a viaggi fatti in passato, che possono prendere adesso un’altra strada.

In ogni caso la sensazione è che sentiremo ancora parlare molto di questa scrittrice oggi esordiente, che ieri è stata travolta dal pubblico presente per il firma copie del suo libro, che è andato esaurito in pochissimo tempo.

 

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


auditerigi


celsius


esedra


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


martedì, 21 gennaio 2020, 20:56

Anna Vagli bis in Tv a Rai1: dalle Gazzette al piccolo schermo

Anche questa mattina noi delle Gazzette eravamo sintonizzati su Rai 1 per ascoltare l’intervento della nostra collaboratrice e criminologa Anna Vagli. Nuovamente ospite a Storie Italiane


martedì, 21 gennaio 2020, 14:36

Ancora una consegna di risorse utili dalle aziende del progetto LU.ME

Nei giorni scorsi Antonella Lancellotti di Rotork, Daniela Franceschi di Gambini e Ombretta Pacini di Fapim hanno consegnato abiti per donne e bambini donati dai dipendenti delle rispettive aziende, all'associazione che tutela donne e bambini vittime di violenza, che sono ospiti dei rifugi di prima accoglienza gestiti dall'associazione


prenota_spazio


martedì, 21 gennaio 2020, 14:04

Lucca Collezionando annuncia il primo ospite d'onore: Claudio Villa, disegnatore di Tex

Claudio Villa, prestigiosa firma di casa Bonelli e disegnatore di Tex, è uno degli ospiti d'onore alla fiera che mette al centro il fumetto


martedì, 21 gennaio 2020, 10:54

LYM Academy: l'attore Federico Guerri presenta "L'inverno di Bucinella"

A Bucinella si incrociano personaggi degni della migliore fauna di paese in un mix di generi e narrazioni che passa da Calvino a Stephen King, da Buzzati a Neil Gaiman


martedì, 21 gennaio 2020, 08:56

"Fiume città di passione": si presenta il volume di Raoul Pupo

Il fitto calendario delle iniziative previste per le giornate della Memoria e del Ricordo per iniziativa di Provincia e Comune di Lucca, con il sostegno scientifico e il supporto organizzativo dell'Istituto storico della Resistenza e dell'Età contemporanea, prevede un importante appuntamento il prossimo venerdì 24 gennaio, alle ore 17, presso...


lunedì, 20 gennaio 2020, 15:46

Doppio appuntamento dedicato alla mostra Ardinghi-Di Vecchio

Proseguono con successo di pubblico gli appuntamenti all'auditorium del Palazzo delle Esposizioni della Fondazione BML in piazza S. Martino, che vedono questa settimana un imperdibile doppio evento mercoledì 22 gennaio


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px