Anno 7°

martedì, 31 marzo 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Da Lucca Classica '19 nasce l'idea di uno dei successi del rapper Anastasio

mercoledì, 5 febbraio 2020, 22:30

«L'anno scorso sono stato invitato a un dibattito su arte, musica e fede a Lucca dal cardinale Gianfranco Ravasi, [...]. Spiegava, seguendo i testi sacri, che quando l'Apocalisse sarà avvenuta ci saranno 10 minuti di silenzio. Questa immagine potente mi ha incollato alla sedia e ho pensato subito di scriverci qualcosa». Così il rapper Anastasio, impegnato in questi giorni al Festival di Sanremo, ha raccontato in un'intervista su Avvenire** che proprio a Lucca, in occasione della serata conclusiva del Lucca Classica Music Festival, è nato uno dei suoi ultimi successi, il brano Quando tutto questo finirà.

Anastasio è stato ospite del Festival durante la cerimonia di consegna del premio Lucca Classica a monsignor Ravasi, presidente del Pontificio Consiglio della cultura, nel maggio 2019. La serata, realizzata in collaborazione con "Il cortile dei gentili", prevedeva infatti una insolita conversazione tra generazioni a cui il cardinal Ravasi aveva voluto invitare il rapper Anastasio, il direttore d'orchestra Beatrice Venezi e il soprano Maria Agresta con cui si è confrontato su musica, arte e spiritualità dando vita a un interessantissimo incontro nel segno di quel linguaggio universale che è la musica. Lo stesso Ravasi in un tweet ha ribadito in queste ore l'importanza della musica dei giovani rapper e trapper per aiutarci a comprendere le nuove generazioni e costruire con loro un vero dialogo, così come sperimentato a Lucca Classica lo scorso anno.


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

auditerigi

tuscania

celsius

esedra

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


martedì, 31 marzo 2020, 13:43

Anche in tempo di Covid-19 la Fondazione Ragghianti non si ferma

Stiamo vivendo tempi eccezionali. Anche la biblioteca e gli uffici della Fondazione Ragghianti, a seguito del DPCM dell’11 marzo 2020, sono chiusi al pubblico


domenica, 29 marzo 2020, 17:49

Teatro del Giglio, distanti ma uniti: al via lunedì 30 marzo un nuovo palinsesto social

Il Teatro del Giglio, grazie a un'idea del suo direttore artistico Aldo Tarabella, ha messo a punto una serie di appuntamenti per tenerci virtualmente uniti, nell'attesa di ritrovarci tutti finalmente di nuovo insieme nel nostro amato teatro, fisicamente chiuso ma al contempo ancora forte, vivo e attivo


prenota_spazio


domenica, 29 marzo 2020, 16:50

Il mondo della lettura ai tempi del Covid-19

Seduti al tavolo della biblioteca e circondati da innumerevoli libri di ogni genere, i membri dell'associazione portano sempre al centro dell'attenzione le loro poesie, vecchi elaborati o racconti del proprio vissuto


sabato, 28 marzo 2020, 09:38

La DAD: docenti e discenti nella scuola in absentia

Dopo i primi giorni di frenesia in cui docenti e studenti sono stati chiamati dalla contingenza ad una nuova sfida, stimolante ma piena di nuovi problemi da risolvere


venerdì, 27 marzo 2020, 17:32

Anche gli iscritti alla biblioteca della Fondazione Ragghianti possono accedere alla biblioteca digitale

Anche la biblioteca della Fondazione Ragghianti aderisce al servizio della biblioteca digitale della Regione Toscana (MLOL) con accesso libero 24 ore su 24 e tutti i giorni della settimana. Con MediaLibraryOnLine è possibile leggere gratuitamente quotidiani, riviste, e-book da casa, ascoltare audiolibri, vedere film e frequentare corsi a distanza


mercoledì, 25 marzo 2020, 14:02

Dalla Cina con amore, il dono dello studente Liang Wu alla Scuola IMT

"Dopo l'incubo arriverà la primavera". Con questo messaggio di speranza e la spedizione di 150 mascherine, lo studente Liang Wu mostra la sua affettuosa solidarietà alla comunità accademica


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px