Anno 7°

giovedì, 27 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

La musica continua a dare molte soddisfazioni al cantautore lucchese Joe Natta

martedì, 4 febbraio 2020, 16:17

<<Il mio progetto musicale dedicato alla riscoperta delle leggende e del folclore locale - spiega Joe Natta -continua senza sosta. Il 3 febbraio è uscito infatti il settimo concept album intitolato “Leggende Lucchesi, Vol. 7” che contiene 25 nuove canzoni dedicate alle più belle leggende della provincia di Lucca. Un “viaggio musicale” all’indietro nel tempo che parte proprio dalla nostra città attraversandone tutto il territorio, passando per i magnifici monti della Garfagnana fino alle suggestive bellezze della Versilia. Questa volta, oltre a essermi ispirato principalmente agli scritti del prof. Paolo Fantozzi, mio mentore da quando ho iniziato questo progetto, ho cercato anche storie inedite, mai scritte ma solamente tramandate oralmente, su cui basarmi per trasformarle in canzoni e in questo album ne possiamo ascoltare alcune, prima fra tutte “Orsolona, la Strega buona di Casoli” scoperta grazie alla collaborazione con l’amico Filippo Marchini che conosce molto bene la zona avendoci vissuto per molti anni. In questo album canterò di creature fantastiche, folletti, maghi, serpenti alati, streghe che cavalcano capre, oche dai poteri miracolosi, fate, streghi e tesori nascosti. Inoltre ho musicato anche l’altra versione della leggenda del “Ponte del Diavolo” di Borgo a Mozzano ovvero “Il ponte della Maddalena, detto anche del Diavolo”, dove appunto la contessa Maddalena ne combina di tutti i colori>>.

Il concept album “Leggende Lucchesi, Vol. 7” è disponibile sui principali stores digitali e, come tutta la discografia di Joe Natta, in streaming gratuito tramite Spotify. Il 25 aprileJoe Natta e la band Le Leggende Lucchesi sarannoospiti di “Lucca città di Carta” festival culturale di respiro nazionale dedicato interamente ai libri e alla carta che si terrà nella splendida cornice storica del Real Collegio di Lucca, ad ingresso libero. L’evento è organizzato dalle associazioni “L’ordinario” e “Nati per Scrivere” con la direzione dell’editore Alessio Del Debbio e della giornalista Romina Lombardi, “Lucca Città di Carta” propone una tre-giorni di fiera del libro con stand di editori, incontri con autori, presentazione di libri e molto altro.

<<Noi cometrio musicale “Joe Natta e le Leggende Lucchesi”– conclude Joe - suoneremo in concerto le nostre canzoni che fanno parte anche del libro “Chi ha paura del Linchetto?”, uscito lo scorso luglio, scritto proprio assieme ad Alessio Del Debbio e con l’introduzione del prof. Paolo Fantozzi. Quindi il 25 aprile saremo tutti insieme sul palco di “Lucca città di carta” per un concerto/presentazione di questo libro e per suonare e parlare dell’importanza della riscoperta del folclore, delle leggende e del nostro immenso patrimonio storico culturale. Il 4 Febbraio siamo stati invitati dalla scuola secondaria di primo grado “Michelangelo Buonarroti” di Ponte a Moriano per un concerto all’interno del progetto scolastico “La scuola si fa comunità intorno alla parola e apre le porte a scrittori, cantautori, artisti per accendere quella passione che accompagnerà i nostri ragazzi nel loro percorso di crescita”. Davanti ai ragazzi della scuola, oltre alle nostre canzoni sulle leggende lucchesi, abbiamo colto l’occasione per fare un omaggio musicale al grande filologo e scrittore lucchese (anzi, per l’esattezza proprio di Ponte a Moriano) Idelfonso Nieri, anch’egli molto attento alle storie e al folclore del nostro territorio, di cui quest’anno ricorrono i 100 anni dalla sua morte>>.

Ricordiamo infine che a proposito delle fole della nostra provincia, lo scorso novembre è uscita anche la prima raccolta sempre del progetto musicale di Joe Natta dal titolo: “Le migliori Leggende Lucchesi” un album di ben 37 brani che raccoglie le canzoni più belle dedicate alle nostre tradizionali saghe, preziose testimonianze di un passato ricco di immaginazione e fantasia, due cose che purtroppo ai giorni nostri stanno lentamente scomparendo. In programma, il cantautore di Ponte a Moriano, oltre a continuare a lavorare alle leggende lucchesi e al progetto “Musica e Poesia”, sta ultimando un album molto personale, a metà strada fra un concept e una satira sulla società odierna che uscirà il prossimo marzo.

 


Questo articolo è stato letto volte.


tambellini


auditerigi


tuscania


celsius


esedra


toscano


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


giovedì, 27 febbraio 2020, 11:03

Primo concerto del Bass Fest con il contrabbassista Antonio Romero Cienfuegos

Venerdì 28 febbraio, alle 21, primo prestigioso appuntamento con il Bass Festival, la rassegna dedicata al contrabbasso che si svolge all’interno della stagione Open dell’ISSM “L. Boccherini”


mercoledì, 26 febbraio 2020, 14:47

Coronavirus, slitta tra maggio e giugno l'edizione 2020 del Lucca Film Festival e Europa Cinema

Il festival si terrà dal 28 maggio all'8 giugno tra Lucca e Viareggio. L'edizione 2020 del Lucca Film Festival e Europa Cinema slitta tra maggio e giugno


prenota_spazio


mercoledì, 26 febbraio 2020, 10:48

"Che fine ha fatto Bernadette" e "Il lungo addio" al Circolo del Cinema

Settimana all’insegna del grande cinema per il Circolo del Cinema di Lucca che presenta i consueti due appuntamenti con una prima visione al Cinema Centrale e un film comico a San Micheletto


mercoledì, 26 febbraio 2020, 08:16

Canto e preghiera nella chiesa di S. Maria Corteorlandini

Giovedì 27 febbraio alle 21, nella chiesa di S. Maria Corteorlandini (S.Maria Nera g.c.) Il Baluardo gruppo vocale lucchese collabora con la Comunità di S. Maria Nera per iniziare un percorso di preghiera nel canto che ci porterà alle festività pasquali


martedì, 25 febbraio 2020, 22:12

Coronavirus 2020: scene di manzoniana memoria

Tutto questo gran scrivere e parlare e sparlare del coronavirus, tutti questi grandi dibattiti mediatici tra negazionisti, minimalisti, complottisti, allarmisti, tutto questo bombardamento mediatico su nuovi casi, su un numero sempre maggiore di persone in isolamento, sulla crisi economica che incombe sui paesi maggiormente colpiti, tra cui – purtroppo –...


martedì, 25 febbraio 2020, 13:11

Guitar Festival, gli allievi del "Boccherini" impegnati in due concerti

“Corde che cantano”, questo il titolo del Guitar Festival che anche quest’anno, come ormai da tradizione, viene proposto nell’ambito della stagione Open dell’Istituto superiore di studi musicali “L. Boccherini”. E a cantare domani, 26 febbraio, saranno le corde delle chitarre degli allievi del conservatorio, con un doppio appuntamento


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px