Anno 7°

giovedì, 29 ottobre 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

L’Ensemble Modo Antiquo in concerto all’Orto botanico

martedì, 22 settembre 2020, 11:34

L’Ensemble Modo Antiquo sarà protagonista domani – mercoledì 23 settembre – alle ore 21 (Orto botanico) del terzo appuntamento della sezione “lucchese” del Festival Opera Barga 2020, concerti prodotti e promossi dall’Associazione Culturale Opera Barga e dal Teatro del Giglio.

Modo Antiquo, composto da Elena Cecchi Fedi (soprano), Bettina Hoffmann (viola da gamba) e Alessandra Artifoni (clavicembalo), proporrà al pubblico un intrigante excursus attraverso musiche di Antoni Vivaldi (Largo in Re minore per violoncello e basso continuo dal concerto per due corni e archi, RV 538 - Largo – [Giga Allegro] per violoncello e basso continuo dalla sonata in Sol maggiore per violino, violoncello e basso continuo, RV 820 - Il povero mio cor  - Cantata per soprano e basso continuo, RV 658), Alessandro Scarlatti (Lontan dalla sua Clori Cantata per soprano e basso continuo - Partite sull'aria della Folia per clavicembalo), Domenico Zipoli (O Daliso, Daliso- Cantata per soprano e basso continuo).

Elena Cecchi Fedi si è diplomata con il massimo dei voti e la lode in canto e in musica vocale da camera al Conservatorio L. Cherubini di Firenze; ha inoltre conseguito il diploma di organo e composizione organistica presso il Conservatorio G.B. Martini di Bologna. Ha cantato come solista in Italia e all’estero per enti e associazioni di prestigio, quali il Teatro Regio di Torino (Die Teufel von Loudun di Penderecki), il Teatro Massimo di Palermo (Il ritorno di Ulisse in patria e L’incoronazione di Poppea di Monteverdi), il Teatro Vittorio Emanuele di Messina (Livietta e Tracollo di Pergolesi), il Teatro Verdi di Pisa (Il paradiso degli esuli di De Franceschi), il Teatro Stabile di Potenza (La serva padrona di Pergolesi), il Festival Opera Barga (Arsilda e Atenaide di Vivaldi e La caduta dei decenviri di A. Scarlatti), il Teatro Ponchielli di Cremona, Ambraser Schloßkonzerte di Innsbruck, Opera Comique di Parigi, Centre de Musique Baroque di Versailles, Festival di Ambronay, Festival di Beaune, Accademia di Santa Cecilia di Roma, Konzerthaus di Berlino etc. Ha tenuto concerti in tutta Europa, negli Stati Uniti a Singapore sotto la direzione di Frans Brüggen, Federico Maria Sardelli, Christophe Rousset, Rinaldo Alessandrini, Alessandro De Marchi, Alfonso Fedi, Christophe Coin, Peter van Heyghen e molti altri. Nel 1995 le è stato assegnato il Premio Boris Christoff. Ha inciso per Virgin Classics, Opus 111, Astrée, Hyperion, Brilliant, Tactus, Simphonia, Stradivarius, Glossa, Arts, Agorà e K 617, per un totale di trentatre titoli. E’ insegnante di canto e canto barocco presso la Scuola di Musica di Fiesole.

 

Alessandra Artifoni si è diplomata col massimo dei voti in organo, nella classe di M. Mochi al Conservatorio L. Cherubini di Firenze, e con lode in clavicembalo al Conservatorio G.B. Martini di Bologna con A. Conti. In seguito ha studiato alla Scuola di Musica di Fiesole con A. Fedi e perfezionata alla Schola Cantorum di Basilea in basso continuo e concertazione barocca con J.B. Christensen. Ha vissuto per dieci anni in Svizzera lavorando come organista titolare della Reformierte Kirche di Münchenstein e contemporaneamente insegnando organo e clavicembalo all’Ecole agrée de Saint Louis in Francia. L’attività concertistica come solista e continuista l’ha portata ed esibirsi in tutta Europa e in America Latina, collaborando tra gli altri con Le Parlement deMusique, l’Orchestra Nazionale di Strasburgo, Les Arts Florissants, Modo Antiquo, il Maggio Musicale Fiorentino, l’Orchestra Regionale della Toscana, l’Arte del MondoKammerorchester, L’Homme Armé, Auser Musici. Ha inciso per le case discografiche Hyperion, Dynamic, Glossa. Coordina il dipartimento di Musica Antica della Scuola di Musica B. Bartoletti di Sesto Fiorentino ed è direttore artistico del festival SestoAntiqua.

 

Bettina Hoffmann è tedesca e vive a Firenze dove svolge una vivace attività come violista da gamba, violoncellista e musicologa. Come solista e con il suo ensemble Modo Antiquo ha dato concerti nei maggiori festival e teatri europei. Tra la vasta produzione discografica (più di settanta CD per Deutsche Grammophon, Naïve, Amadeuse altri) sono da ricordare in particolare le sue incisioni solistiche, dedicate a Marin Marais, DiegoOrtiz, Silvestro Ganassi, Johann Schenck e Domenico Gabrielli. Nel 1997 e nel 2000, con due CD di Modo Antiquo, ha avuto la nomination ai Grammy Awards. È autrice del Catalogo della musica solistica e cameristica per viola da gamba (LIM, 2001) e del volume La viola da gamba èdito in italiano (L’Epos, 2010), in tedesco (Ortus, 2013) e in inglese (Routledge, 2018). Il volume Gli archi bassi di Antonio Vivaldi è uscito quest'anno per l'Istituto Italiano Antonio Vivaldi. Bettina Hoffmann è docente al Conservatorio Arrigo Pedrollo di Vicenza e alla Scuola di Musica di Fiesole. Ha ideato la biennale Giornata Italiana della Viola da Gamba, insignita con una medaglia dall'allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, e il European Viola da Gamba Network, un progetto sostenuto dalla Comunità Europea.

 



Il Festival Opera Barga 2020 si concluderà domenica 27 settembre 2020 (ore 18 – Chiesa di San Francesco) con il concerto di Paolo Ardinghi (violino) e Bruno Canino (pianoforte).

 

Biglietti: posto unico 10,00 euro.

La biglietteria del Teatro del Giglio, per il concerto dell’Ensemble Modo Antiquo, osserverà i seguenti orari: mercoledì 23 settembre 15.30-18.30 (teatro) - 20.00-21.00 (Orto botanico per concerto Modo Antiquo).




Questo articolo è stato letto volte.


tambellini

auditerigi

tuscania

celsius

toscano

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

il casone


Altri articoli in Cultura e spettacolo


mercoledì, 28 ottobre 2020, 15:20

Puccini e la Sua Lucca Festival: confermato certificato d'eccellenza

Viator, il maggiore rivenditore online nel mondo di biglietti per attrazioni, spettacoli ed attività museali, conferma anche per il 2020 al Puccini e la sua Lucca Festival il certificato di eccellenza per l'alta qualità del prodotto offerto


mercoledì, 28 ottobre 2020, 12:52

"La sollevazione degli straccioni": Sabbatini racconta l'annus horribilis di Lucca

S’intitola “La sollevazione degli Straccioni. Lucca 1531. Politica e mercato” (Salerno Editrice) il nuovo libro del professor Renzo Sabbatini, che l’autore ha consegnato al sindaco di Lucca, Alessandro Tambellini insieme con il consigliere comunale Daniele Bianucci


prenota_spazio


mercoledì, 28 ottobre 2020, 12:24

Rimandate le Conversazioni in San Francesco 2020

Sono rinviate le Conversazioni in San Francesco 2020. Una decisione obbligata per la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, organizzatrice della rassegna


mercoledì, 28 ottobre 2020, 11:36

Gli studenti della Jam Academy hanno incontrato Steve Luchi, batterista di J-Ax

Gli studenti della Jam Academy hanno incontrato Steve Luchi in una masterclass dedicata alla produzione musicale. Luchi è producer, vocal coach e batterista con J-Ax


mercoledì, 28 ottobre 2020, 11:22

Musei nazionali Lucca: aperture straordinarie nel weekend

Nell'ambito del piano di valorizzazione del patrimonio museale della direzione regionale musei della Toscana, i Musei nazionali di Villa Guinigi e Palazzo Mansi saranno straordinariamente aperti in orario serale sabato 31 ottobre dalle 19.30 alle 22.30 (ultimo ingresso 21.30)


mercoledì, 28 ottobre 2020, 11:10

Festival Scienza: Pietro Pietrini (Imt) con la lectio sulle emozioni

"Viaggio nelle emozioni. Storia, biologia e importanza culturale delle risposte che colorano la vita." È il titolo della lectio magistralis che Pietro Pietrini, psichiatra e neuroscienziato, terrà mercoledì 29 ottobre, alle 21, in occasione del Festival della Scienza di Genova, in corso fino al primo novembre


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px