Anno XI

mercoledì, 22 settembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Ascanio Celestini e le sue barzellette per la rassegna estiva del Teatro del Giglio

lunedì, 26 luglio 2021, 10:24

Ascanio Celestini - attore, regista e autore teatrale italiano -, è considerato uno dei rappresentanti più importanti del nuovo teatro di narrazione. I suoi spettacoli, preceduti da un approfondito lavoro di ricerca, hanno la forma di storie narrate in cui l’attore-autore assume il ruolo di filtro con il suo racconto, fra gli spettatori e i protagonisti della messa in scena. A Lucca, per la rassegna estiva del Teatro del Giglio, Celestini porterà – venerdì 30 luglio alle ore 21.30 in piazza del Giglio – Barzellette, nato come libro con l’editore Einaudi, e diventato in seguito uno spettacolo per il teatro, con le musiche di Gianluca Casadei eseguite dal vivo.

«Le barzellette – scrive Celestini - pescano nel torbido, nell’inconscio, ma attraverso l’ironia permettono di appropriarcene per smontarlo e conoscerlo. E poi la loro forza sta nel fatto che l’autore coincide perfettamente con l’attore. Non c’è uno Shakespeare delle storielle. Chi le racconta si prende la responsabilità di riscriverle in quel preciso momento. Ma anche l’ascoltatore diventa implicitamente un autore. Appena ascoltata, può a sua volta diventare un raccontatore e dunque un nuovo autore che la cambia, reinterpreta e improvvisa. Le barzellette hanno attraversato il mondo e le culture vestendosi dell’abito locale, ma portando con sé elementi pescati ovunque. La stessa struttura di una storiella sarda che racconta la lite tra vicini la ritroviamo in una barzelletta cecoslovacca sull’invasione russa del ‘68. I carabinieri italiani in Francia diventano belgi. I tirchi sono scozzesi o genovesi e, un po’ ovunque, ebrei. Le barzellette sugli afroamericani quando arrivano in Italia finiscono sul corpo degli zingari. Se ne racconti solo un paio rischi di fare il gioco dei razzisti. Ma se ne metti in fila tante dimostri che nelle storielle c’è anche una grande compassione. Ci ricordano infatti che possiamo ridere di tutto e soprattutto di noi.»


Questo articolo è stato letto volte.


francigena

auditerigi

tuscania

lagazzetta_prenota

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cultura e spettacolo


mercoledì, 22 settembre 2021, 16:46

Imt presenta "Il cervello al buio" in occasione di Bright-Night 2021

Presentata l'iniziativa "Cervello al buio" nella cappella Guinigi in occasione della Bright - Night 2021 in programma venerdi 24 e sabato 25 settembre all'Imt, la scuola alti studi Lucca


mercoledì, 22 settembre 2021, 16:21

Giornate europee del patrimonio: due aperture straordinarie a Lucca

Due aperture straordinarie sono in programma ai Musei nazionali di Lucca per la nuova edizione delle GEP2021- Giornate europee del Patrimonio


prenota_spazio


mercoledì, 22 settembre 2021, 13:40

Musiche inedite di Guglielmi per l'ultimo appuntamento della Sagra Musicale Lucchese

Cresce l’attesa per l’ultimo concerto della 58esima edizione della Sagra Musicale Lucchese, al termine di una stagione di successi iniziata l’8 maggio scorso. Sabato l’appuntamento sarà alle 21 nella chiesa di Santa Maria dei Servi, nota per la sua eccellente acustica


mercoledì, 22 settembre 2021, 13:26

Partono gli incontri di 'Lucca Educa'

Cinque sono gli appuntamenti organizzati dalla Società Cooperativa Sociale Zefiro per una rassegna realizzata grazie al contributo della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca


mercoledì, 22 settembre 2021, 11:48

Open Gold, Quartetto Guadagnini e Simone Soldati in concerto

Fabrizio Zoffoli e Cristina Papini ai violini, Matteo Rocchi alla viola e Alessandra Cefaliello al violoncello, ovvero il Quartetto Guadagnini, trionfatore dopo appena due anni di attività al premio "Piero Farulli" in seno al XXXIII Premio Abbiati


mercoledì, 22 settembre 2021, 09:43

Un concerto per l'angelo di San Gennaro

Una festa in musica per celebrare il ritorno dell'Angelo Annunciante in terra lucchese. Martedì 28 settembre, alle ore 21, nella Chiesa di San Francesco la Filarmonica "Gaetano Luporini" di San Gennaro sarà infatti protagonista di un evento speciale


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px