Anno XI

domenica, 19 settembre 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

'Lucca Classica': Beatrice Rana in concerto e l'incontro con Paolo Fazioli

giovedì, 29 luglio 2021, 11:05

Due ospiti di grandissimo rilievo e l’annuncio del vincitore del Premio Lucca Classica 2021: venerdì 30 luglio Lucca Classica Music Festival porta in città le eccellenze italiane, quelle che fanno grande il nome del nostro Paese nel mondo.

Dei due ospiti, uno sognava di costruire pianoforti per fare grande musica, l’altra con il pianoforte fa sognare il pubblico. Lui è Paolo Fazioli, fondatore dell’azienda friulana che in soli 40 anni è riuscita ad affermarsi nell’olimpo dei produttori del re degli strumenti musicali; lei è Beatrice Rana, pianista giovane (non ha ancora 30 anni) considerata tra i migliori interpreti a livello internazionale, acclamata nelle più prestigiose sale da concerto. Insieme ai loro nomi, venerdì sera, verrà svelato anche quello – altrettanto prestigioso, anche se proveniente da tutt’altro campo – delpersonaggio a cui viene assegnato il Premio Lucca Classica 2021, nel cui albo d’oro figurano la compositrice Sofija Gubaidulina, il soprano Raina Kabaivanska, l’étoile Eleonora Abbagnato, l’imprenditore Brunello Cucinelli, il cardinale Gianfranco Ravasi e il direttore d’orchestra Antonio Pappano, tutti poi divenuti soci onorari dell’Associazione musicale lucchese, promotrice del festival.

Paolo Fazioli rappresenta senza dubbio una delle eccellenze italiane. Ingegnere e pianista, seguendo la sua grande passione per la musica, Fazioli decide di fondare la sua azienda nel 1981, rifuggendo fin dall’inizio da qualsiasi logica produttiva di tipo industriale. Caratteristica peculiare della fabbrica Fazioli è l'artigianalità di tutti i pianoforti, costruiti uno alla volta, con tutta la cura e il tempo necessari. La produzione, quindi, è bassa (ci vogliono circa 30 mesi per costruire uno strumento), ma la qualità è altissima. Anno dopo anno il marchio Fazioli si è affermato a livello internazionale, fino a insidiare i grandi marchi del settore, come Steinway. I Fazioli garantiscono “tutta un'altra musica”, come assicura il famoso jazzista statunitense Herbie Hancock, il più entusiasta fan di questa eccellenza italiana. Concordano con lui anche Danilo Rea, Angela Hewitt e Vladimir Aškenazi, solo per citare alcuni grandi interpreti che si sono seduti davanti a un Fazioli. Venerdì alle 18, nel complesso di S. Micheletto, un appuntamento imperdibile per saperne di più di questa straordinaria avventura, con Paolo Fazioli che dialogherà con Simone Soldati, direttore artistico del festival, prendendo come spunto “Dal sogno al suono” (Rizzoli), il libro che ripercorre la straordinaria storia artistica e imprenditoriale nel quarantennale dalla fondazione dell’azienda. L’ingresso all’evento è libero e gratuito.

Alle 21:15, nella chiesa di S. Francesco, a sedersi davanti a un Fazioli sarà Beatrice Rana, una delle ambasciatrici dell’eccellenza musicale italiana nel mondo. Acclamata nei principali teatri italiani e stranieri con grandi direttori e orchestre prestigiose, fresca del riconoscimento per il miglior album da solista all’International Classical Music Award, a 28 anni Rana ha collezionato successi ovunque. È stata elogiata dal “New York Times” per il suo felice debutto alla Carnegie Hall nel 2019 e nel 2018 era stata eletta “Artista Femminile dell’Anno” ai Classic Brit Awards della Royal Albert Hall di Londra. È artista esclusiva Warner Classics. Venerdì, in occasione del concerto in S. Francesco, proporrà un ricco programma che si aprirà con Bach e la Suite Francese n. 2, per proseguire poi con i celebri Études di Debussy (dal Libre I saranno eseguiti Pour les cinq doigts d’après monsieur Czerny-Sagement. Animé, mouvement de gigue. Pour les tierces-Moderato, ma non troppo. Pour les quartes-Andantino con moto. Pour les sixtes-Lento. Pour les octaves-Joyeux et emporté, librement rythmé. Pour les huit doigts-Vivamente, moto leggiero e legato). A chiudere saranno gli Scherzi di Chopin (Scherzo n. 1 in si minore op. 20; Scherzo n. 2 in si bemolle minore op. 31; Scherzo n. 3 in do diesis minore op. 39; Scherzo n. 4 in mi maggiore op. 54).

Il concerto prevede un biglietto (€10, €8 e €5), che può essere acquistato online sulla piattaforma https://oooh.events o alla biglietteria in loco a partire da un’ora prima del concerto.


Questo articolo è stato letto volte.


francigena

auditerigi

tuscania

lagazzetta_prenota

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cultura e spettacolo


sabato, 18 settembre 2021, 16:27

Fuori l'ep del gruppo lucchese 'Cècile'

La serata è terminata, nel cielo inizia a scorgersi un'alba sfocata, mentre sul tavolo rimangono le bottiglie vuote insieme all'odore di sigarette lasciate a metà. Il giovane duo toscano Cécile racconta la "Fine della Festa" nel suo primo ep uscito il 17 settembre


venerdì, 17 settembre 2021, 16:36

In San Franceschetto una mostra dedicata all'arcangelo Gabriele di San Gennaro

"Se fosse un angelo di Leonardo... L'arcangelo Gabriele di San Gennaro in Lucchesia e il suo restauro" è la mostra che si terrà nella chiesa di San Franceschetto dal 18 settembre al 19 dicembre


prenota_spazio


venerdì, 17 settembre 2021, 13:03

L’Arcangelo Annunciante esposto nella chiesa di San Franceschetto

Dal 18 settembre al 19 dicembre sarà esposto ad ingresso gratuito nella chiesa di San Franceschetto a Lucca l’Angelo Annunciante proveniente dalla Pieve di San Gennaro in Lucchesia


venerdì, 17 settembre 2021, 11:05

A Lucca torna la 'Bright-Night' targata Scuola Imt

Bright-Night, la notte europea delle ricercatrici e dei ricercatori, torna a 'illuminare' il cielo di Lucca con tante proposte culturali dedicate a grandi e piccini


giovedì, 16 settembre 2021, 17:18

Grande successo per il concerto per violino 'F. X. Geminiani'

Si è svolta ieri sera con grande successo di pubblico, alla presenza di cariche istituzionali del comune e della regione, la seconda edizione del concerto/concorso internazionale per violino F. X. Geminiani


giovedì, 16 settembre 2021, 16:18

Jonathan Brandani e Fabio Sparvoli al Teatro del Giglio per "Napoli milionaria"

Dopo la sospensione dell'opera Napoli milionaria ormai prossima al debutto nel marzo 2020 a causa dell'emergenza da Covid-19, lo spettacolo può finalmente andare in scena al Teatro del Giglio con due recite, programmate sabato 25 settembre e domenica 26


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px