Anno XI

giovedì, 2 dicembre 2021 - Giornale non vaccinato

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Pietro Pietrini chiude il suo mandato all'Imt: "Sei anni insieme guardando al futuro"

martedì, 26 ottobre 2021, 14:18

di chiara grassini

"Sono arrivato qui sei anni, ho accompagnato la scuola e fatta crescere trasformandola da bambina ad adolescente". Queste sono state le parole di Pietro Pietrini, direttore dell'Imt, ovvero della scuola alti studi Lucca, giunto alla fine del suo mandato in scadenza il 31 ottobre. Al suo posto Rocco De Nicola, eletto lo scorso 13 luglio con l'84 per cento del voto ponderato.

Pietrini, nel corso del suo intervento, ha ripercorso i punti salienti delle attività didattiche svolte dal 2015 ad oggi affermando che continuerà a svolgere il ruolo di professore ordinario. L'Imt, come egli ha sottolineato, non è un istituto, ma una delle scuole pubbliche a ordinamento speciale del nostro Paese. Lucca non ha un'università generalista, mentre a pochi km di distanza, ovvero Pisa, si trovano la Normale fondata da Napoleone nel 1810 e la scuola Superiore di Sant'Anna.

L'obiettivo di questi anni è stato quello di "portare Lucca nel mondo a livello scientifico" e lavorare su un modello innovativo fatto di studiosi di alto profilo, ben preparati e l'interazione tra docenti e allievi. Nel corso del tempo il numero di docenti è raddoppiato, le borse di studio aumentate e il dottorato da tre anni è passato a quattro con la formula "quattro meno uno".

Da 28 borse di studio l'Imt è passata a 42, mentre i docenti  che nell'ottobre 2015 erano appena 12, ora sene contano 24. Ma non basta:"la scuola deve crescere". Tra i punti programmatici di Pietro Pietrini, il dialogo con le scuole superiori, ovvero una conversazione paritetica, crescente e costruttiva oltre al progetto di cooperazione interscuole e una voce aggiuntiva per i prossimi tre anni ( tre milioni di euro). Non solo dialogo, ma anche la valorizzazione ella ricerca e investimenti delle risorse per i giovani molti dei quali sono diventati professori associati e sette ancora da bandire.

"I am Imt for career" è il progetto che in soli sei mesi ne sono stati realizzati 12. Per tutti coloro che vengono dall'estero o da paesi lontani, l'Imt ha messo a disposizione un servizio psicologico sia in lingua inglese che italiana per essere aiutati nei momenti di difficoltà. Pietrini ha evidenziato l'efficacia di tale sportello e che  vi sono state "enormi richieste da parte delle persone".

"La scuola è cresciuta grazie anche al personale tecnico-amministrativo al quale va una profonda riconoscenza - ha affermato il direttore uscente che ha definito la macchina amministrativa 'il midollo spinale per tutti noi' ".

Dopo aver ripercorso il bilancio del suo mandato, la parola è passata al sindaco di Lucca Alessandro Tambellini e poi al presidente della Fondazione Cassa di Risparmio Marcello Bertocchini. "La scuola è parte della città stessa - ha esordito il primo cittadino affermando che l'Imt ha creato multidisciplinarietà attraverso una metodologia e visione plurima e articolata da diversi punti di vista. Nei momenti di difficoltà e di sconforto c'è stato un notevole ausilio per sostenere la qualità della vita degli studenti".

Tambellini si è proiettato nel futuro pensando al consolidamento e a un allargamento in modo che la scuola faccia sempre più parte della vita cittadina con il supportoscientifico e valutativo. In altre parole lavorare per una buona ricerca scientifica.

Secondo il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio e anche della Fondazione Lucchese Alta Formazione e Ricerca, la scuola è sì cresciuta nel tempo, ma ha saputo integrare ricerca e didattica svolgendo un gran lavoro nei momenti particolarmente complessi da superare.

Terminata la conferenza stampa la mattinata è proseguita con una cerimonia riservata alla comunità accademica nel complesso di San Francesco, ovvero "Sei anni insieme guardando al futuro. Il mandato di Pietro Pietrini alla direzione della scuola Imt". 


Questo articolo è stato letto volte.


lamm

auditerigi

tuscania

lagazzetta_prenota

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cultura e spettacolo


giovedì, 2 dicembre 2021, 11:03

Round Table 51 Lucca: raccolta del banco alimentare

Sabato 27 novembre si è tenuto in tutta Italia il Banco Alimentare, iniziativa su scala nazionale che la Round Table Italia ha deciso di elevare e promuovere a service nazionale


mercoledì, 1 dicembre 2021, 15:09

Sconnessi in salute: sabato a Lucca il convegno con Marino Bartoletti

Se li ami sconnettili! È il messaggio che l’associazione Riaccendi il Sorriso continua a lanciare con fermezza e determinazione attraverso incontri, confronti e convegni. Lo ha fatto quest’estate dal palco de La Versiliana, lo ha ripetuto durante Il Festival della Salute di Viareggio lo scorso fine ottobre ed è pronta...


prenota_spazio


mercoledì, 1 dicembre 2021, 14:06

Accademia: un concerto alla maniera del tempo di Mozart

Lunedì 6 dicembre, alle 20:30 al Teatro del Giglio, Il Settecento musicale a Lucca, con il coordinamento scientifico e organizzativo del Centro studi Luigi Boccherini, propone “Accademia: un concerto alla maniera del tempo di Mozart”


mercoledì, 1 dicembre 2021, 13:14

Giornata Pucciniana: il sole dell'Italia brilla su Bruxelles

“Il sole dell'Italia brilla su Bruxelles”: con queste parole dell'ambasciatore italiano a Bruxelles, S.E. Francesco Genuardi, ha salutato il restauro della targa dedicata a Giacomo Puccini sulla facciata dell'edificio che lo ospitò negli ultimi giorni della sua vita


mercoledì, 1 dicembre 2021, 12:50

Le 'Fantasie Pucciniane' di Valentina Ciardelli e Stefano Teani al Giglio

Dopo il concerto dedicato alle donne afgnane con Mashal Arman & the afghan project, il Teatro del Giglio ospita il secondo appuntamento dei Lucca Puccini Days 2021 - il mese dedicato a Giacomo Puccini –, le Fantasie Pucciniane di Valentina Ciardelli e Stefano Teani


mercoledì, 1 dicembre 2021, 12:18

Ospite d'onore il Nobel Perez Esquivel per i 10 anni del Fondo Paoli

Sabato 4 dicembre parteciperà e interverrà anche il premio Nobel per la pace Adolfo Perez Esquivel su "la testimonianza di fratel Arturo Paoli e il magistero pastorale di papa Francesco" nell'ambito dell'appuntamento per i 10 anni del Fondo Paoli, a partire dalle ore 17 al Palazzo delle Esposizioni (in piazza...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px