Anno XI

domenica, 5 dicembre 2021 - Giornale non vaccinato

Facebook Twitter YouTube

Cultura e spettacolo

Consegnata la targa per i 55 anni di carriera a Sergio Forconi al cinema Astra

giovedì, 25 novembre 2021, 20:54

di chiara grassini

Toccante, struggente e forte. Così potremmo definire "Come un uragano senza identità", il cortometraggio ispirato ad una storia vera della regista Roberta Mucci, proiettato al cinema Astra in occasione della giornata contro la violenza sulle donne.

Il film interpretato dagli attori Federico Mariotti, Ilaria Parlanti, Giada Benedetti, Benedetta Gori, Ivo Romagnoli, Niccolò Natali, Annamaria Malipiero e Sergio Forconi, descrive gli aspetti psicologici di chi è vittima di violenza e le conseguenze che ne derivano. Sin dalle prime scene viene affrontato il tema della gelosia da parte di Marco, il protagonista principale insieme alla moglie Anna.

L'incipit inizia con due domande "Perchè non rispondi al telefono?" e "Chi era?".che l'uomo pone alla donna. Quesiti che si ripetono ma con un'impostazione del tono della voce sempre più invadente e minacciosa che sfocia in una gelosia morbos e soospettosa per qualsiasi cosa accada.

Il cortometraggio non mira solo al comportamento scorretto di Marco, ma mette in evidenza le paure della figura femminile come il pianto ma anche i sensi di colpa nonostante la pressione continua del marito.

Il cortometraggio vuole sensibilizzare le coscienze e prevenire il fenomeno sempre più dilagante nella nostra società anche se la violenza sulle donne è a livello mondiale. Mucci oltre ad aver ricevuto molti premi alla carriera, è anche ambasciatrice del cinema all'estero.

"All'estero ho potuto parlare di questa piaga sociale e proprio per questo motivo 'come un uragano senza identià' è tradotto in varie lingue - ha affermato la regista che, intervistata da Alessio Venturini, ha sottolineato l'enorme lavoro degli attori per calarsi nei ruoli dei personaggi".

Dopo la proiezione, durata 17 minuti e 50, è intervenuto dal palco del cinema Astra il prefetto di Lucca Francesco Esposito che si è soffermato sull'analisi del cortometraggio per approfondire meglio la tematica.

"Negli ultimi dieci giorni ci sono stati quattro casi di femminicidio: il fenomeno è in aumento. Ma perchè?Si può fare qualcosa di più? - ha dichiarato - Sì, ma non basta una legislazione avanzata. Viviamo ancora in una società dove il 65 per cento dei femminicidi avviene in contesti familiari".

E infatti il cortometraggio mette in luce un fatto concreto, ovvero Marco teme di perdere la propria dignità, assume atteggiamenti sospettosi fino ad avere il controllo sulla moglie che a sua volta si sente schiacciare e soffocare perchè l'uomo fraintende tutto. Secondo il prefetto manca la cultura del rispetto e la capacità di confrontarsi con la donna.

Il sindaco di Lucca Alesandro Tambellini sostiene che cambiare la mentalità è complesso soprattuto complicato inveritìre le tendenze del comportamaneto. Le leggi? Non sono sufficienti.

Nel corso della serata sono intervenuti il questore Alessandra Faranda Cordella che ha illustrato le attività della polizia sul territorio a partire dall'albero piantato all'istituto Fermi per indicare che le forze dell'ordine sono vicine agli studenti e che la vita è forte. L'impegno nelle scuole è un'attività che la polizia porta avanti per sensibilizzare gli alunni su temi diversi come il bullismo, il cyberbullismo, le droghe e la violenza di genere. Quest'ultima, ha precisato il questore, si riversa anche sui soggetti più deboli. Tra le attività svolte il pogetto EEva e il progetto scudo che consente di "monitorare la violenza domenistica", oggigiorno molto diffusa.
La serata è prosegita con altri interventi delle forze dell'ordine che hanno illustrato più nel dettaglio altri aspetti legati alle "relazioni patologiche" oltre a fornire dati in materia giuridica. Presente sul palco anche l'associazione Luna che ha delineato il profilo della donna soffermandosi su cosa vuol dire "la violenza domestica provoca un danno alla genitorialità" oltre a specificare che il loro è un lavoro di squadra perchè svolgerlo da soli risulta molto più difficile.

Il sindaco di Lucca è salito di nuovo sul palco per consegnare la targa a Sergio Forconi per i suoi 55 anni dicarriera. Interprete sia di ruoli comici che drammatici, ha ricordato alcuni film che dove ha interpretato parti drammatiche. Tra essi vale la pena citare "Grazie di tutto", "Mostro di Firenze", e "Graffio di tigre". La targa è stata conseganata a tutto il cast e a Roberta Mucci un mazzo di fiori.


Questo articolo è stato letto volte.


lamm

auditerigi

tuscania

lagazzetta_prenota

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Cultura e spettacolo


sabato, 4 dicembre 2021, 16:05

"C'mon feel the noize": la musica dal vivo torna al Foro Boario

Presentato questa mattina all'auditorium dell'Agorà un nuovo evento musicale in programma al Foro Boario per il prossimo weekend


sabato, 4 dicembre 2021, 16:03

Cosetta Gigli entra a "The Voice Senior" nel team di Orietta Berti

Cosetta Gigli, soprano lucchese molto apprezzato, ha superato le Blind Auditions nella puntata di "The Voice Senior 2021" andata in onda, ieri sera, in prima serata su rai 1 ed è entrata a far parte del gruppo di Orietta Berti


prenota_spazio


sabato, 4 dicembre 2021, 12:20

A Palazzo Ducale la mostra "Giro giro tondo gioca il mondo"

La mostra intitolata "Giro giro tondo, gioca il mondo" allestita nella sala Tobino di Palazzo Ducale, a Lucca, è molto di più di un mero déja vu, di un ritorno al passato che dura una manciata di minuti, ma è un vero percorso emozionante e struggente tra immagini di bambini,...


venerdì, 3 dicembre 2021, 20:43

A Villa Bottini gli studenti si confrontano e dialogano con la politica

E' stato un pomeriggio all'insegna del dialogo e del confronto tra il comune di Lucca, la provincia e gli studenti dei vari istituti a Villa Bottini


venerdì, 3 dicembre 2021, 16:22

"Lucca educa”: webinar con il dottor Alberto Pellai

L’ultimo ospite della rassegna “Lucca Educa” incontri per genitori e educatori. Un percorso per comprendere e sostenere giovani e adulti nel percorso di crescita


venerdì, 3 dicembre 2021, 16:11

Preziosa chitarra per gli studenti del Boccherini

Da oggi, venerdì 3 dicembre, gli studenti di chitarra dell'Istituto superiore di studi musicali "L. Boccherini" potranno esercitarsi su una preziosa chitarra romantica identica a quella usata da Niccolò Paganini negli anni in cui visse a Lucca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px