Anno 7°

sabato, 23 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cuori in divisa

Poliziotto pestato per aver rimproverato un ragazzino. La solidarietà del Sap

giovedì, 20 dicembre 2018, 12:14

Era in borghese, libero dal servizio, di passaggio presso un’attività commerciale di Sulmona, quando dopo aver rimproverato (senza qualificarsi) un ragazzino di 11 anni che faceva esplodere petardi nelle fioriere, è stato aggredito a calci e pugni dal padre di quest’ultimo.

Il poliziotto subirà un intervento maxillofacciale, e ha avuto una prognosi di 40 giorni.

«Esprimiamo la nostra solidarietà al collega che, seppur libero dal servizio, per l’alto senso civico che lo contraddistingue, ha rimproverato il ragazzino considerata la pericolosità dello scoppio di un petardo, sia per lui che per le persone lì intorno – dichiara Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap) –. Il collega è stato aggredito dal padre di questo bambino e subirà un intervento di ricostruzione delle ossa facciali. Un messaggio sbagliatissimo quello che è passato. Diseducativo per il bambino e irrispettoso nei confronti delle forze dell’ordine che, anche se libere dal servizio, rappresentano comunque l’Istituzione».

 


Questo articolo è stato letto volte.


Altri articoli in Cuori in divisa


venerdì, 1 marzo 2019, 14:22

Tifosi mandano poliziotti in ospedale e colpiscono funzionario con calci al volto

Tifosi mandano poliziotti in ospedale e colpiscono funzionario con calci al volto. Paoloni (Sap): «Daspo a vita per i tifosi del crimine»


mercoledì, 13 febbraio 2019, 16:05

Torino, scarcerati antagonisti. Paoloni (Sap): «Tre giorni di carcere per aver devastato una città»

Accusati di devastazione, porto e lancio di oggetti esplodenti, resistenza aggravata, blocco stradale, gli undici antagonisti arrestati sabato sera a Torino, mentre cercavano di sfuggire alle Forze dell’ordine, sono stati rilasciati questa mattina


martedì, 12 febbraio 2019, 21:21

Disposta archiviazione per poliziotto di Guidonia che sparò e uccise due rapinatori

Costretto a sparare “dalla necessità di evitare un pericolo imminente per la propria vita”. Con questa motivazione il Gip di Tivoli ha disposto l’archiviazione per Nicola, il poliziotto eroe di Guidonia che nell’estate del 2017, sparò e uccise due rapinatori mentre era libero dal servizio


martedì, 12 febbraio 2019, 20:10

Sputa contro poliziotto, ma viene assolto perché l’agente era in borghese

Sputa contro poliziotto, ma viene assolto perché l’agente era in borghese. Paoloni (Sap): «Sentenza che fa cascare le braccia»


venerdì, 8 febbraio 2019, 16:52

"Lombardi (S.I.U.L.P.): "Nella provincia di Lucca e soprattutto nella Versilia serve personale"

Il segretario provinciale generale del sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia, Domenico Lombardi, interviene in merito all'aggressione di un poliziotto in servizio avvenuta due giorni fa a Viareggio


giovedì, 7 febbraio 2019, 15:06

Poliziotto indagato per schianto bandito dopo inseguimento. Paoloni (Sap): «Atto dovuto sulla pelle dei poliziotti»

Così Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), commenta la notizia del poliziotto che a Torino, è stato sottoposto ad indagine per un inseguimento nel corso del quale un bandito è morto dopo essersi schiantato


Ricerca nel sito