Anno 7°

venerdì, 26 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cuori in divisa

Morte di Jefferson Tomala, imputazione coatta per poliziotto. Paoloni (Sap): «Sistema che difendiamo ci avversa»

venerdì, 29 marzo 2019, 16:21

«Siamo sbalorditi. Si finisce a processo con la colpa di aver difeso noi stessi e il collega che opera con noi».

È questo il commento di Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), alla notizia dell’imputazione coatta disposta dal giudice, nei confronti del poliziotto che il 10 giugno scorso, sparò e uccise a Genova, un giovane originario dell’Ecuador che dava in escandescenze nella sua abitazione. Quel giorno ad allertare la Polizia fu la madre del giovane, il quale alla vista degli agenti, brandì un coltello che aveva sotto il cuscino, sferrando alcuni fendenti al poliziotto. L’altro, anch’egli brandito dalla lama, sparò per difesa, uccidendo il giovane.

«Non è ammissibile entrare in un’abitazione, beccarsi coltellate dalle quali difendersi e poi ritrovarsi a processo per fatti di servizio. Il collega – prosegue Paoloni – dovrà pagare le spese legali di tasca propria ed affrontare tutto da solo. Il sistema che tuteliamo ci avversa e in questo modo non possiamo tutelare la brava gente. Ci appelliamo al Ministro dell’Interno Matteo Salvini – conclude -, affinché le Forze dell’Ordine siano messe in condizione di garantire un servizio efficiente alla collettività, e affinché la proposta di legge presentata dall’On. Gianni Tonelli, sulle garanzie funzionali, sia approvata al più presto».


Questo articolo è stato letto volte.


Altri articoli in Cuori in divisa


mercoledì, 24 aprile 2019, 21:36

In Italia per motivi umanitari rompe il naso a poliziotto

In Italia per motivi umanitari rompe il naso a poliziotto. Paoloni (Sap): «Aggrediscono i poliziotti consapevoli di restare impuniti»


martedì, 2 aprile 2019, 18:55

Insegnante sputa contro poliziotti. Paoloni (Sap): «Le competenze non danno l’esempio, si vergogni e chieda scusa»

A dichiararlo è Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), in merito alla denuncia per resistenza scattata nei confronti di Maria Giachi, insegnante di matematica, attivista dei centri sociali che, durante gli scontri di Padova, ha scalciato e sputato contro i poliziotti


martedì, 26 marzo 2019, 17:45

Battisti ammette e chiede scusa. Paoloni (Sap): «Troppo tardi e troppo facile»

«E’ troppo tardi e anche troppo facile chiedere scusa dopo 37 anni di latitanza, sbeffeggiando la giustizia». Commenta così Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), l’ammissione di Cesare Battisti con conseguente richiesta di scuse ai partenti delle vittime


venerdì, 1 marzo 2019, 14:22

Tifosi mandano poliziotti in ospedale e colpiscono funzionario con calci al volto

Tifosi mandano poliziotti in ospedale e colpiscono funzionario con calci al volto. Paoloni (Sap): «Daspo a vita per i tifosi del crimine»


mercoledì, 13 febbraio 2019, 16:05

Torino, scarcerati antagonisti. Paoloni (Sap): «Tre giorni di carcere per aver devastato una città»

Accusati di devastazione, porto e lancio di oggetti esplodenti, resistenza aggravata, blocco stradale, gli undici antagonisti arrestati sabato sera a Torino, mentre cercavano di sfuggire alle Forze dell’ordine, sono stati rilasciati questa mattina


martedì, 12 febbraio 2019, 21:21

Disposta archiviazione per poliziotto di Guidonia che sparò e uccise due rapinatori

Costretto a sparare “dalla necessità di evitare un pericolo imminente per la propria vita”. Con questa motivazione il Gip di Tivoli ha disposto l’archiviazione per Nicola, il poliziotto eroe di Guidonia che nell’estate del 2017, sparò e uccise due rapinatori mentre era libero dal servizio


Ricerca nel sito