Anno 7°

venerdì, 26 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cuori in divisa

Insegnante sputa contro poliziotti. Paoloni (Sap): «Le competenze non danno l’esempio, si vergogni e chieda scusa»

martedì, 2 aprile 2019, 18:55

«Non basta fare appello alle proprie competenze ed invitare ad assistere alle sue lezioni. Uno dei valori fondamentali nell’insegnamento e nell’educazione è quello dell’esempio. Sicuramente aggredire le forze dell’ordine, sputarvi contro e urlargli “vi odio”, non è un esempio di buona maestra, anche se questa fosse il genio indiscusso della matematica».

A dichiararlo è Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), in merito alla denuncia per resistenza scattata nei confronti di Maria Giachi, insegnante di matematica, attivista dei centri sociali che, durante gli scontri di Padova, ha scalciato e sputato contro i poliziotti.

«E’ il secondo episodio di violenza contro le forze dell’ordine che vede coinvolta una maestra, dopo quella di Torino che augurò la morte ai colleghi del Reparto Mobile – continua Paoloni – accogliamo favorevolmente l’azione del provveditore che ha aperto una inchiesta interna volta all’allontanamento della signora dall’ambiente scolastico. La fierezza delle sue competenze non la esime da un comportamento civile. Non si può essere violenti e pretendere di essere considerati educatori, le due cose non viaggiano di pari passo. Sono incompatibili. La signora – conclude Paoloni – farebbe bene a vergognarsi e chiedere scusa. Chi usa violenza contro un uomo in divisa, usa violenza contro lo Stato, e chi non rispetta le istituzioni non ha nulla da insegnare».


Questo articolo è stato letto volte.


Altri articoli in Cuori in divisa


mercoledì, 24 aprile 2019, 21:36

In Italia per motivi umanitari rompe il naso a poliziotto

In Italia per motivi umanitari rompe il naso a poliziotto. Paoloni (Sap): «Aggrediscono i poliziotti consapevoli di restare impuniti»


venerdì, 29 marzo 2019, 16:21

Morte di Jefferson Tomala, imputazione coatta per poliziotto. Paoloni (Sap): «Sistema che difendiamo ci avversa»

«Siamo sbalorditi. Si finisce a processo con la colpa di aver difeso noi stessi e il collega che opera con noi»


martedì, 26 marzo 2019, 17:45

Battisti ammette e chiede scusa. Paoloni (Sap): «Troppo tardi e troppo facile»

«E’ troppo tardi e anche troppo facile chiedere scusa dopo 37 anni di latitanza, sbeffeggiando la giustizia». Commenta così Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), l’ammissione di Cesare Battisti con conseguente richiesta di scuse ai partenti delle vittime


venerdì, 1 marzo 2019, 14:22

Tifosi mandano poliziotti in ospedale e colpiscono funzionario con calci al volto

Tifosi mandano poliziotti in ospedale e colpiscono funzionario con calci al volto. Paoloni (Sap): «Daspo a vita per i tifosi del crimine»


mercoledì, 13 febbraio 2019, 16:05

Torino, scarcerati antagonisti. Paoloni (Sap): «Tre giorni di carcere per aver devastato una città»

Accusati di devastazione, porto e lancio di oggetti esplodenti, resistenza aggravata, blocco stradale, gli undici antagonisti arrestati sabato sera a Torino, mentre cercavano di sfuggire alle Forze dell’ordine, sono stati rilasciati questa mattina


martedì, 12 febbraio 2019, 21:21

Disposta archiviazione per poliziotto di Guidonia che sparò e uccise due rapinatori

Costretto a sparare “dalla necessità di evitare un pericolo imminente per la propria vita”. Con questa motivazione il Gip di Tivoli ha disposto l’archiviazione per Nicola, il poliziotto eroe di Guidonia che nell’estate del 2017, sparò e uccise due rapinatori mentre era libero dal servizio


Ricerca nel sito