Anno 7°

domenica, 18 agosto 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Cuori in divisa

Giorgio Napolitano in vacanza con 4 agenti di scorta. Paoloni (Sap): «Ci sono priorità più importanti, Napolitano può scegliere vacanze meno impegnative»

martedì, 23 luglio 2019, 12:56

«Quattro agenti di scorta per Giorgio Napolitano e per sua moglie. Due ciascuno, in modo tale da potersi spostare per le proprie esigenze. E’ la richiesta pervenuta alla questura di Livorno, dove il presidente emerito e sua moglie, sono in vacanza per 45 giorni. Intanto i colleghi sono costretti a turni sfiancanti e mal retribuiti perché mancano uomini sul territorio».

Lo riferisce Stefano Paoloni, Segretario Generale del Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), in merito all’assegnazione di uomini per la scorta, chiesta dal presidente emerito Giorgio Napolitano per la sua vacanza a Marina di Cecina

«L’apparato della sicurezza è al collasso per i tagli dissennati applicati dai precedenti esecutivi, e spacciati per “razionalizzazione”. Non abbiamo vestiario, non abbiamo uomini e non abbiamo mezzi. Livorno – prosegue – risente poi particolarmente di queste difficoltà. Sono pochi gli uomini addetti al controllo del territorio per la repressione dei reati. E’ inammissibile assegnarne ben quattro per le vacanze di Napolitano e consorte. Andrebbero riviste le scorte, razionalizzare in tal senso. E nel frattempo – conclude – Napolitano potrebbe scegliere di fare vacanze meno impegnative».

Commento di Aldo Grandi: eccola la classe politica e dirigente verniciata di rosso. Quattro agenti di scorta per colui che, nel 1968, plaudiva ai carri armati sovietici in Cecoslovacchia. E paghiamo noi che non siamo mai stati politici di professione e che ogni mattina ci alziamo senza sapere se, a fine mese, riusciremo a mantenere a galla la barca della nostra esistenza. Che dire? Ci vien da rece. E ora querelateci anche per questo.


Questo articolo è stato letto volte.


Altri articoli in Cuori in divisa


lunedì, 5 agosto 2019, 18:00

50 immigrati accerchiano volante, la distruggono e mandano due agenti in ospedale

50 immigrati accerchiano volante, la distruggono e mandano due agenti in ospedale. Paoloni (Sap): «La misura è colma. Non ci stiamo a farci pestare»


lunedì, 29 luglio 2019, 09:06

Uil Polizia: “Carabiniere ucciso, Eliana Frontini (dis)educatrice professionale”

Il segretario nazionale Gianluca Pantaleoni, del sindacato Uil Polizia, interviene per commentare il pensiero espresso da un’insegnante di Novara circa l’uccisione del brigadiere dei carabinieri Mario Cerciello Rega


sabato, 27 luglio 2019, 16:49

Carabiniere ucciso a Roma. Paoloni (Sap): «E’ una strage. Soggetti senza rispetto per la vita umana»

«Esprimiamo profondo cordoglio all’Arma dei Carabinieri per questo tragico evento e vicinanza alla famiglia del giovane Vice Brigadiere barbaramente ucciso. E’ il quinto collega caduto in servizio dall’inizio dell’anno, a fronte dei tanti che ogni giorno vengono feriti mentre svolgono il servizio.


martedì, 9 luglio 2019, 14:14

Corteo antifa, poliziotto ferito da molotov. Per i giudici manifestazione “legittima”

«Un antagonista condannato a 1 anno di reclusione per il lancio di bottiglie contro le forze dell’ordine. Tutti gli altri sono stati assolti poiché difficile da identificare in quanto avevano il volto completamente travisato, in una manifestazione che i giudici hanno ritenuto ‘legittima’ poiché contro il fascismo, durante la quale...


sabato, 8 giugno 2019, 16:29

Nigeriano manda 3 poliziotti in ospedale e il giudice lo libera. Paoloni (Sap): «Lasciati soli»

«Abbiamo iniziato a contare le aggressioni ai nostri colleghi, postando una cartolina sui nostri canali social. Abbiamo iniziato il 1° giugno e, ad oggi, le aggressioni sono già 10. L’ultima è avvenuta ieri mattina a Bologna»


sabato, 25 maggio 2019, 01:45

"Solidarietà ai poliziotti indagati per gli scontri di giovedì a Genova"

Riceviamo e volentieri pubblichiamo questa riflessione inviataci da un lettore sul contenuto della quale non possiamo che essere concordi


Ricerca nel sito