Anno 7°

mercoledì, 16 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

A Pozzuolo l'architetto della discordia

mercoledì, 6 febbraio 2013, 15:09

di diana rossi

Una villa immersa nel verde. In armonia con la natura, perché totalmente ecologica. Ma, meno che mai, in armonia con gli abitanti delle case vicine. Furiosi per la minaccia di declassamento della via prospiciente la stessa villa, da strada comunale a privata. Accade a Pozzuolo, ed è guerra aperta tra i residenti della zona e il proprietario, famoso architetto belga.

Michel Boucquillon è un architetto-designer, autore di importanti costruzioni in tutto il mondo, tra le quali il Parlamento europeo a Bruxelles. La sua ultima creazione è la propria villa, costruita a Pozzuolo, sulla collina lucchese ed ideata con la moglie Donia Maaoui. Che ha trasformato, come dichiarato di recente, un rudere nel bosco in "villa da sogno". Servendosi di materiali a chilometro zero. "Fino a qui niente da eccepire", dichiarano gli abitanti della zona di Pozzuolo e Vicopelago. I quali, però, si sono riuniti in un comitato. Il motivo? Evitare la chiusura di via del Campaccio, di fronte alla villa, come richiede l'architetto, "che vorrebbe declassarla da strada comunale a strada privata", dichiarano i cittadini.

"Se sostiene di rispettare l'ambiente deve rispettare anche le persone - nello specifico, sostiene il comitato - I residenti di Pozzuolo e Vicopelago che hanno sempre utilizzato quella strada". Perché tanta attenzione verso la via? Essa congiunge la chiesa di Pozzuolo con la chiesa di Gattaiola. “Esiste un'altra strada , ma percorrere quella che rischia di chiudere, permette di risparmiare molto tempo – spiegano dal comitato – E’ necessaria per motivi di sicurezza e rispetto. Rispetto perché la via in oggetto esiste da prima che arrivasse l'architetto belga. E di sicurezza perché se vi sono necessità urgenti, quella strada abbrevia il tragitto”.

L’architetto, per adesso, raccontano i residenti, ha ottenuto dal comune che sulla via vi possa essere passaggio ciclabile e pedonale, e passaggio carrabile solo per chi vive nella zona e per i mezzi di soccorso. Ma "stranamente, è stata posta una catena all'imboccatura della strada" – fanno notare - In questo modo da dove potrebbero passare i mezzi di soccorso?". Nei giorni scorsi questa stessa catena è stata rimossa "forse da alcuni cacciatori indispettiti dal gesto", ipotizzano.

Nel frattempo sembra sia stato abbattuto anche un rudere sulla stessa strada. Così i residenti hanno firmato una lettera contro il declassamento di quella via, definita, da loro stessi, "patrimonio di Pozzuolo e Vicopelago". L’amministrazione comunale ha accettato di rivedere il caso e, nelle prossime settimane si pronuncerà sulla vicenda. Intanto, denunciano i cittadini, l'architetto continua nella sua opera. “Non sappiamo ancora se via del Campaccio diventerà a tutti gli effetti privata. Nel frattempo Bocquillon sta già lavorando sulla strada, iniziando ad installare alcuni impianti".

Ovviamente, nel caso di un'eventuale dichiarazione dei coniugi Boucquillon, la Gazzetta di Lucca non esiterà a pubblicarla tempestivamente.


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


commerciocamera


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


mercoledì, 16 gennaio 2019, 10:38

Stato sociale, diritti e lavoro: incontro con Emanuele Felice

Sarà Emanuele Felice, professore associato di economia all'Università di Chieti-Pescara, a chiudere venerdì (18 gennaio) l'iniziativa Una settimana per l'Europa. L'incontro, organizzato dal gruppo di impegno civico Lucca@Europa, si terrà alle 21 nell'auditorium della Fondazione Banca del Monte di piazza San Martino


martedì, 15 gennaio 2019, 12:05

Auto aziendale? La scelta “green” della Fondazione Crl

Una scelta “green”. È a propulsione interamente elettrica la nuova auto aziendale della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca che questa mattina è stata consegnata in San Micheletto al Presidente Marcello Bertocchini da Giorgio Serafini, storico fondatore della concessionaria Lucar, e dal figlio Michele


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 15 gennaio 2019, 10:26

Piano del commercio e mercato Don Baroni: Confesercenti si rivolge al comune

Qualcosa si muove per il varo del nuovo piano del commercio su aree pubbliche che andrà a sostituire quello in vigore datato 2001. Confesercenti Lucca sollecita l’amministrazione comunale ad accelerare l’iter


lunedì, 14 gennaio 2019, 11:35

Fondazione Crl, aperto il “bando generico”

Aperto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca il “Bando generico” per l’attribuzione di contributi 2019, che è rivolto a soggetti pubblici e privati e ha per obiettivo il sostegno sia a progetti e iniziative specifiche sia all’attività ordinaria di soggetti che non rientrano nei bandi specifici previsti dal Documento...


sabato, 12 gennaio 2019, 12:00

Fatturazione elettronica, luci ed ombre per la Cna

L’avvio della fatturazione elettronica nella nostra provincia non è un passaggio semplice per molti professionisti e la Cna ha voluto monitorare l’inizio di questo provvedimento, per verificare la situazione e aiutare a risolvere i disagi che ogni cambiamento così rilevante porta con sé


venerdì, 11 gennaio 2019, 15:27

Borgo Giannotti, Cesaretti: "Necessaria una riqualificazione complessiva"

La responsabile area Lucca di Confesercenti Toscana Nord Valentina Cesaretti si unisce all’appello all’amministrazione comunale