Anno 7°

mercoledì, 18 settembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Presentati i pacchetti turistici del progetto We.Come

martedì, 23 aprile 2013, 17:37

Parchi e giardini e albero dell’olivo: sono pronti per essere commercializzati i due itinerari turistico-culturali, promossi dal progetto We.Come, che porteranno alla scoperta di una Lucca insolita. Le due rotte culturali, infatti, sono state presentate questa mattina ai molti tour operator venuti in città per seguire l’evento finale del progetto We.Come, acronimo di hidden WondErs of our COMmon European heritages. Il progetto, che vede come capofila Lucca Promos, è promosso e cofinanziato dalla Commissione Europea con l’obiettivo di creare un sistema di promozione del patrimonio culturale, naturale e sociale lungo i due itinerari turistici, già riconosciuti dal Consiglio d’Europa come percorsi di eccellenza, che attraversano Italia, Turchia, Gran Bretagna, Grecia e Albania. Sono questi i partner del progetto che, dopo un anno di lavoro e dopo ripetuti incontri spalmati in tutti i paesi, hanno dato vita a pacchetti turistici, vendibili dalle agenzie di viaggio e dai tour operator, con l’obiettivo di promuovere il territorio lucchese e italiano, rafforzando anche l’identità culturale e paesaggistica europea e transnazionale. I due percorsi propongono un viaggio particolare sulle tracce di parchi, giardini e olivi: partendo dalla nostra provincia, le rotte raggiungono il Kent (Gran Bretagna), proseguendo poi verso l’Albania, a Saranda, continuando in direzione Sud Peloponneso, Grecia, fino alla città di Trabzon in Turchia.

L’incontro di questa mattina, coordinato dal dirigente del servizio promozione della Camera di Commercio, Massimo Marsili, ha messo in luce anche l’importanza esercitata da questi itinerari per il rilancio del turismo e, di conseguenza, dell’economia e dell’occupazione. Dopo i saluti di Osvaldo Bertuccelli, presidente di Lucca Promos, che ha espresso soddisfazione per questo progetto, è intervenuto Paolo Bongini, responsabile area di coordinamento politiche per il turismo della Regione Toscana. «Esprimiamo una certa preoccupazione – ha spiegato Bongini – per quanto riguarda la nuova programmazione comunitaria sui temi strutturali. Per l’Italia, ad esempio, il turismo non è considerato come elemento potenziale per far ripartire l’economia e l’occupazione del nostro paese. Ecco perché è sempre più importante creare percorsi transnazionali che mettano in luce le particolarità di ogni paese partner». È stata Valeria Giusti, responsabile ufficio progetti comunitari di Lucca Promos, a spiegare le finalità e lo sviluppo del progetto. «Abbiamo preparato questi pacchetti – ha dichiarato – dopo un anno di workshop formativi e informativi in tutti i paesi partner. I cinque itinerari locali sono già pronti, ora stiamo lavorando per creare un unico pacchetto di viaggio transazionale. La creazione di ogni itinerario è stata fatta in accordo con gli enti locali e con le micro e piccole imprese che insistono sui percorsi scelti dal progetto We.Come». Apprezzamento sugli itinerari è stato espresso anche da Penelope Denu, direttore dell’Istituto europeo delle rotte culturali, che ha spiegato come ci siano buone possibilità di sviluppo per il progetto.

Sono la primavera e l'estate le stagioni migliori per scoprire i parchi, i giardini e gli uliveti della provincia, dai più famosi a quelli fuori dalle rotte classiche. Cinque giorni di visite e passeggiate, uno per ognuna delle zone collinari e pianeggianti del territorio: la Domus Romana e Palazzo Pfanner, con il suo giardino barocco ideato da Filippo Juvarra; la Torre Guinigi con i suoi lecci secolari, arrivando fino all'Orto Botanico, dove si possono scoprire specie endemiche e piante provenienti da tutto il mondo. E ancora: Villa Bernardini a Vicopelago con l'emozionante giardino di verzura, Villa Torrigiani a Camigliano inserita nel contesto collinare lucchese, Montecarlo con le sue cantine, fino al Compitese, alla scoperta dei percorsi delle Antiche Camelie della Lucchesia, tra ville nobiliari, pievi, frantoi e la piantagione del tè, unica in Italia. Non restano escluse la Mediavalle con il giardino di Casa Pascoli, la Versilia con la pieve di Camaiore e Villa Borbone a Capezzano Pianore e l'Alta Versilia con Seravezza, alle pendici delle Alpi Apuane, e il suo Palazzo Mediceo.

 

Durante l’incontro è stata presentata anche la versione mobile friendly per smartphone del sito internet, www.wecome.eu, realizzata dalla WebSoup, giovane azienda nell’incubatore del Polo Tecnologico Lucchese.


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


commerciocamera


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


mercoledì, 18 settembre 2019, 14:20

Ugl/Fna chiede più fermate per i disabili

Il segretario provinciale Ugl/Fna Cipriano Paolinelli chiede che in ogni frazione di ogni comune sia predisposta almeno una fermata per la salita e la discesa dei disabili


mercoledì, 18 settembre 2019, 11:24

Lo yoga finanziario a Lucca al Festival Economia e Spiritualità

I consigli di Davide Francesco Sada di Moneysurfers.com al Festival dell’Economia e della Spiritualità di Lucca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 17 settembre 2019, 17:07

Ingegneria gestionale di Pisa si presenta alle aziende di Confindustria Toscana Nord

Prima un Protocollo di intesa generale - sottoscritto nel 2017 da Confindustria Toscana Nord e l'Università degli studi di Pisa - poi ulteriori contatti ed intese con i Dipartimenti di Chimica Industriale ed Ingegneria per iniziative operative che avvicinino studenti, imprese e mondo accademico


sabato, 14 settembre 2019, 11:03

Al via a Lucca il Festival Economia e Spiritualità

Saranno i Dialoghi sulla ricchezza, ad aprire martedì 17 settembre a Lucca la quarta edizione del Festival Economia e Spiritualità


venerdì, 13 settembre 2019, 17:17

Al via The Micam, a Milano calzature in fiera

Si scaldano i motori per The Micam, la rassegna dell'industria calzaturiera che, quest'anno, festeggia il 50° anno dal suo esordio. Questa edizione, che si terrà a Milano dal 15 al 18 di settembre, vedrà la presenza di 1303 espositori - 695 italiani e 608 internazionali - su oltre 60.000 mq,...


venerdì, 13 settembre 2019, 10:12

Poste Italiane, investimenti sempre più responsabili

Poste Italiane compie un ulteriore passo in avanti in tema di sostenibilità. Il Fondo DEO di Poste Vita, gestito da UBS, ha ottenuto la massima valutazione da parte di GRESB, organizzazione internazionale di riferimento a livello globale che valuta le performance ESG degli investimenti Real Estate