Anno 7°

martedì, 14 agosto 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Assocarta: "Bolletta energetica europea per scongiurare la paralisi competitiva"

giovedì, 16 ottobre 2014, 15:01

Dopo l´allarme rosso lanciato ieri dal presidente di Assocarta, a Lucca, per l´esplosione degli oneri parafiscali che pesano per il 17% sulla bolletta energetica delle cartiere (1,3 miliardi di euro/anno) si è tornati quest´oggi al MIAC a parlare di energia con il seminario organizzato da Assocarta Servizi Srl "Clima ed energia: il settore cartario tra efficienza energetica e mercati".

"Le cartiere italiane sono a rischio "paralisi competitiva" rispetto mercati competitor dove viene allocata quasi metà della produzione di carta e cartone", ha denunciato con forza il Presidente di Assocarta, Paolo Culicchi durante l´evento. "A questo punto l'unica soluzione - continua - è una politica energetica europea che preveda una tariffa energetica unica per il manifatturiero" aggiunge Culicchi "in questo modo sarà possibile affrontare le distorsioni competitive sui costi energetici come quelle che ci sono in Italia e la rinnovata competitività degli USA grazie allo shale gas. Cosi sarà possibile raggiungere il 20 per cento del PIL europeo dal manifatturiero, obiettivo che deve essere considerato vincolante al pari di quelli ambientali".

Il seminario, moderato da Davide Tabarelli di Nomisma Energia, si è incentrato sulle variabili che generano costi energetici diretti o indiretti in cartiera e sugli strumenti che vengono utilizzati per il loro controllo quali: acquisti sofisticati delle commodities, miglioramento dell´efficienza energetica ed emissiva e ottimizzazione della gestione dei titoli CO2. Sono intervenuti Antonio Nodari di Poyry, Nicola Rega di CEPI, Nino Franco di Enea. L´incidenza del costo energetico per il settore cartario rispetto al valore della produzione si attesta tra il 20% e il 45% a seconda delle tipologie di prodotto.

"Se si considera l´incidenza del costo energetico sul valore aggiunto della produzione - spiega Massimo Medugno, dg Assocarta - così come viene calcolato in Germania superiamo il 50%". Medugno ha inoltre sottolineato come le misure di supporto all´industria energivora in Italia siano inefficaci rispetto al resto d´Europa. Le imprese energivore europee non pagano gli oneri sull'autoconsumo, meno che mai su quelli esistenti.

Esiste ad esempio una forte disparità di trattamento tra le cartiere in Italia e in Germania dove si prevedono oneri sull´autoconsumo che non andranno a riguardare impianti già esistenti o settori energivori come nel nostro Paese. Mentre la bolletta elettrica del settore rimane significativamente superiore ai 120 Euro/MWh, oltre il doppio del competitor tedesco. Se invece consideriamo il costo della bolletta complessiva (elettricità e gas) è superiore a 1,3 miliardi di euro pari al 20% del valore del fatturato, escludendo il costo degli oneri CO2.

Il conto pagato dal settore in termini di oneri di sistema e costi accessori arriva a 230 milioni di euro l´anno, circa il 17% del costo totale della bolletta. A questo valore si il 5% degli oneri di sistema all´autoconsumo introdotti dall´Art.24, tema già dibattuto dal Presidente Culicchi ieri al MIAC per il quale è stato lanciato un appello al Governo, pena il rischio di una "paralisi competitiva" che si sta allargando a macchia d´olio bloccando anche il rilancio gli investimenti.


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px



essegi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


martedì, 14 agosto 2018, 10:39

LuccArtigiana: nuove importanti collaborazioni per la fiera dell'artigianato "made in Lucca"

Un appuntamento importante per i produttori, per far comprendere la ricchezza dei loro manufatti, e per i consumatori, che sempre più apprezzano la qualità delle nostre produzioni tradizionali, "DOCG"


lunedì, 13 agosto 2018, 13:14

Polizia, diritto di sciopero, Pantaleoni (CONSAP): "Strumento di rivendicazione fondamentale"

"Il diritto di sciopero regolamentato è una priorità e dovrà essere strumento di lotta sindacale essenziale per tutti i poliziotti": questo il grido di Gianluca Pantaleoni, Segretario Nazionale Vicario della CONSAP


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 10 agosto 2018, 16:11

Aumentano gli accessi in tutti i pronto soccorso dell'azienda USL Toscana nord ovest

Un aumento di accessi che ha coinvolto sia le strutture dell’entroterra che quelle presenti sulla costa, a prescindere dai flussi turistici. E’ il fenomeno a cui sta assistendo in questo caldo agosto


venerdì, 10 agosto 2018, 11:39

Debole la dinamica imprenditoriale in provincia di Lucca

Della debole dinamica economica risente soprattutto il comparto artigiano, in calo del -1,7 per cento sui dodici mesi, che scende a 11 mila 357 unità attive a fine giugno arrivando a rappresentare il 31,1 per cento del complesso imprenditoriale provinciale


giovedì, 9 agosto 2018, 17:16

Censimento delle fontane pubbliche: la giunta approva un programma che stanzia 58 mila euro per ridurre gli sprechi d'acqua

197 le fontane censite. Le 71 fontane del comune saranno dotate di contatore e di rubinetti (laddove già non ci sono) e di un limitatore di flusso di portata: in questo modo diventerà impossibile utilizzarle per usi non domestici


mercoledì, 8 agosto 2018, 15:42

Le mostre mercato artigianali a Lucca: consuntivo di un anno di iniziative di successo

Ad un anno dalla prima mostra mercato dei prodotti artigianali che la Cna di Lucca ha organizzato in Piazza Napoleone, in collaborazione con PiazzainArte, l’associazione fa un consuntivo dell’attività che ha riscosso un successo di pubblico ed un particolare apprezzamento dai turisti che hanno scelto la città come luogo di...