aldograndistoria

Anno XI

martedì, 20 aprile 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Un'Europa di nome, ma non di fatto

lunedì, 16 novembre 2015, 20:58

'L'Europa, l'euro, storia e futuro di un progetto incompiuto': c'era tanta gente, questa mattina a Palazzo Ducale nella sala Ademollo, per la conferenza-dibattito di Michele Bovenzi, figlio del noto primario di cardiologia dell’ospedale San Luca professor Francesco.

Organizzata dai Lions di Lucca, la giornata è stata presieduta da Vittorio Silvestrini, presidente in carica dei Lions, dal professor Marcello Pera e dall’avvocato Alberto Del Carlo presidente della Fondazione Banca del Monte.

Una relazione chiara e interessante quella fatta da Bovenzi dove si sottolinea il processo irreversibile per gli Stati Uniti di Europa, un processo che è iniziato 70 anni fa e che ha garantito 70 anni di pace, capitali beni e servizi uguali per tutti i cittadini dell’unione, integrazione monetaria su 28 stati aderenti.

Questi punti, che sono l’aspetto positivo del sistema, hanno dentro di sé dei processi che si devono migliorare come l’integrazione socio-economica - attualmente il fiscal compact è insufficente e diverso fra gli stati - e una convergenza su una migliore prosperità economica e di vita. Qui Bovenzi ha spiegato che il terreno è più accidentato. L’Europa ha sicuramente buone possibilità di crescita così come il nostro paese se investiamo in cultura e ricerca.

Riportando le parole usate da Mario Draghi «Le banche centrali esistono per preservare l’integrità della moneta. Questa funzione delle banche centrali discende dall’esperienza storica, che mostra come una moneta sana sia fondamentale per la prosperità economica e la stabilità sociale. Nelle parole di John Kenneth Galbraith: “Quando la moneta è cattiva, la gente la vuole migliore, quando è buona pensa ad altro”. Noi vogliamo una moneta sana proprio perché vogliamo che la gente possa pensare ad altro e possa fare altro: lavorare, risparmiare, investire, innovare.»

A questa affermazione la replica di Marcello Pera che, riconoscendo alcuni aspetti postivi di questo processo, sostiene che non basta, bisogna creare l’anima, lo spirito politico e non solo economico che unisca i vari paesi in unico vero stato - al momento attuale stiamo perdendo le sovranità nazionali perché ogni manovra finanziaria dei paesi membri viene ratificata dalla commissione europea - non eletta dai popoli, ma nominata dai vari capi di stato. Quindi si tratta di un processo irreversibile che vedrà impegnate questa generazione e le generazioni future sulla costruzione di un vero governo politico e di un'unica identità integrandola, poi, al sistema economico e lavorativo.

M. B.

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

commerciocamera

auditerigi

tuscania

toscano

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


venerdì, 30 aprile 2021, 10:47

Le diverse tipologie di POS presenti sul mercato

Il terminale POS è uno strumento di pagamento ormai obbligatorio anche in Italia, molto diffuso già da alcuni anni e apprezzato da tutti i cittadini che preferiscono il pagamento tramite carta di credito o debito


martedì, 20 aprile 2021, 17:43

Gli alunni dell'istituto Marchi di Pescia si scoprono imprenditori​

Gli alunni dell'istituto Marchi di Pescia si scoprono imprenditori​. E gli utili sono destinati a iniziative di solidarietà​​. E' il progetto Toscana 2030 di Confcooperative Toscana​ e Banca di Pescia e Cascina


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 20 aprile 2021, 10:56

Ambulanti sul sentiero di guerra a Firenze

Confesercenti: "Riapertura di tutti i mercati e delle fiere in totale sicurezza e nel rispetto dei protocolli anche nell’eventualità di ritorno in zona rossa, esenzione dal pagamento di suolo pubblico e Tari e la sospensione dei versamenti contributivi fino al 31 dicembre"


lunedì, 19 aprile 2021, 18:47

Vaccini anti-Covid: oltre 500 le persone seguite e aiutate in 10 giorni per la prenotazione

Sta riscuotendo successo il servizio di supporto alla popolazione promosso e organizzato dal Comune con la rete del volontariato locale


domenica, 18 aprile 2021, 14:09

Raddoppio gratuito del suolo pubblico da parte di bar e ristoranti, possibilità di pedonalizzare alcune strade fuori dal centro storico in orari serali per permettere il posizionamento dei tavoli

Sono queste le richieste di Confesercenti area lucchese, con il suo responsabile Daniele Benvenuti, all’amministrazione comunale per venire incontro alle ulteriori restrizioni imposte ai pubblici esercizi a partire dal prossimo 26 aprile


domenica, 18 aprile 2021, 14:09

Cna, bene la decisione di fare il Mercato dell’Antiquariato

La Cna di Lucca apprende con grande soddisfazione la decisione dell’amministrazione comunale di far svolgere il mercato dell’Antiquariato dal prossimo appuntamento di maggio