Anno 7°

giovedì, 18 luglio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Case prefabbricate moderne: le case a risparmio energetico

giovedì, 28 aprile 2016, 03:20

Avete sempre desiderato una casa più grande, con un ampio giardino e una piscina per festeggiare compleanni o organizzare feste? Una casa moderna e stravagante, che spicca su tutto il resto? Costruire una casa da zero è più facile che mai. Le case prefabbricate offrono l'opportunità di creare case moderne e fuori dai modelli comuni in termini di alloggi. 

Non c'è molta differenza tra vivere in una casa prefabbricata o tradizionale: la vera differenza consiste però nel modo in cui vengono costruite. Nel caso delle case prefabbricate, i clienti scelgono e  acquistano il terreno e si affidano a degli architetti per la progettazione e la costruzione, la cui presenza è imprescindibile nelle varie fasi di costruzione. Le fasi di produzione e montaggio durano molto meno rispetto a quella di una casa tradizionale. La struttura predefinita viene realizzata e poi montata in cantiere sul terreno di fondazione.

Possono essere realizzate in tempi abbastanza brevi in quanto vengono preparate in anticipo in tutte le loro singole componenti e  con un minore impiego di manodopera rispetto alle tradizionali costruzioni edilizie. 

Inoltre, la struttura della casa prefabbricata viene scelta dal cliente, cioè il modello si adatta alle esigenze economiche di ogni persona e al gusto personale o stile di vita. Si può optare per uno stile classico basato sull'eleganza e la tradizione (ad esempio le case in legno), la linearità, oppure puntare su uno stile moderno, dalle linee sorprendenti, colori sgargianti, comfort. 

Quali sono le caratteristiche delle case prefabbricate moderne?

Esistono diversi tipi di case prefabbricate, che si adattano alle tasche di tutti i clienti. Le case moderne prefabbricate stanno diventando sempre più importanti in Italia e al giorno d'oggi è molto difficile distinguere tra una casa tradizionale e una prefabbricata.

Nel nostro paese Il settore della prefabbricazione si è ispirato ai paesi oltreoceano. Negli USA esistono un'infinità di cataloghi e riviste, cui sono allegate delle documentazioni fotografiche e descrittive e che presentano proposte per ogni tasca e per ogni gusto. Le aziende che  in Italia si occupano di questo tipo di costruzione, hanno pensato a qualche accorgimento in più adattato al mercato nostrano in modo da coniugare la consuetudine dell'architettura locale con la praticità che caratterizza la prefabbricazione.

Le case moderne prefabbricate possono disporre degli stessi servizi e comodità di una casa convenzionale. In questo senso, possono essere su due livelli con un piccolo ufficio privato, tre camere da letto, un ampio soggiorno, una grande cucina e persino un lussuoso spogliatoio. 

Migliorano l'efficienza energetica

Un'altra delle differenze più importanti che le distinguono da una casa tradizionale è la cura e il rispetto dell'ambiente. Queste sono infatti progettate come dimore ad alta efficienza energetica e sono recupero termico. In tal senso vengono incontro alle esigenze delle famiglie tagliando i costi in bolletta del 45%

Secondo la Direttiva Europea 9102 del 2002, all'atto di compravendita di una casa deve essere allegato un documento che attesta i ridotti fabbisogni energetici dell'edificio in questione. Questo è riferito soprattutto alle case prefabbricate, costruite con metodi e materiali perfetti per il risparmio energetico e il rispetto dell'ambiente.

Stanno rappresentando l'ultima frontiera per l'edilizia e il mercato immobiliare.  Esse non sono più sinonimo di instabilità e insicurezza, anzi: quelle di nuova generazione assicurano alte prestazioni, certezza di buoni materiali, qualità antisismiche, stabilità, durata nel tempo, risparmio e alto design.

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


commerciocamera


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


giovedì, 18 luglio 2019, 11:13

Toscana quarta regione d'Italia per carta e cartone raccolti

La Toscana si conferma una delle regioni più performanti d’Italia nella raccolta differenziata di carta e cartone con una raccolta superiore a 295 mila tonnellate e un pro capite di 78,4 kg/ab. Un ottimo risultato se confrontato con la media nazionale pari a 56,3 kg/ab


mercoledì, 17 luglio 2019, 16:57

Metro, Filt-Cgil interviene sul bando per direttore generale

La Filt-Cgil Lucca (Federazione Italiana Lavoratori Trasporti) interviene sul bando di concorso per direttore generale alla Metro srl


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 17 luglio 2019, 15:22

Lavori a Porta Sant'Anna, Confesercenti: "Nuovo grido di allarme dei commercianti"

Nuovo grido di allarme da parte dei commercianti di Sant’Anna dopo la notizia di un nuovo ritardo al completamento dei lavori alla rotatoria


mercoledì, 17 luglio 2019, 15:01

Murabilia 2019: 6, 7 e 8 settembre protagonista ancora il Giappone

Quasi tutto pronto per Murabilia 2019, la tradizionale fiera del verde, tra gli eventi protagonisti del settembre lucchese, presentata questa mattina presso Palazzo Orsetti, e minuziosamente descritta da Giuseppe Benedetti di Lucca Crea Srl


mercoledì, 17 luglio 2019, 11:34

Fondazione Crl, aperto l'atteso bando su impianti sportivi

È aperto da oggi il Bando per “Interventi su Impianti sportivi” della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, ideato per contribuire alla messa a norma e all’efficientamento delle strutture sportive, nonché, più in generale, per favorire e promuovere l’accesso e lo svolgimento della pratica sportiva nel territorio della provincia di...


martedì, 16 luglio 2019, 20:20

"Il ponte sul Serchio, buon esempio e auspicio positivo per gli assi viari"

Così il presidente di Confindustria Toscana Nord Giulio Grossi commenta la notizia della probabile apertura a settembre del bando di gara per la realizzazione del nuovo ponte sul Serchio, ricordando il nodo non ancora del tutto risolto degli assi viari