Anno 7°

domenica, 23 settembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Docenti che rischiano il posto di lavoro, Buonriposi: "La sentenza è stata una sorpresa anche per noi"

giovedì, 4 gennaio 2018, 15:26

di barbara ghiselli

“Volevamo aprire un canale con le istituzioni ed è per questo che ci troviamo qui all'ufficio scolastico provinciale di Lucca per far conoscere meglio la difficile situazione in cui ci troviamo adesso con il rischio concreto di perdere i contratti di lavoro oltre ad essere cancellati dalle graduatorie ad esaurimento”. Esordisce così Luchino Galli, docente presso l'istituto comprensivo Lucca 4 e portavoce di una rappresentanza d'insegnanti della provincia di Lucca che hanno incontrato questa mattina Donatella Buonriposi, dirigente dell'ufficio scolastico interprovinciale di Lucca e Massa Carrara.

Ma com'è accaduto tutto ciò?

L'adunanza plenaria del consiglio di stato, dopo l'udienza tenutasi il15 novembre, ha pubblicato il 21 dicembre la sentenza definitiva negando il diritto dei docenti in possesso del diploma magistrale conseguito entro il 2001/2002 all'inserimento nelle graduatorie ad esaurimento per l'infanzia e per la primaria e tutti i docenti che, erano riusciti ad entrare nello stesso grazie a ricorsi e a sentenze iniziali positive in questo senso, si trovano così a perdere la possibilità di avere un giorno il ruolo e di poter continuare questo lavoro facendo le supplenti a vita. Alcuni insegnanti, grazie alle prime sentenze positive, erano riusciti ad arrivare al tanto agognato “contratto a tempo indeterminato” nella scuola e per colpa di quest'ultima sentenza, devono ritornare ad uno stato di precarietà. Ma quanti sono questi insegnanti? A livello nazionale sono più di 50mila insegnanti, in Toscana più di 8mila e in provincia di Lucca risultano essere inseriti nella graduatorie ad esaurimento su posto comune nell'infanzia 707 insegnanti di cui 477 inseriti con riserva diploma magistrale mentre nella primaria posto comune sono inseriti 575 docenti di cui 545 inseriti con riserva diploma magistrale.

Ma chi fa parte di questi insegnanti che vede sfumare la possibilità di aspirare un giorno al ruolo?

Sono persone che hanno esperienza nelle scuole, anche di decenni, con supplenze annuali e che, a volte, per lavorare in questo campo hanno dovuto trasferirsi, fare corsi di aggiornamento a pagamento, persone che si sono quindi sacrificate sperando di ottenere un giorno il ruolo e che invece a causa di questa sentenza hanno visto fare marcia indietro alle loro speranze.

“La sentenza è stata una sorpresa anche per noi – ha dichiarato Buonriposi – purtroppo non possiamo dare certezze, dato che ci dobbiamo attenere alle disposizioni che ci darà il ministero però mi sento di dire che da parte nostra avete tutta l'attenzione e la disponibilità e, per quanto riguarda l'anno in corso, sento di poter affermare che nessuno di voi rischierà di non finire l'anno nella scuola ”.

Gli insegnanti, presenti all'incontro con la dirigente Buonriposi, hanno detto inoltre di aver spedito una lettera al presidente della regione Toscana Enrico Rossi, facendo presente la situazione e sperando in una sua risposta.

La questione è solo all'inizio, è previsto infatti uno sciopero nazionale da parte degli insegnanti che si trovano in questa condizione l'8 gennaio, giorno di rientro dalle vacanze natalizie e, a Roma, questo pomeriggio, il ministro dell'Istruzione Fedeli incontrerà i sindacati. Si attendono dunque nuovi aggiornamenti di questa difficile situazione per molti insegnanti e per le loro famiglie.

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


scopri la Q3


essegi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


venerdì, 21 settembre 2018, 22:42

Imt, convegno su "Difesa economica e tutela dell’imprenditorialità"

Lunedì pomeriggio alla Scuola IMT il convegno "Autorità giudiziaria e Guardia di Finanza: difesa economica e tutela dell'imprenditorialità". La legalità come base della sana competitività e del benessere della comunità


mercoledì, 19 settembre 2018, 14:10

Lucca con Life Aspire partecipa alla settimana europea della mobilità sostenibile

Anche Lucca attraverso Lucense, organismo di ricerca e trasferimento tecnologico alle imprese, e il progetto europeo Life Aspire, dedicato al trasporto merci ecologico e sostenibile, ha partecipato alla Settimana europea della mobilità


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 18 settembre 2018, 13:00

Allevamento di pappagalli: due delle sei statuine in lucchesia

L'allevamento di pappagalli di Luca Angelotti è l'azienda agricola più creativa della Toscana. Il progetto "P'Orto" vale invece l'ambito premio "Noi per il Sociale" alla Cooperativa Agricola Calafata di San Concordio


sabato, 15 settembre 2018, 10:23

Aziende lucchesi all’assalto del Premio Agricoltura

I giovani imprenditori lucchesi all’assalto del più importante premio dedicato all’agricoltura. E’ in programma lunedì 17 settembre, alle ore 10.00, a Firenze, nella cornice della Sala delle Feste del Palazzo Bastogi (Via Cavour 18) la proclamazione dei premiati Innovazione Giovani 2018 dell’agricoltura toscana


venerdì, 14 settembre 2018, 21:59

‘Leader del futuro’: il 25 ottobre corso formativo di Accademia Conflavoro Pmi con Sergio Borra founder di ‘Dale Carnegie’

L’evento annunciato nella sede di Conflavoro Pmi Lucca dove Borra ha svolto un workshop esclusivo per gli imprenditori toscani interessati ad accrescere le proprie competenze


venerdì, 14 settembre 2018, 10:00

Turismo e commercio, due nuovi contratti collettivi per Conflavoro Pmi e Fesica Confsal

Turismo e commercio, due fra i settori più importanti in Italia per numero di imprese e di lavoratori, adesso potranno essere ancora più tutelati grazie alle opportunità dei nuovi contratti collettivi firmati mercoledì (12 settembre) a Roma da Conflavoro Pmi e Fesica Confsal con l’assistenza di Confsal