Anno 7°

mercoledì, 22 maggio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

È boom di richieste di Antifurti Nebbiogeno

sabato, 9 giugno 2018, 16:41

Perché c’è una tale richiesta di antifurti nebbiogeni in questo periodo? Dove risiedono le ragioni di un successo così grande per un antifurto? Sembra si tratti dell’ultimo ritrovato in fatto di dispositivi di sicurezza. Ma andiamo a scoprire maggiori dettagli che possano darci una mano a spiegare la tendenza che va ormai avanti da molto tempo.

Il problema della sicurezza in casa e nei luoghi di lavoro è di certo pressante. Non si può sottovalutare la sicurezza, si tratta di certo di qualcosa sulla quale vale la pena spendere. I sistemi di antifurto nebbiogeni sono stati ideati per garantirla senza risultare invadenti negli ambienti in cui viviamo.

Antifurti Nebbiogeni: qualità e sicurezza

Come funzionano gli antifurti nebbiogeni, quali sono i vantaggi? Esistono molti tipi di antifurto di questa nuova generazione, per capire di cosa si tratta basterà menzionare il fatto che vengono anche detti “fumogeni”.

Questo genere di dispositivi prevede quindi il rilascio di una nebbia del tutto innocua e pria di qualsiasi odore. Sono stati studi tossicologici a dire che questo genere di nebbia non causa alcun problema alla salute, anche secondo le norme europee.

Lo scopo di un antifurto nebbiogeno è quello di proteggere la sicurezza della casa e dei propri beni personali impedendo materialmente al ladro di vedere all’interno dei vani nella casa o del luogo di lavoro.

Un ladro che non sa dove mettere le mani è un ladro innocuo e sarà portato a lasciar perdere l’idea di rubare all’interno dell’appartamento evitando quindi qualsiasi tipo di danno per il proprietario.

Per quelli che pensano che il sistema sia troppo oneroso dal punto di vista dei consumi arrivano rassicurazioni da AuraSicurezza.com, portale specializzato in sistemi di sicurezza. Gli esperti del sito ci hanno confermato che i consumi di un nebbiogeno Aurasicurezzasono bassissimi e non vanno ad impattare troppo sul costo delle bollette.

Anche i beni materiali presenti all’interno dell’appartamento, magazzino o ufficio che si sceglie di proteggere con l’antifurto nebbiogeno sono al riparo da qualsiasi danno perché il fumo che viene liberato dal dispositivo non causa alcun danno e non va a lasciare alcun tipo di deposito sulle superfici.

Inoltre questi dispositivi sono moderni e funzionali grazie al fatto di avere dei semplici telecomandi in grado di stabilire l’attivazione e la direzione del getto di fumo. Il locale viene riempito immediatamente da una fitta nebbia che impedisce di vedere e di agire non appena scatta l’attivazione del dispositivo.

La cosa più interessante che contraddistingue questi sistemi di sicurezza è quello di non essere per nulla invasivi. Inoltre svolgono l’importante ruolo di dissuasori evitando danni al locale preso di mira dai maleintenzionati.


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


commerciocamera


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


martedì, 21 maggio 2019, 22:21

Conflavoro Pmi su crisi d’impresa e obbligo revisori per le Srl: “Politica ascolti aziende senza gravarle di altri oneri”

L’associazione del presidente Roberto Capobianco prende posizione sugli emendamenti al codice della crisi d’impresa e chiede minori oneri per i titolari di aziende: “Così non si aiuta la ripresa”


martedì, 21 maggio 2019, 17:11

Prestigiosa nomina per Marcello Bertocchini nel collegio dei revisori dell’ACRI

Il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, infatti, nel corso dell’assemblea dell’ACRI, svoltasi questa mattina, martedì 21 maggio, a Roma, è stato nominato membro del Collegio dei revisori dei conti dell’Associazione che riunisce le Fondazioni e le Casse di Risparmio italiane


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 21 maggio 2019, 16:16

Un incontro con il territorio per illustrare le strategie della Fondazione Crl

Solidità, sostenibilità, sussidiarietà: sono queste le parole-chiave alle quali il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca, Marcello Bertocchini, ha voluto improntare l’Incontro con il Territorio, una iniziativa svoltasi lunedì pomeriggio nell’auditorium di San Micheletto, organizzata per illustrare ai rappresentanti delle istituzioni e ai maggiori stakeholder della provincia le...


martedì, 21 maggio 2019, 15:46

La dirigenza dell’Azienda Usl Toscana Nord: “Il San Luca è un ospedale che funziona”

Questo è quanto emerge dai dati raccolti, con riferimento all’ultimo anno, che sono stati presentati, questa mattina in conferenza stampa, dai due dirigenti dell’azienda USL Toscana nord-ovest: la direttrice generale, Maria Letizia Casani, ed il direttore sanitario, Lorenzo Roti


martedì, 21 maggio 2019, 13:42

Banca di Pescia e Cascina, positivi i dati di bilancio

55 milioni di euro erogati complessivamente nel 2018, di cui quasi 36 milioni a favore di famiglie o persone fisiche, e poco meno di 20 milioni al sostegno di attività economiche


lunedì, 20 maggio 2019, 20:53

Impianti sportivi: mutui a tasso zero per gli enti locali e super-agevolato per le associazioni

Grazie a un protocollo d’intesa sottoscritto dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca e dall’Istituto per il Credito sportivo, nel prossimo triennio enti pubblici e associazioni sportive della provincia di Lucca potranno usufruire, oltre che dei contributi a fondo perduto erogati dalla Fondazione, anche di mutui a tasso ‘super-agevolato’ messi...