Anno 7°

lunedì, 19 novembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Miglioramento degli edifici scolastici: la giunta ne candida 37 per ottenere finanziamenti dallo stato e dalla regione

venerdì, 15 giugno 2018, 15:30

La giunta Tambellini ha dato il via libera stamani a una delibera che approva 37 progetti per altrettante scuole da candidare alla selezione che verrà fatta dalla Regione Toscana per formare un Piano Triennale di edilizia scolastica 2018-2020. La graduatoria servirà per partecipare ai finanziamenti previsti dallo Stato per la ristrutturazione, il miglioramento, la messa in sicurezza, l'adeguamento sismico e l'efficientamento energetico delle scuole adibite a istruzione scolastica statale di proprietà degli Enti locali. Dalla stessa graduatoria attingerà anche la Regione per erogare propri finanziamenti relativi all'edilizia scolastica.

Dal momento che era possibile presentare un numero di domande non superiore ai 2/3 del numero degli edifici scolastici di competenza inseriti nell'Anagrafe dell'edilizia scolastica le scuole candidate dall'amministrazione comunale sono in tutto 37: si tratta di scuole per l'infanzia, elementari e medie sparse su tutto il territorio comunale. Gli importi dei progetti variano da poche decine di migliaia di euro ad alcuni milioni di euro, per un valore complessivo di tutto il pacchetto di oltre 70 milioni di euro.

“Stiamo lavorando per reperire le risorse utili a tutti i livelli per il miglioramento del patrimonio rappresentato dalle nostre scuole – spiega l'assessore all'edilizia scolastica Celestino Marchini– e in questo contesto era essenziale la partecipazione al Piano Triennale promosso dalla Regione Toscana. Tra le scuole che abbiamo candidato a ottenere i finanziamenti ministeriali, abbiamo volutamente inserito anche l'idea progettuale elaborata in occasione del “fondo territoriale per la riqualificazione del patrimonio scolastico”, che prevede la costruzione di una nuova scuola in centro storico alla ex caserma Lorenzini. Questa nuova scuola infatti dovrà prima di tutto servire da “polmone”, per trasferirvi le scuole che saranno via via interessate da lavori che non possono essere fatti utilizzando solo il periodo delle vacanze estive e, in una prospettiva di più lungo respiro, il nuovo edificio scolastico dovrà ospitare la scuola Carducci, per la quale attualmente il Comune deve sostenere un affitto”.

Queste le 37 scuole che il Comune ha candidato in Regione per partecipare al Piano triennale di edilizia scolastica: scuola dell'infanzia di Pontetetto, scuola dell'infanzia di via Francesconi a San Concordio, scuola elementare di Sant'Angelo in Campo, scuola media Buonarroti di Ponte a Moriano, palestra a servizio della scuola di San Lorenzo a Vaccoli, elementare Fornaciari di San Filippo, scuola media Leonardo Da Vinci, media Carlo del Prete di Sant'Anna, scuola dell'infanzia Il Giardino e scuola elementare Pascoli, scuola elementare Collodi di San Concordio, scuola dell'infanzia ed elementare di Ponte a Moriano, scuola dell'infanzia ed elementare Martini di San Marco, elementare Don Milani di Sant'Anna, scuola elementare Donatelli di San Vito, scuola dell'infanzia ed elementare Giusti di Sant'Anna, scuola media Chelini di San Vito, scuola media Massei di Mutigliano, scuola dell'infanzia ed elementare di Nave, scuola elementare Lombardo Radice, scuola dell'infanzia di Picciorana, scuola elementare De Amicis di Santa Maria del Giudicie, elementare Sardi di Vallebuia, la Pascoli di Saltocchio, la Lorenzini di San Pietro a Vico,  la Giovanni XXIII di San Lorenzo a Vaccoli, la scuola dell'infanzia di San Concordio e quella dell'Arancio-San Filippo, scuola elementare di San Michele di Moriano, scuola dell'infanzia di Fagnano, scuola dell'infanzia ed elementare Civitali di Monte San Quirico, scuola elementare Guidi di Antraccoli, scuola dell'infanzia di Sorbano del Vescovo, scuola dell'infanzia Rodari di sant'Anna, quella di Nozzano Castello, quella di via Salicchi a San Marco e la Papini di Sant'Anna, scuola “polmone” in centro storico.

 

 

 

 

 

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


scopri la Q3


essegi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


lunedì, 19 novembre 2018, 15:20

Trenitalia Toscana: due nuovi treni 'jazz' per i pendolari

I nuovi treni sono stati consegnati stamattina al binario 5 della stazione di Firenze Santa Maria Novella all'assessore regionale ai trasporti della regione Toscana, Vincenzo Ceccarelli, dall'amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, Orazio Iacono e dal direttore trasporto regionale Trenitalia, Maria Giaconia


lunedì, 19 novembre 2018, 13:14

Gli agricoltori toscani: "Sia autorizzata la legittima difesa contro lupi e cinghiali"

Ritano Baragli, referente sezione prodotto vitivinicolo Confcooperative FederAgriPesca della Toscana, sintetizza il faccia a faccia con il ministro all'Agricoltura Gianmarco Centinaio in occasione di Vivite, Festa del vino a Milano


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 17 novembre 2018, 18:58

Domenica la Fiera Elettronica in formato famiglia

Una domenica con la Fiera Elettronica, formato famiglia. L'appuntamento al Polo fieristico di Lucca (orario 9,30/19) domenica 18 novembre propone eventi per grandi e piccini, portando in contemporanea nello stesso posto: Toscana Model Expo, Lucca Nerd e il Family Expò


venerdì, 16 novembre 2018, 17:05

Le aziende LU.ME. Lucca per il PMI Day 2018, accolgono 144 giovani

Le aziende del Progetto "LU.ME. Metalmeccanica lucchese" accolgono anche quest'anno gli studenti delle scuole superiori, per la nona edizione del PMI Day di Confindustria Nazionale


venerdì, 16 novembre 2018, 15:37

900 lucchesi rischiano di restare senza riscaldamento in pieno inverno, Giovanni Iacopetti (Gesam Gas & Luce): “Basta che sulla bolletta ci sia il codice fiscale”

Sono circa 900 le famiglie lucchesi che rischiano di passare l’inverno al freddo a causa dell’impossibilità di Gesam Gas & Luce di emettere la nuova tipologia di fattura. Per questo motivo, da tempo, Gesam Gas & Luce ha intrapreso diverse iniziate, tra cui avvisi postali, incaricati che hanno visitato gli...


venerdì, 16 novembre 2018, 14:50

Rapporto sulle povertà: in 10 anni sono raddoppiate le famiglie che si sono rivolte ai centri assistenza Caritas

“Non sulla pelle dei poveri. Traiettorie fuori dalle povertà nella società del rancore”, questo il titolo del rapporto sulle povertà della Diocesi di Lucca per il 2018 stilato da Caritas e presentato stamane presso l’arcidiocesi di Lucca.