Anno 7°

lunedì, 19 novembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Rossi (Fiom): "Snaitech, non parteciperemo al tavolo romano"

mercoledì, 11 luglio 2018, 12:00

Mauro Rossi, segretario generale della Fiom Cgil di Lucca, dichiara di non partecipare al tavolo romano che si pone l'obiettivo di cambiare il contratto nazionale metalmeccanico dei lavoratori Snaitech.

"Ci fa piacere - esordisce - che la Fim Cisl ribadisca la propria contrarietà rispetto alla decisione unilaterale ed illegittima di Snaitech di uscire dal contratto nazionale metalmeccanico: anche perché è questa la posizione assunta dalle lavoratrici e dai lavoratori interessati".

"La Fiom Cgil e la Rsu di Snaitech - spiega - hanno deciso di non partecipare al tavolo romano che invece si pone l'obiettivo di cambiare tale contratto. In Snaitech esistono due Rsu democraticamente elette: quella di Roma e quella di Porcari. In quella di Roma esistono soltanto delegati Fiom, in quella eletta a Porcari c'è anche un rappresentante della Fim ( su quattro ). La Rsu è un unico organismo che, dove necessario, può prendere decisioni a maggioranza ma una volta assunte le decisioni sono della Rsu complessivamente intesa. Si tratta dell'abc della rappresentanza e della democrazia".

"Che il rappresentante della Fim Cisl abbia scelto di partecipare - conclude -, a titolo personale e a nostro avviso sbagliando, al tavolo di discussione con l'azienda non impegna certo la Rsu che a maggioranza, e su mandato della stragrande maggioranza delle lavoratrici e dei lavoratori, non vogliono assolutamente cambiare contratto per passare ad un altro che l'azienda ritiene più vantaggioso ( per essa ovviamente )".


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


scopri la Q3


essegi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


lunedì, 19 novembre 2018, 15:20

Trenitalia Toscana: due nuovi treni 'jazz' per i pendolari

I nuovi treni sono stati consegnati stamattina al binario 5 della stazione di Firenze Santa Maria Novella all'assessore regionale ai trasporti della regione Toscana, Vincenzo Ceccarelli, dall'amministratore delegato e direttore generale di Trenitalia, Orazio Iacono e dal direttore trasporto regionale Trenitalia, Maria Giaconia


lunedì, 19 novembre 2018, 13:14

Gli agricoltori toscani: "Sia autorizzata la legittima difesa contro lupi e cinghiali"

Ritano Baragli, referente sezione prodotto vitivinicolo Confcooperative FederAgriPesca della Toscana, sintetizza il faccia a faccia con il ministro all'Agricoltura Gianmarco Centinaio in occasione di Vivite, Festa del vino a Milano


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 17 novembre 2018, 18:58

Domenica la Fiera Elettronica in formato famiglia

Una domenica con la Fiera Elettronica, formato famiglia. L'appuntamento al Polo fieristico di Lucca (orario 9,30/19) domenica 18 novembre propone eventi per grandi e piccini, portando in contemporanea nello stesso posto: Toscana Model Expo, Lucca Nerd e il Family Expò


venerdì, 16 novembre 2018, 17:05

Le aziende LU.ME. Lucca per il PMI Day 2018, accolgono 144 giovani

Le aziende del Progetto "LU.ME. Metalmeccanica lucchese" accolgono anche quest'anno gli studenti delle scuole superiori, per la nona edizione del PMI Day di Confindustria Nazionale


venerdì, 16 novembre 2018, 15:37

900 lucchesi rischiano di restare senza riscaldamento in pieno inverno, Giovanni Iacopetti (Gesam Gas & Luce): “Basta che sulla bolletta ci sia il codice fiscale”

Sono circa 900 le famiglie lucchesi che rischiano di passare l’inverno al freddo a causa dell’impossibilità di Gesam Gas & Luce di emettere la nuova tipologia di fattura. Per questo motivo, da tempo, Gesam Gas & Luce ha intrapreso diverse iniziate, tra cui avvisi postali, incaricati che hanno visitato gli...


venerdì, 16 novembre 2018, 14:50

Rapporto sulle povertà: in 10 anni sono raddoppiate le famiglie che si sono rivolte ai centri assistenza Caritas

“Non sulla pelle dei poveri. Traiettorie fuori dalle povertà nella società del rancore”, questo il titolo del rapporto sulle povertà della Diocesi di Lucca per il 2018 stilato da Caritas e presentato stamane presso l’arcidiocesi di Lucca.