Anno 7°

sabato, 23 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Rossi (Fiom): "Snaitech, non parteciperemo al tavolo romano"

mercoledì, 11 luglio 2018, 12:00

Mauro Rossi, segretario generale della Fiom Cgil di Lucca, dichiara di non partecipare al tavolo romano che si pone l'obiettivo di cambiare il contratto nazionale metalmeccanico dei lavoratori Snaitech.

"Ci fa piacere - esordisce - che la Fim Cisl ribadisca la propria contrarietà rispetto alla decisione unilaterale ed illegittima di Snaitech di uscire dal contratto nazionale metalmeccanico: anche perché è questa la posizione assunta dalle lavoratrici e dai lavoratori interessati".

"La Fiom Cgil e la Rsu di Snaitech - spiega - hanno deciso di non partecipare al tavolo romano che invece si pone l'obiettivo di cambiare tale contratto. In Snaitech esistono due Rsu democraticamente elette: quella di Roma e quella di Porcari. In quella di Roma esistono soltanto delegati Fiom, in quella eletta a Porcari c'è anche un rappresentante della Fim ( su quattro ). La Rsu è un unico organismo che, dove necessario, può prendere decisioni a maggioranza ma una volta assunte le decisioni sono della Rsu complessivamente intesa. Si tratta dell'abc della rappresentanza e della democrazia".

"Che il rappresentante della Fim Cisl abbia scelto di partecipare - conclude -, a titolo personale e a nostro avviso sbagliando, al tavolo di discussione con l'azienda non impegna certo la Rsu che a maggioranza, e su mandato della stragrande maggioranza delle lavoratrici e dei lavoratori, non vogliono assolutamente cambiare contratto per passare ad un altro che l'azienda ritiene più vantaggioso ( per essa ovviamente )".


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


commerciocamera


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


venerdì, 22 febbraio 2019, 14:25

Nuova antenna della telefonia mobile a Sant'Anna

L'amministrazione comunale torna a sottolineare come l'individuazione dei punti ove inserire i sette nuovi impianti di telefonia mobile non siano frutto del caso, ma di un processo amministrativo pubblico estremamente trasparente che ha visto oltre alla valutazione di pareri tecnici qualificati sulle emissioni, anche assemblee informative aperte ai cittadini e...


giovedì, 21 febbraio 2019, 11:06

Jotto Fair 2019, la ricerca incontra le imprese

Le imprese italiane hanno un'opportunità in più per conoscere da vicino i migliori talenti e le ricerche di punta di quattro Scuole universitarie di eccellenza. Fino al 29 aprile Scuola Normale, Scuola Sant'Anna, Scuola IMT Alti Studi Lucca e IUSS di Pavia danno la possibilità di prenotarsi per l'edizione 2019...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 febbraio 2019, 13:29

Confconsumatori: "Diamanti, danno morale per i risparmiatori"

Dopo le indagini della Procura di Milano si aprono nuove possibilità di tutela. Intanto Confconsumatori sollecita BPM a risarcire


martedì, 19 febbraio 2019, 17:30

Conflavoro Pmi e Sergio Borra ancora insieme, successo per l’evento formativo sulla leadership manageriale

Oggi Conflavoro Pmi ha ospitato a Lucca il corso L’eccellenza nella leadership del trainer professionista Sergio Borra, fondatore e Ad di Dale Carnegie Italia. Un evento importante per tutta la Toscana, quello coordinato dall’Accademia Conflavoro ‘Antonio M. Orazi’


martedì, 19 febbraio 2019, 16:22

Katia Balducci e Massimo Barsanti nuovi membri del cda della Fondazione Crl

Sono Katia Balducci e Massimo Barsanti i due nuovi componenti del consiglio d’amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Si completa così la definizione di un organo decisionale in cui tutto il territorio della provincia è uniformemente rappresentato


martedì, 19 febbraio 2019, 15:10

Azienda USL Toscana nord ovest: oltre 100 operatori stabilizzati in pochi mesi

Con tre diverse delibere ed un decreto dirigenziale, nel periodo tra luglio e febbraio, l’Azienda USL Toscana nord ovest ha attuato le procedure di stabilizzazione di oltre 100 operatori, distribuiti nei cinque ambiti territoriali dell’Azienda, ed ha riaperto i termini nel profilo di dirigente medico di medicina interna