Anno 7°

domenica, 23 febbraio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

A LuBeC2018 si parla di Imprese Creative Driven

venerdì, 5 ottobre 2018, 13:09

Uno dei primi appuntamenti della seconda giornata del LuBeC– Lucca Beni Culturali, la rassegna dedicata al mondo dei Beni Culturali giunta quest’anno alla sua XIV edizione, è il workshop dedicato alle Imprese Creative Driven, ovvero quelle imprese che sviluppano i servizi e creano i prodotti attraverso processi a base creativa, ma non hanno come core business la cultura.

A fare gli onori di casa Stefano Ragghianti, Assessore alla Cultura Comune di Lucca, che introduce l’argomento affermando che si tratta di una realtà in continua crescita che si sta sviluppando all’interno della Cultura 4.0. Un approccio innovativo, che vede arte e cultura come risorsa per lo sviluppo economico e sociale, grazie all’integrazione con le nuove tecnologie e gli strumenti digitali. Fino ad oggi il rapporto tra impresa e cultura era basato prevalentemente sul mecenatismo o la sponsorizzazione ed era per lo più circoscritto al territorio di riferimento. Elementi sicuramente necessari, ma non sufficienti. Oggi la cultura conclude Ragghianti, deve entrare nelle imprese come vero e proprio elemento del settore produttivo, diventando punto di forza della produttività dell’azienda stessa.

Le Imprese Creative Driven insomma, operando una contaminazione culturale verso prodotti e persone parte del processo interno, inducono un miglioramento sul brand e si caratterizzano come veicolo di contenuti e innovazione. Al fine di individuare metodologie pilota da divulgare a livello nazionale utili allo sviluppo di questo asset, è stato affrontato il tema delle politiche pubbliche finalizzate allo lo sviluppo delle Imprese Creative Driven con Dora Di Francesco, Dirigente Programmazione Strategia Nazionale e Comunitaria – Segretariato Generale MiBAC.  Di Francesco ha presentato Cultura Crea, il programma di incentivi lanciato dal Mibact che mira a far nascere e modernizzare imprese culturali in Calabria, Campania, Sicilia, Puglia e Basilicata, ovvero in quelle regioni del Mezzogiorno interessate a consolidare i settori produttivi, rafforzando la competitività delle micro, piccole e medie imprese. Le agevolazioni sono finanziate con le risorse del programma operativo nazionale “Cultura e Sviluppo”  2014-2020 con un pacchetto di 107 milioni, spiega la dirigente, così suddivisi: 42 milioni per la nascita di nuove imprese, 38 milioni per il sostegno alle imprese già attive, 27 milioni per il terzo settore. E' prevista, inoltre, una dotazione finanziaria aggiuntiva di 7 milioni di euro da ridistribuire proporzionalmente sui tre filoni. Obiettivo dell'iniziativa, conclude, é quello di sostenere la filiera culturale e creativa, sviluppare il settore produttivo collegato al patrimonio culturale italiano del Sud.


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


commerciocamera


auditerigi


tambellini


tuscania


toscano


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


sabato, 22 febbraio 2020, 13:16

CardioLucca 2020: si chiude la tre giorni di confronto scientifico per 1000 specialisti provenienti da tutta Italia

Tre giorni di intenso confronto sulla moderna scienza del cuore e sullo stato di avanzamento della ricerca cardiovascolare: un nuovo successo dall'alto valore culturale per la quattordicesima edizione di CardioLucca, che ha fatto registrare 1000 specialisti iscritti provenienti da ogni regione d'Italia e ben 120 relatori


giovedì, 20 febbraio 2020, 15:59

Mercato Don Baroni, Anva: "Discutiamo su idee fattibili"

E’ Leonetto Pierotti, presidente Anva Lucca, ad intervenire sul botta e risposta tra opposizione e amministrazione comunale sulla situazione del mercato bisettimanale


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 20 febbraio 2020, 13:37

A Lucca una nuova esperienza abitativa per 18 persone con sindrome di Down

A Lucca una nuova esperienza abitativa per 18 persone con sindrome di Down. Il progetto dell’Associazione Down Lucca può contare sul sostegno della Fondazione per la Coesione Sociale


lunedì, 17 febbraio 2020, 17:58

Alla scuola Massei di Mutigliano nasce una cooperativa simulata per restaurare l'organo su cui suonò Puccini

Nell'ambito del progetto regionale ICS (Impresa Cooperativa Simulata) promosso da Confcooperative Toscana e dalla Federazione Toscana delle Banche di Credito Cooperativo, anche la provincia di Lucca si è resa protagonista grazie alla partecipazione della scuola secondaria di primo grado "C. Massei" di Mutigliano dell'Istituto Comprensivo Lucca 4


lunedì, 17 febbraio 2020, 16:05

Troppe tessere ancora da ritirare: slitta al 9 marzo l'entrata in funzione di Garby

Scade sabato 29 febbraio il termine ultimo per ritirare le nuove tessere di Sistema Ambiente, indispensabili per aprire sia le nuove isole ecologiche fuori terra, denominate Garby, sia le isole interrate già esistenti


lunedì, 17 febbraio 2020, 15:15

Incidente a Mutigliano, Cub Trasporti insorge: "Class action ed azioni penali e civili"

Cub Trasporti, assistita dagli stessi legale della Strage di Viareggio, pronti ad intraprendere una class action e altre azioni civili e penali insieme ai soggetti coinvolti dal servizio pubblico