Anno 7°

martedì, 23 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

A LuBeC2018 si parla di Imprese Creative Driven

venerdì, 5 ottobre 2018, 13:09

Uno dei primi appuntamenti della seconda giornata del LuBeC– Lucca Beni Culturali, la rassegna dedicata al mondo dei Beni Culturali giunta quest’anno alla sua XIV edizione, è il workshop dedicato alle Imprese Creative Driven, ovvero quelle imprese che sviluppano i servizi e creano i prodotti attraverso processi a base creativa, ma non hanno come core business la cultura.

A fare gli onori di casa Stefano Ragghianti, Assessore alla Cultura Comune di Lucca, che introduce l’argomento affermando che si tratta di una realtà in continua crescita che si sta sviluppando all’interno della Cultura 4.0. Un approccio innovativo, che vede arte e cultura come risorsa per lo sviluppo economico e sociale, grazie all’integrazione con le nuove tecnologie e gli strumenti digitali. Fino ad oggi il rapporto tra impresa e cultura era basato prevalentemente sul mecenatismo o la sponsorizzazione ed era per lo più circoscritto al territorio di riferimento. Elementi sicuramente necessari, ma non sufficienti. Oggi la cultura conclude Ragghianti, deve entrare nelle imprese come vero e proprio elemento del settore produttivo, diventando punto di forza della produttività dell’azienda stessa.

Le Imprese Creative Driven insomma, operando una contaminazione culturale verso prodotti e persone parte del processo interno, inducono un miglioramento sul brand e si caratterizzano come veicolo di contenuti e innovazione. Al fine di individuare metodologie pilota da divulgare a livello nazionale utili allo sviluppo di questo asset, è stato affrontato il tema delle politiche pubbliche finalizzate allo lo sviluppo delle Imprese Creative Driven con Dora Di Francesco, Dirigente Programmazione Strategia Nazionale e Comunitaria – Segretariato Generale MiBAC.  Di Francesco ha presentato Cultura Crea, il programma di incentivi lanciato dal Mibact che mira a far nascere e modernizzare imprese culturali in Calabria, Campania, Sicilia, Puglia e Basilicata, ovvero in quelle regioni del Mezzogiorno interessate a consolidare i settori produttivi, rafforzando la competitività delle micro, piccole e medie imprese. Le agevolazioni sono finanziate con le risorse del programma operativo nazionale “Cultura e Sviluppo”  2014-2020 con un pacchetto di 107 milioni, spiega la dirigente, così suddivisi: 42 milioni per la nascita di nuove imprese, 38 milioni per il sostegno alle imprese già attive, 27 milioni per il terzo settore. E' prevista, inoltre, una dotazione finanziaria aggiuntiva di 7 milioni di euro da ridistribuire proporzionalmente sui tre filoni. Obiettivo dell'iniziativa, conclude, é quello di sostenere la filiera culturale e creativa, sviluppare il settore produttivo collegato al patrimonio culturale italiano del Sud.


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


commerciocamera


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


martedì, 23 aprile 2019, 17:37

Raccolta Raee, Lucca è la migliore per media pro capite

Secondo i dati del Rapporto sulla gestione dei rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, la regione ha portato a oltre 26 mila le tonnellate di RAEE raccolti, pari a 7,14 kg/ab. Firenze è prima per quantitativi assoluti e Lucca è la migliore per media pro capite


martedì, 23 aprile 2019, 17:20

Sanità, proclamato sciopero per mercoledì primo maggio

La Unione Sindacale Italiana (Usi) ha proclamato uno sciopero generale di tutte le categorie per l’intera giornata o turno di lavoro di mercoledì primo maggio. L’Azienda si scusa anticipatamente con i propri utenti per eventuali disagi che si dovessero manifestare a livello sia territoriale che ospedaliero


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 23 aprile 2019, 15:07

Tributi, caccia a evasori Tasi e imposta di soggiorno

Sono in corso controlli dell'ufficio tributi del comune di Lucca sui mancati versamenti della Tasi e dell'imposta di soggiorno. In particolare, sul fronte del controllo dell'attività turistica il comune si è dotato di un nuovo software e sta dando buoni risultati l'accordo con Airbnb.


venerdì, 19 aprile 2019, 15:54

San Vito, oltre 9 milioni di euro di cantieri per i quartieri social: il sopralluogo delle commissioni lavori pubblici ed urbanistica

Torna a splendere il quartiere di San Vito, grazie ai tanti lavori in partenza: possibili grazie agli oltre 9milioni di euro di finanziamenti richiesti ed intercettati dall'Amministrazione comunale sulla linea di stanziamento nazionale dei quartieri social


venerdì, 19 aprile 2019, 15:21

Ancora un bilancio positivo per Aci Lucca: chiude il 2018 con +500 e sfonda quota 20mila soci

Il bilancio del 2018 è stato presentato questa mattina, venerdì 19 aprile, durante la tradizionale assemblea dei soci, presieduta dal presidente e dal direttore di Aci Lucca, Luca Gelli e Luca Sangiorgio. L'appuntamento rappresenta l'occasione per fare il punto della situazione e per aggiornare i delegati sulle numerose iniziative in...


venerdì, 19 aprile 2019, 09:05

Massimiliano Bianchi è il nuovo presidente di Assovernici

Per il prossimo triennio Massimiliano Bianchi, amministratore delegato di Cromology Italia dal 2015, guiderà Assovernici - l’Associazione italiana dei produttori di vernici per edilizia e industria - in un ambizioso piano di crescita