Anno 7°

mercoledì, 23 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Conflavoro replica a Cgil: "Noi dalla parte delle imprese e dei loro lavoratori"

venerdì, 9 novembre 2018, 11:53

Conflavoro Pmi, presieduta da Roberto Capobianco, interviene in risposta ai recenti attacchi ricevuti dalla Cgil e concretizzatisi in un picchetto questa mattina di fronte al Teatro del Giglio di Lucca, sede del forum di Conflavoro Pmi Italia Economia & Lavoro.

Lo fa con questa lettera aperta:

"Noi siamo dalla parte delle imprese e dei loro lavoratori. Ogni nostra singola azione, ogni nostro singolo pensiero, compreso il forum Italia Economia & Lavoro, noi lo mettiamo in pratica per promuovere la produzione, la formazione professionalizzante e continua dei lavoratori, la crescita delle aziende affinché la piccola impresa di oggi diventi la media impresa di domani.

Al contrario di chi vorrebbe fomentare la divisione tra le parti sociali, al contrario di chi vive in funzione di steccati ideologici oggi senza alcun senso, noi siamo accanto a tutti quegli imprenditori che sono coscienti di come a fare grande l’impresa siano proprio i collaboratori.

Purtroppo da quando il sindacato, come la Cgil, si è messo a fare politica non per i diritti dei lavoratori, ma semplicemente per il diritto dei loro segretari e vertici di entrare in parlamento o di mantenere qualsiasi altro status quo, il ruolo e il peso del sindacato stesso si è completamente azzerato. Fermo poi chiamare a raccolta i loro iscritti per protestare contro leggi votate dai loro stessi ex segretari. Un corto circuito senza se e senza ma. Questo è approfittarsi della buona fede della gente.

Specie oggi che non c’è più necessità di lottare divisi. Specie adesso che è il momento del pluralismo, di una collaborazione fattiva tra le parti sociali e le istituzioni per superare insieme la crisi del lavoro facendola diventare un’occasione di rinnovamento e opportunità. È il momento, insieme, di andare avanti per dare al nostro Paese un presente di sviluppo, crescita e di lavoro.

Questa parola è e dovrà essere il nostro comandamento. E i nostri contratti collettivi seguono questo comandamento. I nostri contratti creano lavoro, occasioni, opportunità e benefici per il lavoratore così come per l’imprenditore, ovverosia i due ingranaggi insostituibili del meccanismo impresa.

Il dumping vero In Italia lo realizzano quei sindacati che abbattono la possibilità per le imprese di assumere e formare i giovani, costretti spesso a scappare all’estero. Siamo ben contenti che oggi sia richiesta l’applicazione di quanto espresso 70 anni fa nell’articolo 39 della Costituzione.

Quello che ci fa sorridere è che una norma sui bilanci e sulla composizione numerica dei sindacati sia oggi  proposta dalla stessa organizzazione che ha da sempre ostacolato la legislazione di merito, temendo di perdere un primato che mai come oggi è quanto di meno reale e sostanzialmente adatto ai tempi si possa avere.

La rappresentatività non è un modello mono-sindacale, questo deve essere chiaro a tutti. La libertà sindacale non può essere uccisa da nessuna organizzazione retrogada, nessun picchetto fuori da un teatro, nessuna circolare, nessuna nota di partito.

Servono i sindacati, eccome se servono. E noi di Conflavoro Pmi siamo sempre stati disponibili al dialogo, alla collaborazione, per creare un rapporto tra sindacati datoriali e dei lavoratori che possa essere di sviluppo alle singole imprese e al Paese.

Oggi qua lo ribadiamo. Ma non se questo tipo di sindacato vuole pretendere di vivere nel passato e andare contro a chi propone sistemi differenti. Conflavoro Pmi è dalla parte delle aziende e dei lavoratori. La voce che oggi si afferma è quella che viene dal Paese, di chi oggi è qua a parlare e ascoltare parole che sovrastano e scavalcano il muro di chi vorrebbe zittire le idee diverse che provengono da Conflavoro PMI".

Noi siamo al servizio della società e per la crescita dell’Italia e mai faremo picchetti e manifestazioni. Perché i diritti e i doveri noi li rispettiamo e li assolviamo, al contrario di chi non ha rispetto delle idee altrui e mira solamente a reaclamare uno spazio che la storia, l’economia e il mondo reale non gli riconoscono più.


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


commerciocamera


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


martedì, 22 gennaio 2019, 15:52

Mercato del Carmine: l'amministrazione a lavoro per reperire risorse da destinare a nuovi interventi di ristrutturazione

Si sono chiusi martedì 15 gennaio i termini dell'avviso pubblico per la presentazione di manifestazioni di interesse per la concessione e valorizzazione del Mercato del Carmine. Nessun soggetto privato ha risposto all'avviso e adesso l'amministrazione comunale sta già lavorando a un “piano B”, che preveda il recupero di nuove risorse...


martedì, 22 gennaio 2019, 11:23

Reddito di cittadinanza, si mobilita l'Anmic di Lucca

Il presidente provinciale Salvatore Piliero sottolinea come con questo decreto l'esecutivo deluda le aspettative di migliaia di invalidi civili che attendevano legittimamente l'adeguamento del magro assegno pensionistico che ammonta a soli 285 euro mensili


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 21 gennaio 2019, 16:02

Settimana edilizia sostenibile: gli appuntamenti di mercoledì

Oltre 60 studenti degli istituti per geometri di Porcari e di Lucca parteciperanno mercoledi 23 gennaio agli appuntamenti previsti all’interno della settimana sull’Edilizia Sostenibile promossa daCna Costruzioni e da Cna Istallazioni Impianti di Lucca a Lucense


lunedì, 21 gennaio 2019, 15:09

Formazione, si diplomano gli studenti della seconda edizione del corso ITS in Hospitality Management

Si è conclusa la seconda edizione del corso ITS in Hospitality Management per le strutture ricettive (HOMA). I 16 studenti che hanno frequentato questo percorso di studi, durato 2 anni, hanno ricevuto questa mattina il diploma statale di tecnico superiore


lunedì, 21 gennaio 2019, 15:08

Bottacci del Guappero, al via il cantiere da 74mila euro del Consorzio per la messa in sicurezza dell’area a sud della Città di Lucca

Un taglio selettivo delle piante rispettando l’ambiente, con l’obiettivo di garantire una maggior sicurezza dell’area a sud della Città di Lucca, abbattendo il rischio idraulico. Tutto pronto per l’apertura del cantiere del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord per la manutenzione dei Bottacci del Guappero, per un investimento di oltre...


lunedì, 21 gennaio 2019, 14:39

Fondazione Crl, 42 milioni in 10 anni per l'edilizia scolastica

Oltre quarantadue milioni di euro. Questo l’ammontare dei fondi che la Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca ha indirizzato, ed indirizzerà – tra il 2011 ed il 2021 – al miglioramento ed alla tutela dell’edilizia scolastica della provincia di Lucca