Anno 7°

sabato, 20 aprile 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Bando deserto per il Carmine, Confartigianato: "Lo avevamo previsto"

mercoledì, 23 gennaio 2019, 20:22

Confartigianato boccia l'amministrazione comunale all'indomani della gara per il mercato del Carmine andata desolatamente vuota:

Se non si sono meravigliati i nostri amministratori alla visione del deserto apparso alla gara per la concessione del Carmine figuratevi noi di Confartigianato che lo abbiamo anticipatamente previsto. Non siamo dei profeti né degli indovini tutt’altro… ma a un bando quarantennale a quelle condizioni era troppo facile intuire che nessuno avrebbe pensato nemmeno di affacciarsi alle porte di Palazzo Orsetti.

E ora? Altro tempo per la strutturazione del piano B, altri master plan, altre dichiarazioni e incontri stampa per dichiarare, come da cinque anni a questa parte, che il Carmine finalmente sta per tornare in vita.

Se l’amministrazione avesse solamente chiesto collaborazione, e non imposto una sua visione univoca, probabilmente Piazza del Carmine avrebbe già da tempo i suoi clienti. Anche se i detrattori, sicuramente non tutti in buona fede, continuano a anteporre questioni di traffico e che l’impossibilità dei non residenti di arrivare in auto sino in centro farebbe restare il mercato “al palo”.

Probabilmente non si accorgono il visibile e incredibile afflusso di acquirenti, a qualsiasi ora del giorno, con indubbia soddisfazione anche da parte nostra, nel piccolo supermercato proprio nella piazza; e del massiccio afflusso giornaliero nel bar all’angolo con Via Nuova.

Riducendo di molto un progetto (già è nato incredibilmente deficitario) e, come auspicato da molti, rivedendo gli spazi, le assegnazioni e le categorie merceologiche che potrebbero occupare i luoghi del chiostro, unica area proponibile per spese residue occorrenti, si potrebbe, ma solo con la collaborazione delle categorie lavorative lucchesi, provare ancora una volta a impostare un programma operativo. E’ da rivedere completamente il progetto di esiliare nella zona dei “bagnetti” (luogo invisibile e molto poco felice) la vendita della produzione alimentare a kilometri zero che invece dovrebbe essere il fiore all’occhiello del mercato.

Il luogo richiede una flessibilità, una adattabilità e una organizzazione che sicuramente non sarà facile da trovare ma prioritaria sarà la volontà di realizzare un organismo a dimensione e uso dei cittadini e non la solita Disneyland per turisti. Ricordiamoci che l’attrazione più significativa per questi ultimi sarà sicuramente la proposta di una visione genuina della vita di Lucca con i suoi contadini, i suoi artigiani e i suoi ristoratori.

Da sempre abbiamo considerato il Carmine anche come luogo di incontro di arte e cultura dove le giovani e vecchie generazioni possano esprimersi e proporre, dove possano incontrarsi e anche divertirsi con spettacoli e concerti.

È veramente così difficile muoversi in questa direzione senza perdere ancora tempo?

Speriamo (noi lo facciamo da cinque anni) che anche i cittadini premano la nostra Amministrazione a valutare bene e di concerto con le parti sociali e associazioni i prossimi passi senza voler proporre altri progetti che, anche se in qualche modo realizzabili, potrebbero portare un danno incommensurabile all’identità della nostra città.


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


commerciocamera


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


venerdì, 19 aprile 2019, 15:54

San Vito, oltre 9 milioni di euro di cantieri per i quartieri social: il sopralluogo delle commissioni lavori pubblici ed urbanistica

Torna a splendere il quartiere di San Vito, grazie ai tanti lavori in partenza: possibili grazie agli oltre 9milioni di euro di finanziamenti richiesti ed intercettati dall'Amministrazione comunale sulla linea di stanziamento nazionale dei quartieri social


venerdì, 19 aprile 2019, 15:21

Ancora un bilancio positivo per Aci Lucca: chiude il 2018 con +500 e sfonda quota 20mila soci

Il bilancio del 2018 è stato presentato questa mattina, venerdì 19 aprile, durante la tradizionale assemblea dei soci, presieduta dal presidente e dal direttore di Aci Lucca, Luca Gelli e Luca Sangiorgio. L'appuntamento rappresenta l'occasione per fare il punto della situazione e per aggiornare i delegati sulle numerose iniziative in...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 19 aprile 2019, 09:05

Massimiliano Bianchi è il nuovo presidente di Assovernici

Per il prossimo triennio Massimiliano Bianchi, amministratore delegato di Cromology Italia dal 2015, guiderà Assovernici - l’Associazione italiana dei produttori di vernici per edilizia e industria - in un ambizioso piano di crescita


giovedì, 18 aprile 2019, 15:43

Tante donne per l'apertura straordinaria dell'ambulatorio di medicina di genere nell'ambito della campagna di "Onda" per la salute della donna

In occasione della quarta Giornata nazionale della salute della donna organizzata da "Onda", l’Osservatorio nazionale per la salute della donna, oggi (18 aprile) all’ospedale di Lucca c'è stata un’apertura straordinaria dell’ambulatorio di Medicina di genere, gestito dalla struttura di Nefrologia e Dialisi ed attivo al “San Luca” dal settembre 2015


mercoledì, 17 aprile 2019, 15:19

Sanità digitale: prenotazione online fai-da-te per visite specialistiche e diagnostica strumentale

Prenotare una visita specialistica o una prestazione di diagnostica strumentale online, dal proprio computer o anche dal cellulare. La novità è stata presentata stamani dall'assessore al diritto alla salute, nel corso di una conferenza stampa durante la quale sono state date dimostrazioni pratiche di prenotazione online fai-da-te


martedì, 16 aprile 2019, 16:28

Costituito il nuovo ambito turistico della piana di Lucca che mette insieme i territori di Lucca, Capannori, Altopascio, Montecarlo, Porcari e Villa Basilica

I sei comuni dell'ambito turistico della Piana di Lucca individueranno insieme il Piano delle attività di valorizzazione e i prodotti turistici di maggiore valenza che accomunano il territorio, potendo anche contare su risorse aggiuntive che verranno messe a disposizione dalla regione Toscana per il settore