Anno 7°

mercoledì, 20 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Lucca Crea: il Balilla è vitale per il festival Lucca Comics & Games

mercoledì, 23 gennaio 2019, 16:19

Lucca Crea interviene sul dibattito in merito ai Comics e lo fa bocciando ogni ipotesi di trasferimento della manifestazione dall'ex Campo Balilla:

Torniamo su un dibattito che ricalca quello già sollevato nel 2012. Lucca Games non è un organismo indipendente dal resto della manifestazione, che insiste per un breve periodo sull'ex Campo Balilla: il padiglione Carducci è parte integrante di un ecosistema complesso, fatto di interazioni di grandi gruppi editoriali e contenuti culturali, con cui siamo riusciti a ingaggiare tutto il tessuto del centro storico. L'ex Campo Balilla non è solo una estroflessione del centro storico per il Piano della Sicurezza, ma lo è anche per le strategie di major come Hasbro e Mondadori. Autori, ospiti, attività si muovono in costante dialogo tra il padiglione e la città, basti pensare al gioco di ruolo dal vivo, che si esprime sulle Mura, partendo dagli stand del Balilla. 

Fughiamo anche ogni dubbio tecnico. Il Polo Fiere non può ospitare il padiglione Games perché troppo piccolo. Spazi ridotti (il 60% lordo rispetto alla tensostruttura del Balilla), e una sezione verticale che per la conformazione colonnata, non può accogliere gli stand dei gruppi, che vivono in costante relazione in termini di sviluppo di prodotto e licenze con gli operatori del centro storico. Tanto meno possiamo pensare di mandare le major internazionali in un mercato ortofrutticolo, che non ha spazi idonei. 

Il padiglione Carducci all'ex-Balilla rappresenta più del 30% dello spazio espositivo coperto del festival, vi si svolgono oltre 6.000 sessioni di gioco, 200 conferenze e 500 incontri. Viene visitato da oltre 110 mila paganti e sprigiona una capacità reddituale di circa quasi 2 milioni di euro, mentre incide sulle spese del festival per meno del 2% dei costi. 

In questo contesto, se si vorrà spostare il padiglione Carducci dall'ex Campo Balilla astrattamente è anche possibile farlo, nella consapevolezza di avviare una decrescita. Ovviamente le pianificazioni pluriennali delle aziende non possono farlo prendere in considerazione nei prossimi due anni. E in ogni caso si deve essere consapevoli che il parere tecnico e culturale di Lucca Comics & Games è di non fattibilità. Significherebbe infliggere un colpo durissimo se non mortale, al progetto unitario del festival e a quello dedicato alla cultura Ludica, mettendo seriamente a repentaglio le economie e il progetto globale privando la manifestazione della sua ammiraglia.

Peraltro oggi siamo in un quadro nazionale in cui eventi consimili sono quadruplicati e in cui festival tradizionali di libri e cinema fanno la corsa sui nostri contenuti. Il Comicon di San Paolo sbarca a Colonia questo luglio, il festival francese di Angouleme (di cui saremo ospiti questo weekend) segue molte delle nostre scelte culturali. Festival simili in Toscana raddoppiano e crescono con il sostegno degli enti locali e regionali. Lucca Comics & Games, no. Anzi. La città sta discutendo se sviluppare strategie che intaccano la formula del festival. Il danno – economico e d'immagine - non solo per Lucca Comics and Games, è ovvio e incalcolabile. 

La città a questo punto deve scegliere se difendere e sostenere le scelte strategiche sino a oggi vincenti oppure, se operare consapevoli azioni di decrescita. Felice? Infelice? Sarà il sistema Lucca a giudicare. Nel caso, siamo sicuri che i nostri dinamici partner, gli editori del gioco, sapranno trovare fiere e festival alternativi, in grado di investire e credere nella relazione tra città e editoria.

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


commerciocamera


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


mercoledì, 20 febbraio 2019, 13:29

Confconsumatori: "Diamanti, danno morale per i risparmiatori"

Dopo le indagini della Procura di Milano si aprono nuove possibilità di tutela. Intanto Confconsumatori sollecita BPM a risarcire


martedì, 19 febbraio 2019, 17:30

Conflavoro Pmi e Sergio Borra ancora insieme, successo per l’evento formativo sulla leadership manageriale

Oggi Conflavoro Pmi ha ospitato a Lucca il corso L’eccellenza nella leadership del trainer professionista Sergio Borra, fondatore e Ad di Dale Carnegie Italia. Un evento importante per tutta la Toscana, quello coordinato dall’Accademia Conflavoro ‘Antonio M. Orazi’


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 19 febbraio 2019, 16:22

Katia Balducci e Massimo Barsanti nuovi membri del cda della Fondazione Crl

Sono Katia Balducci e Massimo Barsanti i due nuovi componenti del consiglio d’amministrazione della Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca. Si completa così la definizione di un organo decisionale in cui tutto il territorio della provincia è uniformemente rappresentato


martedì, 19 febbraio 2019, 15:10

Azienda USL Toscana nord ovest: oltre 100 operatori stabilizzati in pochi mesi

Con tre diverse delibere ed un decreto dirigenziale, nel periodo tra luglio e febbraio, l’Azienda USL Toscana nord ovest ha attuato le procedure di stabilizzazione di oltre 100 operatori, distribuiti nei cinque ambiti territoriali dell’Azienda, ed ha riaperto i termini nel profilo di dirigente medico di medicina interna


martedì, 19 febbraio 2019, 12:09

Assessment digitale delle imprese: Lucca seconda in Toscana

Oltre 100 questionari per verificare lo stato dell'arte della maturità digitale delle imprese lucchesi sono stati compilati on line in provincia di Lucca


martedì, 19 febbraio 2019, 11:27

A Lucca il prossimo incontro di Giuffrè Francis Lefebvre con il professor Renato Portale sulle novità Iva

Giovedì 21 febbraio in Toscana il prossimo incontro “Novità Iva 2019”con il prof. Renato Portale, tra i massimi esperti italiani in materia e autore del manuale edito da Giuffrè Francis Lefebvre “IVA – Imposta sul Valore Aggiunto 2019”