Anno 7°

lunedì, 17 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Anva-Confesercenti: "Ambulanti fuori dalla Bolkestein, ma occorre un intervento della regione"

mercoledì, 13 febbraio 2019, 12:38

Con la legge di bilancio 2019 il Governo ha escluso il commercio ambulante dall’applicazione della direttiva Bolkestein. Questo ha creato un vuoto normativo per il quale l’Anva, il sindacato ambulanti Confesercenti, chiede un intervento della Regione.

“Per riempire questo vuoto – spiega il presidente Anva Lucca Leonetto Pierotti - abbiamo proposto il tacito rinnovo in modo che gli operatori che oggi lavorano abbiano di fatto la garanzia di lavorare anche in futuro. Partire dalla Toscana per poi intraprendere lo stesso percorso con le altre regioni, per definire  la situazione una volta per tutte e dare delle garanzie ad una categoria che da troppi anni vive nell’incertezza”. Obiettivo di Anva è dunque dare certezze al settore per programmare investimenti e ridare vigore al commercio su aree pubbliche. Ancora Pierotti: “Con la decisione del governo di escludere gli ambulanti dall’applicazione della direttiva Bolkestein, vengono a cadere tutti i presupposti sui quali si basavano i criteri di concorrenza che rendevano la materia di esclusiva pertinenza statale. Le Regioni quindi si riappropriano della potestà completa in materia di commercio, e possono determinare scelte in completa autonomia. La Toscana ha sempre rappresentato un’eccellenza ed è sempre stata all’avanguardia dal punto di vista normativo, dimostrando grande attenzione al commercio su area pubblica. Quindi chiediamo un intervento che abbia come obiettivo quello di riportare il tacito rinnovo, cioè che per 12 anni le imprese devono avere la certezza di poter fare il loro mestiere”.

La conclusione del presidente Anva Lucca: “Non si tratta, come qualcuno in questi anni ha strumentalmente paventato, di una nuova occupazione sine-die di spazi pubblici, perché da sempre le amministrazioni comunali hanno avuto ed hanno tutt’ora tutti gli strumenti per governare i propri territori relativamente all’uso del suolo pubblico. Si tratta semplicemente di tornare a garantire la sopravvivenza di una parte di commercio che da sempre garantisce una grande fonte di occupazione ed un servizio sociale determinante per i nostri territori e per le fasce più deboli e meno abbienti della popolazione”


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


commerciocamera


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


domenica, 16 giugno 2019, 12:15

Assemblea imprese della moda a Lucca

Il comparto moda per Lucca è un settore strategico che dà lavoro e produce reddito: calzaturiero, tessile, abbigliamento, pelli occupano oltre il 10 per cento delle unità di lavoro ed il comparto copre circa il 20 per cento delle esportazioni di beni


domenica, 16 giugno 2019, 11:54

Riapertura dei termini per il super ammortamento

Il c.d. “Decreto Crescita” ha riproposto l’agevolazione del super ammortamento per gli acquisti di beni strumentali nuovi effettuati nel periodo che parte dal 1° aprile fino al 31 dicembre, nonché per quelli effettuati nel primo semestre 2020 (fino al 30 giugno) a condizione che entro il 31 dicembre sia stato...


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 14 giugno 2019, 16:11

Consiglio generale di CISL Toscana - Nord, le criticità lucchesi raccolte nell'intervento del segretario generale Massimo Bani

Un discorso forte, che traccia uno spartiacque profondo tra il sindacato ieri e quello di oggi e domani. Platea calamitata in ogni passaggio dell'intervento, a tratti anche fortemente autocritico, del segretario generale Massimo Bani al consiglio generale


giovedì, 13 giugno 2019, 16:32

Risonanze magnetiche osteoarticolari, USL: "Tempi d'attesa sotto i 10 giorni grazie ad una riconversione di budget"

Per ridurre il tempo di attesa sulle risonanze magnetiche l’Azienda USL Toscana nord ovest ha riconvertito una parte del budget già destinato alle strutture private del gruppo “Santa Chiara” in esami di diagnostica RMN


giovedì, 13 giugno 2019, 15:50

Cesaretti: "Un errore vietare i risciò"

E’ Valentina Cesaretti, responsabile area lucchese di Confesercenti Toscana Nord, ad intervenire sul provvedimento di Palazzo Orsetti che ha dichiarato off limits il centro storico e le mura per i risciò a noleggio


giovedì, 13 giugno 2019, 15:08

Protocollo di intesa fra Cna e Istituto Civitali, al centro l’alternanza scuola-lavoro

Promuovere l’alternanza scuola scuola-lavoro e facilitare la conoscenza del mercato del lavoro e dei possibili sbocchi occupazionali, sono due dei principali aspetti del protocollo di intesa firmato dalla Cna di Lucca con l’Istituto Professionale dell’Industria e Artigianato “Matteo Civitali”