Anno 7°

lunedì, 18 febbraio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Cia Toscana Nord :"Agricoltori ‘condannati’ a lavorare tutta la vita per sopravvivere a una pensione ridicola e umiliante"

mercoledì, 13 febbraio 2019, 14:39

"Gli agricoltori anziani sarebbero ben felici di godersi la pensione, invece devono lavorare per necessità e sopravvivenza". E’ secca la risposta della Cia Toscana Nord a Coldiretti che teorizza il fatto che gli agricoltori non sfruttino l’opportunità di andare in pensione per ‘passione nei confronti della terra’.

"Al momento che venne varato il sistema pensionistico che prevedeva l’eliminazione di una quota minima – spiega il direttore della Cia Toscana Nord, Alberto Focacci – sapevamo che ci sarebbero stati problemi per gli agricoltori e, adesso, i nodi sono venuti al pettine".

Allo stato attuale, infatti, un agricoltore che ha lavorato per 40-45 anni in un luogo di fascia alta percepisce una pensione di circa 600 euro: "E’ una somma talmente irrisoria – prosegue Focacci – da essere ridicola e umiliante per chi ha trascorso la vita nei campi. E parliamo di 600 euro per chi ha avuto la fortuna di lavorare in zone privilegiate. Se guardiamo alle zone montane, possiamo scendere fino a circa 200 euro di pensione mensile: come fa un agricoltore a smettere di lavorare?".

Non si tratta quindi di ‘amore per il proprio campo’, ma di vera e propria necessità e di sopravvivenza: "E’ un problema sociale che stiamo sollevando da tempo e che, al momento, è restato inascoltato, ma, come Cia, riteniamo fondamentale che lo Stato si impegni a tutelare il diritto alla pensione degli agricoltori, garantendo loro un reddito che sia quanto meno dignitoso".

Una conseguenza indiretta di una corretta politica pensionistica per il comparto agricolo, tra l’altro, sarebbe anche l’avvicinamento dei giovani all’agricoltura, in quanto favorirebbe da una parte il ricambio generazionale e dall’altra la certezza del futuro per chi decide di dedicarsi all’agricoltura e farne il proprio lavoro: "Perché tutto questo possa accadere e anche gli agricoltori possano guardare alla pensione come un traguardo – conclude Focacci – serve necessariamente che venga rivisto tutto il sistema pensionistico che riguarda il comparto agricolo, altrimenti gli agricoltori sono ‘condannati’ a lavorare tutta la vita per sopravvivere".

 

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


commerciocamera


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


lunedì, 18 febbraio 2019, 12:50

Bandi per aziende e startup, potenziato lo sportello imprese di Conflavoro Pmi Lucca

Sono numerosi i bandi attivi per chi fa impresa con base in Toscana e vuole beneficiare di incentivi, sgravi e microcredito. Dalle startup alle piccole aziende artigiane, dalle società alle persone fisiche, esistono stanziamenti adatti a chiunque. Ecco perché Conflavoro Pmi, con il 2019, ha potenziato il proprio Sportello imprese


lunedì, 18 febbraio 2019, 11:18

Cna, incontro sulle verifiche degli impianti domestici

La Cna ha organizzato un incontro per informare le imprese e gli artigiani sulle novità relative alle verifiche degli impianti domestici, previsto per il 20 febbraio alle ore 18 nella propria sede in Via Romana n.615/P


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 16 febbraio 2019, 15:28

Quota cento, assalto al patronato Inas Cisl

L'assalto al patronato Inas Cisl di Lucca è in atto da due settimane, con richieste di informazioni, e effettive presenze di utenti allo sportello, che si sono decuplicate con il varo della "Quota cento" per le pensioni


venerdì, 15 febbraio 2019, 22:20

Capobianco (Conflavoro Pmi) alla Giornata delle professioni: “Rete di professionisti è vitale per le imprese”

Roberto Capobianco, presidente nazionale di Conflavoro Pmi, è stato tra i relatori della Giornata delle professioni svoltasi oggi nel complesso San Francesco di Lucca


venerdì, 15 febbraio 2019, 17:22

In San Francesco aperti i lavori della Giornata delle professioni

Con i saluti istituzionali di rito si sono aperti i lavori della Giornata delle professioni 2019 in corso di svolgimento nell'auditorium di San Francesco. Giunta alla quarta edizione, l'iniziativa rappresenta un'importante occasione di confronto tra i rappresentanti degli ordini professionali, le istituzioni e le categorie economiche, sul ruolo che gli...


venerdì, 15 febbraio 2019, 17:07

Progetto ex Steccone, l'amministrazione: "Ridotte le cubature, destinazione pubblica al posto di un centro direzionale-commerciale"

L'amministrazione comunale risponde alle affermazioni di alcuni membri del Comitato di quartiere di San Concordio che in una nota considerano il progetto “Ex Steccone”, approvato dalla giunta Tambellini martedì