Anno 7°

venerdì, 29 maggio 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

“Aggressioni agli autisti, Cub Trasporti lancia l’allarme: ci costituiremo parte civile”

mercoledì, 3 aprile 2019, 18:40

La cronaca è piuttosto simile in tutti i casi: un passeggero che sale senza biglietto, l’autista che lo invita ad acquistarlo e di tutta risposta viene coperto di insulti quando va bene, o come successo a Viareggio il 10 febbraio colpito da un pugno in pieno viso, oppure quanto accaduto all’autista a Prato, il quale semplicemente per aver fatto il suo dovere richiamando al rispetto delle regole dei ragazzi, questi gli abbiano spruzzato negli occhi con uno spray urticante, il quale uso dovrebbe essere al solo scopo di difesa, e non di aggressione come invece è stato uso da parte di questi”. “Siamo preoccupati per come si possano ripetere in futuro, perché spesso i giovani oggi si sentono attirati da questi atti e possano quindi arrivare a ripetere questi atti riteniamo criminosi, solo per il divertimento di emulare i loro coetanei, questo pur di sentire parlare di loro sui giornali e tv, e d come si sentano intoccabili solo perché minorenni. Riteniamo che questi spray siano regolamentati e non sia di libera vendita se non ai maggiorenni, o che si trovino in regalo su dei quotidiani, siamo preoccupati perché uso del spray può essere pericoloso, visto il pericolo che può recare alla persona colpita (provocando danni permanenti) ma non solo, oltre al fatto che se si acquista uno spray illegale poi si è in possesso di un’arma vera e propria. Lo spray al peperoncino è composto dall’Oleoresium Capsicum, questa sostanza contiene un principio attivo vaso dilatatorio (capsicina) che causa infiammazione, bruciore a occhi, mucose del naso e bocca. Gli effetti dello spray al peperoncino sono bruciore, tosse, lacrimazione eccessiva e duratura. La forte lacrimazione provocata dallo spray al peperoncino comporta alla chiusura volontaria degli occhi, infatti la persona colpita faticherà a respirare a causa del rigonfiamento alla gola ed al bruciore delle mucose di bocca e naso, il quale inizierà a tossire, sgocciolare dal naso e perciperà una sensazione di soffocamento. Oltre a questi effetti, la persona colpita sentirà un bruciore alla pelle e compariranno arrossamenti, effetto molto simile ad un’ustione. Infine, potrebbe perdere l’equilibrio battendo la testa a terra su uno spigolo ferendosi, o peggio, o mettersi a carponi a causa del panico e del disorientamento provocato.

La CUB trasporti chiede a tutte le aziende Toscane di TPL di mettere in campo dei primi provvedimenti mirati, come ad esempio la segnalazione delle corse più a rischio e l'aumento del personale preposto al controllo dei biglietti, l'installazione sugli autobus di telecamere a circuito chiuso collegate con le forze del ordine, e dotare l'abitacolo degli autobus di idonea blindatura in modo da impedire ad eventuali energumeni di accedervi e molestare l'autista. Ma anche corsi di formazione di autodifesa. Quello delle aggressioni agli autisti di autobus urbani ed extraurbani è un problema grave , che mette a serio pericolo incolumità anche dei passeggeri. Il sindacato CUB Trasporti chiede un piano predisposto dalle prefetture in modo da far intervenire le forze dell'ordine maniera puntuale e tempestiva, e ci siamo già attivati inviando una lettera alla regione per richiedere un incontro alla luce degli ultimi episodi. LA CUB ha dato mandato di agire a tutela degli autisti e dei pendolari costituendoci anche parte civile, negli esposti presentati.

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

commerciocamera

auditerigi

tambellini

tuscania

toscano

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


venerdì, 29 maggio 2020, 17:16

Coronavirus, il plasma della Kedrion odora di Marcucci: accuse politiche strumentali e senza senso

Mai avremmo immaginato, neppure nei nostri incubi peggiori, che avremmo finito, un giorno, per difendere la famiglia Marcucci, ma tant'è: l'imbecillità umana non conosce confini, ma, purtroppo, partiti


venerdì, 29 maggio 2020, 14:07

Giambastiani: "Misure più incisive sul fronte dei parcheggi da parte del comune"

E’ il responsabile Centro Storico di Confesercenti Lucca, Massimiliano Giambastiani, ad intervenire sulla fase 2 con particolare riferimento alla necessità di incentivare l’afflusso dei clienti


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 29 maggio 2020, 13:59

Vacanze e coronavirus: ecco i suggerimenti degli esperti

Ripartenza. Mare, montagna o città? Distanziamento sociale e mascherine: come comportarsi con i bambini in vacanza?


venerdì, 29 maggio 2020, 12:12

Tuinà, cura del corpo con professionalità e innovazione contro ogni abusivismo

Sentirsi coccolati e curati da mani professionali, e sempre aggiornate sulle ultime tendenze, è il desiderio di ogni – assiduo o meno – frequentatore di centri benessere e dedicati alla cura del corpo. Lo ha capito bene Tuinà, il centro estetico di San Marco che ogni giorno accoglie la propria...


mercoledì, 27 maggio 2020, 18:42

Didattica a distanza, i genitori si sono rotti le palle e hanno ragione: "A settembre si ritorni in classe"

Il comitato No dad di Lucca e provincia stronca senza possibilità di appello la didattica a distanza adottata senza alcuna sperimentazione durante questa fase emergenziale: finalmente qualcuno che apre il cervello


mercoledì, 27 maggio 2020, 18:37

Dai campeggi alle spiagge e gli estetisti, un’ordinanza con tutte le linee guida anti-Covid

Prima regola, che è poi una conferma: la distanza di sicurezza obbligatoria tra le persone per ridurre il rischio di contagio da coronavirus è un metro, ma in Toscana continua ad essere raccomandato il metro e ottanta. In caso di attività sportiva i metri diventano due