Anno 7°

martedì, 23 luglio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Le RSU della provincia riaprono lo stato di agitazione

giovedì, 4 aprile 2019, 14:52

"Si è tenuta lunedì scorso l'assemblea dei dipendenti della Provincia di Lucca indetta a causa del protrarsi di una situazione di stallo decisionale oltre che di una grave mancanza di informazione ai rappresentanti dei lavoratori" scrivono le RSU della provincia di Lucca.
"Da quindici mesi - è scritto in una nota - i dipendenti della provincia aspettano la riorganizzazione di un ente che a dispetto di chi lo avrebbe voluto e/o vorrebbe morente continua ad avere delle competenze; ma questa tarda ad arrivare, o forse non la si vuol fare, per non scontentare nessuno. Il risultato è visibile: manutenzioni carenti con finanziamenti di parte corrente inadeguati su scuole e su strade. Uffici trasversali non meno importanti quali Ragioneria, che potrebbero reperire risorse attraverso il controllo sull'elusione ed evasione dei contributi , non sono in grado di svolgere a pieno il proprio lavoro per carenza di personale assegnato al settore nonostante che l'ente abbia in organico 192 dipendenti a causa di personale mal distribuito. Idem per gli uffici della centrale di committenza e delle politiche comunitarie tenuti a erogare servizi anche per i comuni della provincia; in pratica per una non efficiente distribuzione del personale tra tutti gli uffici,la risultanza è che i dipendenti devono tamponare tutte le lacune lavorando continuamente in emergenza e come meglio possono; ma non si può continuare così, è immorale".

"L'esortazione a questa amministrazione da parte di tutto il personale riunito in assemblea - prosegue la nota - quindi è quella di prendere decisioni, i soldi saranno pochi ma le scelte proprio quando c'è carenza di risorse vanno fatte in maniera oculata e vanno sostenute. Il bilancio 2018 è stato approvato il 28 dicembre con evidenti impossibilità di fare una programmazione degli interventi ora siamo ad aprile ed il bilancio 2019 non è stato approvato per criticità di chiusura dello stesso, ma nonostante ciò nessuno prende decisioni lasciando gli uffici e il personale che vi opera giornalmente cercando di dare appropriati servizi alla cittadinanza, in completa balia delle onde. Tutti i dipendenti hanno diritto a lavorare con un minimo di programmazione a tutela della loro professionalità oltre che delle loro responsabilità. È mortificante non poter dare risposte e soddisfare esigenze legittime, a fronte di diritti dei cittadini che pagano le tasse e lo è altrettanto non avere una via di uscita perché in questo Ente ed in questo clima non si concedono nulla osta alla mobilità,se non in maniera del tutto arbitraria. I dipendenti hanno quindi dato mandato alla RSU di riaprire lo stato di agitazione che era stato sospeso dopo il tentativo di conciliazione in prefettura concedendo di fatto all'amministrazione un bel po di tempo per l'apertura dei necessari tavoli di confronto".

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


commerciocamera


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


sabato, 20 luglio 2019, 13:35

Consorzio di bonifica, conto economico 2018: 700 mila euro di utili

Lunedì 22 l’Assemblea del Consorzio di Bonifica 1 Toscana Nord è chiamata a discutere la proposta del Conto economico riferito all'esercizio 2018: in pratica, il bilancio consuntivo dello scorso anno. E per il sesto anno consecutivo, l’Ente consortile chiude in attivo


venerdì, 19 luglio 2019, 16:26

Mercato Antiquario: un avviso pubblico per migliorare la disposizione degli operatori e la distribuzione delle categorie merceologiche su 41 posti

È stato pubblicato sul sito del Comune di Lucca l'avviso pubblico per la miglioria del mercato antiquario di Lucca riservata agli operatori già titolari di spazio e interessati a cambiare la propria collocazione nell'ambito del circuito della manifestazione, una delle più antiche e importanti d'Italia del settore


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 18 luglio 2019, 16:19

Pums: individuati i cinque macro-temi su cui si concentrerà il lavoro di provincia e comuni

Meno automobili sulle strade, più biciclette e traffico delle merci il più possibile trasferito da gomma a rotaia. E' questo l'obiettivo ambizioso – ma concretizzabile a piccoli passi – emerso dal tavolo provinciale sulla mobilità sostenibile coordinato dalla Provincia di Lucca e svoltosi ieri (mercoledì 17 luglio) a Palazzo Ducale


giovedì, 18 luglio 2019, 11:13

Toscana quarta regione d'Italia per carta e cartone raccolti

La Toscana si conferma una delle regioni più performanti d’Italia nella raccolta differenziata di carta e cartone con una raccolta superiore a 295 mila tonnellate e un pro capite di 78,4 kg/ab. Un ottimo risultato se confrontato con la media nazionale pari a 56,3 kg/ab


mercoledì, 17 luglio 2019, 16:57

Metro, Filt-Cgil interviene sul bando per direttore generale

La Filt-Cgil Lucca (Federazione Italiana Lavoratori Trasporti) interviene sul bando di concorso per direttore generale alla Metro srl


mercoledì, 17 luglio 2019, 15:22

Lavori a Porta Sant'Anna, Confesercenti: "Nuovo grido di allarme dei commercianti"

Nuovo grido di allarme da parte dei commercianti di Sant’Anna dopo la notizia di un nuovo ritardo al completamento dei lavori alla rotatoria