Anno 7°

martedì, 25 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Obiettivo Zero promuove la cultura della sicurezza a partire dalle nuove generazioni

sabato, 18 maggio 2019, 09:39

Per il secondo anno consecutivo l'Istituto Italiano per la Sicurezza è al fianco della Fondazione Lazzareschi per l'organizzazione diObiettivo Zero, il progetto sulla Sicurezza aziendale, giunto alla 15^ edizione, con il quale la Fondazione premia le aziende meritevoli del settore cartario.

La collaborazione con la Fondazione Lazzareschi è nata con lo scopo di diffondere, anche in provincia di Lucca, la Peer Safety Education, la metodologia innovativa ideata dall'Istituto Italiano per la Sicurezza per divulgare la Cultura della Sicurezza e che consiste nel far diventare gli stessi ragazzi e bambini educatori dei loro coetanei, riguardo a tematiche della Salute, Sicurezza e Ambiente, su cui essi sono stati precedentemente formati.

Dopo la sperimentazione dello scorso anno, l'Istituto Comprensivo di Porcari ha abbracciato la Peer Safety Education e, durante l'anno scolastico in corso, ha sviluppato un progetto che ha visto come protagonisti principali la classe 2°A della scuola secondaria E. Pea. A termine del percorso formativo organizzato, tramite videolezione, dagli allievi dell'ITIS L. Da Vinci – Fascetti di Pisa, gli studenti della Scuola E. Pea nella mattinata di ieri 17 Maggio, hanno sviluppato un percorso didattico orientato ai loro compagni più piccoli delle scuole primarie Orsi e La Pira.

L'esperienza vissuta conferma il valore della Peer Safety Education, secondo cui l'educatore coetaneo favorisce la credibilità e l'efficacia della comunicazione educativa. In questo caso gli studenti formatori sono stati visti come modelli, attraverso i quali non solo acquisire conoscenze e competenze su salute, sicurezza e ambiente, ma anche modificare i propri comportamenti e i propri atteggiamenti sui possibili rischi legati alla vita quotidiana.

Nel pomeriggio, prima della consegna dei premi alle aziende cartarie e cartotecniche più virtuose che hanno raggiunto l'Obiettivo Zero, si sono susseguite una serie di presentazioni che hanno messo in evidenza l'evoluzione della Sicurezza nel settore cartario, sin dai tempi antichi fino a quelli moderni. In questo contesto i rappresentanti dell'Istituto Italiano per la Sicurezza Anna Eisinberg e Francesco Meduri hanno invece puntato l'attenzione sul tema:Cultura della Sicurezza e l'influenza del Fattore Umano. E' stato dimostrato che sistemi di gestione, programmi e procedure, contribuiscono alla riduzione degli infortuni fino ad un certo livello, al di sotto del quale non si riesce a scendere, proprio a causa del fattore umano e dei comportamenti non sicuri. I nuovi approcci alla sicurezza come ad esempio l'HOP (Human and Organizational Performance) mettono al centro l'uomo riconoscendo che l'errore umano è inevitabile, perciò attraverso una migliore gestione e analisi dei sistemi di processo, le organizzazioni potrebbero ridurre l'effetto dell'errore umano attraverso la promozione e l'implementazione di difese per abbattere i rischi.

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


commerciocamera


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


lunedì, 24 giugno 2019, 17:43

Azienda USL Toscana nord ovest: "Disponibilità fin da subito ad incontrare i sindacati"

In merito alla questione del personale sollevata dai sindacati, l’Azienda USL Toscana nord ovest conferma che rispetto al 31 dicembre 2018 sono in servizio 83 infermieri e operatori socio sanitari (OSS) in più, vista la necessità di coprire le uscite previste per la quota 100 ed il relativo smaltimento delle...


venerdì, 21 giugno 2019, 17:51

Meno di dieci giorni per un intervento di caratatta grazie ad una riconversione del budget per il privato accreditato

Nell'ambito delle azioni di riorganizzazione dell’offerta ambulatoriale da parte del privato accreditato, che hanno già interessato le prestazioni di risonanza magnetica, la ASL Toscana nord ovest ha promosso una riconversione del budget destinato ai pazienti non residenti ampliando l'offerta di interventi per cataratta destinata agli assistiti residenti nel territorio aziendale


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 21 giugno 2019, 17:46

Azienda USL Toscana nord ovest sulla casa di cura Barbantini: "Budget necessariamente ridefiniti"

In merito alla situazione della casa di cura Barbantini di Lucca, l’Azienda USL Toscana nord ovest ribadisce che le strutture private accreditate operano in esecuzione di accordi contrattuali, nei limiti di budget predefiniti


giovedì, 20 giugno 2019, 17:17

Lfree, una start up lucchese di successo: parlano le due giovani imprenditrici, Maria Sole Facioni ed Eleonora Zeni

Il 30 maggio nelle scuole lucchesi comunali si è tenuta la giornata senza lattosio e nell'occasione è stato distribuito materiale informativo e offerta la prima merendina certificata lactose & milk free con il Marchio Lfree della linea Si con Riso di Riso Scotti


giovedì, 20 giugno 2019, 16:58

Lucca a Dakar per illustrare le esperienze e risorse del riciclo dei rifiuti

L'assessore all'ambiente Francesco Raspini si trova da alcuni giorni a Dakar in Senegal per parlare dell'esperienza del riciclo dei rifiuti a Lucca. L'incontro fa parte del programma organizzato nel paese africano da una rete di associazioni ed enti toscani per realizzare azioni di cooperazione territoriale supportati dalla Regione Toscana


giovedì, 20 giugno 2019, 15:49

Informatizzazione del Comune: i cittadini potranno effettuare i pagamenti per i servizi demografici attraverso bancomat e carta di credito

L'assessore Bove: “Avanti nel processo di informatizzazione con l'obiettivo di facilitare il rapporto dei cittadini con il Comune”