Anno 7°

venerdì, 22 novembre 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Cgil: "Lo studio Martini si riorganizza e licenzia per ridurre i costi"

martedì, 15 ottobre 2019, 22:25

Massimo Dinelli della Filcams-CGIL accusa apertamente lo studio fisioterapico Martini di aver licenziato cinque professionisti per motivi attinenti alla riduzione dei costi senza tenere conto delle esigenze dei lavoratori:

Per quanto ci risulta sono almeno cinque i licenziamenti effettuati nel corso dell’anno, di cui due disciplinari e tre per motivi economici effettuati dalla Gamma srl società che gestisce il servizio di fisioterapia. Guarda caso si tratta di provvedimenti irrogati a lavoratrici professionalmente qualificate che hanno maturato anzianità ultra decennali e quindi troppo costose per i piani dell’azienda e guarda caso tutte iscritte alla Filcams CGIL. Dopo tanti anni di onorato servizio si sono sentite chiamare in ufficio una per una per la consegna della lettera che comunicava loro di doversi reinventare una vita professionale. Così senza ulteriore trattativa senza possibilità di ribattere, nonostante che il raggiungimento del requisito pensionistico si ancora troppo lontano, con la consapevolezza che solo la Naspi può dare loro un minimo sostegno al reddito per un periodo limitato. Forse sono finiti i tempi in cui lo studio privato, punto di riferimento per molti Lucchesi già a partire dalla locazione nel centro storico, aveva liste piene di appuntamenti, ma ciò non toglie che si poteva fare diversamente, si doveva fare diversamente. Sopratutto da quando è cambiata la regia dell’azienda, le lavoratrici hanno riscontrato peggioramento nelle condizioni di lavoro a partire dal mancato rispetto delle ore contrattuali, dalle contestazioni disciplinari, fino ai licenziamenti. E per queste motivazioni abbiamo proclamato lo stato di agitazione, chiedendo come priorità assoluta la revoca dei licenziamenti, ciò nonostante siamo stati completamente ignorati dalla direzione aziendale dalla quale non abbiamo ricevuto alcun riscontro. Le lavoratrici ed i lavoratori, non escludono pertanto iniziative di mobilitazione e di astensione dal lavoro, scusandosi fin d’ora del disagio che provocheranno all’utenza.

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


commerciocamera


auditerigi


tambellini


brico


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


il casone


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


venerdì, 22 novembre 2019, 15:59

Lucca virtuosa: sul podio per la raccolta differenziata e per il costo della Tari

Raccolta differenziata? Sì, grazie. Proprio mentre nel centro storico lucchese prende il via la rivoluzione del nuovo sistema di raccolta dei rifiuti, denominato Garby, la provincia di Lucca balza in testa alla classifica regionale per la percentuale di raccolta differenziata con il 78,3 per cento sul totale dei conferimenti (fonte:...


mercoledì, 20 novembre 2019, 19:15

CS BF Spa: Impegno di sottoscrizione Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca

Fondazione Cassa di Risparmio di Lucca ha fatto pervenire in data odierna a B.F. S.p.A. il proprio impegno irrevocabile (valido sino al 31 marzo 2020) a sottoscrivere l’aumento di capitale in denaro per un importo complessivo non inferiore a 3 milioni di euro


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 20 novembre 2019, 16:21

“Commercio Partecipato”: rinviato l’incontro conclusivo del progetto

Siamo alle battute finale del processo partecipativo, progetto pilota in Toscana, “Il Commercio Partecipato: i negozi di prossimità presìdi sociali nei quartieri”


mercoledì, 20 novembre 2019, 11:29

Sabato 23 novembre le iniziative per la giornata mondiale del diabete 2019

In occasione della “Giornata mondiale del Diabete”, sabato 23 novembre 2019 a Lucca sono in programma alcune iniziative per sensibilizzare la cittadinanza su questa malattia, che colpisce oltre 400 milioni di persone al mondo


martedì, 19 novembre 2019, 18:02

Felpati, Lucca Crea smentisce Lucca Crepa

Ancora una volta Lucca Crea scende in campo per smentire le accuse ricevute a proposito dell'impiego di lavoratori durante Lucca Comics&Games secondo contratti nazionali firmati solo da categorie scarsamente rappresentative. Ennesima figura di merda di chi contesta senza sapere. Ora, però, diamoci un taglio


lunedì, 18 novembre 2019, 18:15

Welcome Day. Alla Scuola IMT sono arrivati i nuovi allievi

Arrivano da Belgio, Cina, India, Irlanda, Italia, Kazakistan, Malta, Polonia, Singapore, Spagna, Turchia e Uzbekistan. Sono 17 donne e 15 uomini, 32 in tutto selezionati fra circa 1500 domande provenienti da 109 Paesi