Anno 7°

giovedì, 6 agosto 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Sistema Ambiente: ritiro aggiuntivo di pannolini e pannoloni in periferia

mercoledì, 29 luglio 2020, 14:19

Per rispondere meglio alle esigenze degli utenti che abbiano necessità di conferire grandi quantità di pannolini e pannoloni, Sistema Ambiente prevede, accanto al regolare ritiro settimanale del RUR indifferenziato, una raccolta aggiuntiva e gratuita, specifica per questa tipologia di rifiuto, da attivare tramite l'invito di un modulo all'email infoa@sistemaambientelucca.it. Sul sito sono presenti due moduli distinti, uno per il centro storico e uno per la periferia.

 

Coloro che abbiano fatto richiesta del ritiro aggiuntivo dal 1° gennaio 2020 ad oggi, sono stati automaticamente inseriti nel nuovo elenco riformulato sulla base della nuova raccolta differenziata della periferia di Lucca, che prevede tre ecocalendari diversi (rosso, giallo e blu) in base alle macrozone in cui è stato suddiviso il territorio comunale. Chi, invece, ha presentato la domanda negli anni passati, fino al 31 dicembre 2019, per continuare a fruire del servizio, deve rimandare una semplice email all'indirizzo infoa@sistemaambientelucca.it. Nella email occorre indicare nome e cognome della persona a cui è intesta l'utenza, numero del contratto o il codice cliente riportato sulla fattura, indirizzo (via, numero civico, frazione), recapito telefonico, data/anno in cui si è proceduto ad inviare il modulo e specificare che si conferma la medesima situazione attestata nel momento dell'invio del modulo e quindi la conseguente necessità di beneficiare del servizio di ritiro aggiuntivo di pannoloni/pannolini.

 

Per rinnovare il servizio è necessario inviare una mail di conferma ogni anno entro il 31 gennaio: se tale comunicazione non avviene, il servizio viene sospeso. Per disdire il servizio, invece, è possibile inviare via mail il modulo apposito, scaricabile dal sito di Sistema Ambiente.

 

Per maggiori informazioni: www.sistemaambientelucca.it; canali social di Sistema Ambiente Lucca: Facebook e Instagram.


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

commerciocamera

auditerigi

tambellini

tuscania

toscano

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


giovedì, 6 agosto 2020, 15:14

Confconsumatori: "Fondi immobiliari Poste italiane, risparmiatore risarcito"

Il contenzioso relativo alla vendita di quote di fondi immobiliari si è nettamente ridotto per effetto della positiva azione di Poste Italiane, che ha condiviso con le associazioni dei consumatori un positivo percorso di conciliazione


giovedì, 6 agosto 2020, 11:13

RSA in forte rilancio: 'Sereni Orizzonti' offre lavoro a infermieri e Oss nella provincia di Lucca

AAA cercasi con urgenza in tutta Italia almeno un centinaio di infermieri e operatori sociosanitari da impiegare nelle strutture del gruppo “Sereni Orizzonti”, azienda leader in Italia nella costruzione e gestione di residenze sanitarie assistenziali per anziani non autosufficienti


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 5 agosto 2020, 12:50

CNA chiede la conferma della fiera del Settembre Lucchese

A seguito dell’annullamento di molte manifestazioni importanti avvenute nei giorni scorsi, la Cna di Lucca esprime una forte preoccupazione in merito allo svolgimento della Fiera del Settembre Lucchese


mercoledì, 5 agosto 2020, 12:43

Mercato artigianale in piazza S. Giusto e in piazza Napoleone

E’ un fine settimana lungo all’insegna del mercato artigianale promosso da Creart e organizzato dalla Cna di Lucca


mercoledì, 5 agosto 2020, 12:39

I dipendenti Sofidel donano due ecografi all'ospedale di Lucca

Prosegue inoltre l’attività del Gruppo cartario, noto per il brand Regina, a supporto delle persone in difficoltà in Europa e negli Stati Uniti


martedì, 4 agosto 2020, 19:01

«Dentix, comportamento non trasparente di Deutsche Bank Easy»

Confconsumatori segnala: la finanziaria sta contattando telefonicamente gli ex pazienti per proporre cure alternative in studi convenzionati. Una condotta anomala