aldograndistoria

Anno XI

venerdì, 26 febbraio 2021 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Coronavirus: posti di lavoro nei campi, apre sportello on line 'Jobincountry'

venerdì, 17 aprile 2020, 11:45

AAA cercasi lavoratori nelle aziende agricole della provincia di Lucca. Per combattere le difficoltà occupazionali, garantire le forniture alimentari e stabilizzare i prezzi e l'inflazione con lo svolgimento regolare delle campagne di raccolta in agricoltura la Coldiretti ha varato la banca dati "Jobincountry" autorizzata dal Ministero del Lavoro con le aziende agricole che assumono lavoratori con le più diverse esperienze: dagli studenti universitari ai pensionati fino ai cassaintegrati, ma non mancano neppure operai, blogger, responsabili marketing, laureati in storia dell'arte e tanti addetti del settore turistico in crisi secondo Istat, desiderosi di dare una mano agli agricoltori in difficoltà e salvare i raccolti. Il 60% ha fra i 20 e i 30 anni di età, il 30% ha fra i 40 e i 60 anni e infine 1 su 10 (10%) - sottolinea la Coldiretti - ha più di 60 anni. L'iniziativa coinvolge anche la Provincia di Lucca. "Di fronte alle incertezze e ai pesanti ritardi che rischiano di compromettere le campagne di raccolta e le forniture alimentari della popolazione, Coldiretti – spiega Andrea Elmi, Presidente Coldiretti Toscana - ha assunto direttamente l'iniziativa perché anche in Toscana si contano 7 milioni di giornate lavorative annue in condizioni di normalità, ma in questo momento straordinario causato dall'emergenza Coronavirus abbiamo bisogno di strumenti snelli e facilmente fruibili per far fronte alla carenza di manodopera che si sta cronicizzando, che vanno affiancati dall'introduzione al più presto dei voucher semplificati in agricoltura limitatamente a determinate categorie e al periodo dell'emergenza".

Il progetto è stato avviato in autonomia – sottolinea la Coldiretti - in attesa che dal Governo e dal Parlamento arrivi una radicale semplificazione del voucher "agricolo" che possa consentire da parte di studenti, cassaintegrati e pensionati lo svolgimento dei lavori nelle campagne dove mancano i braccianti stranieri anche per effetto delle misure cautelative adottate a seguito dell'emergenza coronavirus da alcuni Paesi europei, dalla Polonia alla Bulgaria fino alla Romania, con i quali occorre peraltro  trovare accordi per realizzare dei corridoi verdi privilegiati per i lavoratori agricoli. Con il blocco delle frontiere – precisa la Coldiretti - è a rischio più di ¼ del Made in Italy a tavola che viene raccolto nelle campagne da mani straniere con 370mila lavoratori regolari che arrivano ogni anno dall'estero. 

 

Job in Country è la piattaforma di intermediazione della manodopera autorizzata dal Ministero del Lavoro della Coldiretti che offre a imprese e lavoratori un luogo di incontro, prima virtuale on line e poi sul campo. Si pone infatti l'obiettivo di mettere in contatto nei singoli territori i bisogni delle aziende agricole in cerca di manodopera con quelli dei cittadini che aspirino a nuove opportunità di inserimento lavorativo, in un quadro di assoluta trasparenza e legalità. Vanno infatti specificate – precisa la Coldiretti - mansioni, luogo e periodo di lavoro ma anche disponibilità e competenze specifiche in un settore dove è sempre più rilevante la richiesta di specifiche professionalità. L'attività è svolta direttamente nelle singole provincie attraverso le Società di servizi delle Federazioni provinciali ed interprovinciali della Coldiretti, secondo un modello di capillare distribuzione sul territorio.  

 

Sul portale JobinCountry raggiungibile dal sito www.coldiretti.it è possibile: per le aziende, inserire offerte di lavoro, indicando le caratteristiche professionali richieste e le condizioni relative alle offerte (come mansioni e retribuzione); per chi è in cerca di occupazione, è possibile inserire il proprio curriculum e la propria disponibilità alla nuova occupazione, e mantenere sempre aggiornati i propri dati professionali. 

 

L'esperienza della Coldiretti è già stata sperimentata in Francia con la a campagna "Braccia per riempire il tuo piatto" alla quale hanno risposto 207.000 candidati su sollecitazione del ministro dell'Agricoltura francese, Didier Guillaume che aveva lanciato un appello a chi era licenziato o in cassa integrazione ad unirsi "al grande esercito dell'agricoltura francese". Se da un lato si è registrato una grande voglia di collaborazione dei cittadini nei confronti dell'agricoltura meno incoraggianti purtroppo sono stati i risultati dal punto di vista della professionalità e capacità di personale proveniente da esperienze completamente diverse secondo gli agricoltori francesi.

Per informazioni www.toscana.coldiretti.it oppure pagina ufficiale Facebook


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

commerciocamera

auditerigi

tuscania

toscano

il casone

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


giovedì, 25 febbraio 2021, 15:53

Superbonus di Banca di Pescia e Cascina: cedere il credito conviene

Banca di Pescia e Cascina è uno degli operatori finanziari già attivi nelle provincie di Pistoia, Lucca e Pisa nella gestione delle operazioni di acquisto dei crediti d'imposta relativi al Superbonus 110%, ma anche quelli al 50%, 65% o 90% derivanti da lavori o istallazioni previsti dal cosiddetto Decreto Rilancio


giovedì, 25 febbraio 2021, 15:50

Sistema Ambiente si aggiudica tre bandi per far crescere il servizio di raccolta rifiuti

Garby in centro storico e in periferia e divisione del vetro dalla plastica nella raccolta differenziata: Sistema Ambiente si aggiudica tre bandi per migliorare ancora il servizio di raccolta "porta a porta" e per garantire qualità, decoro e crescita ambientale nella gestione e nello smaltimento dei rifiuti


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 25 febbraio 2021, 12:55

Fiera di Pasqua, Confesercenti plaude al comune

Confesercenti Toscana Nord, con presidente Anva Leonetto Pierotti ed il responsabile area lucchese Daniele Benvenuti, intervengono dopo l’annuncio dell’assessore Martini dell’allungamento della tradizionale Fiera di Pasqua


giovedì, 25 febbraio 2021, 12:52

Cna chiede ai Comuni l’esenzione del suolo pubblico per gli operatori

Il comune di Lucca e quello di Capannori hanno già provveduto e gli operatori del commercio su aree pubbliche non dovranno pagare il canone per l’utilizzo del suolo fino al 31 marzo


giovedì, 25 febbraio 2021, 12:49

Aperte le iscrizioni alla X^ edizione di Fashion in Flair per gli artigiani Made in Italy

Da venerdì 7 a domenica 9 maggio, Villa Bottini ospiterà la X^ edizione di Fashion in Flair. “Siamo arrivati alla X^ edizione di questa magnifica manifestazione” dice Elisa Bianchi presidente di Eccellenti Maestrie, associazione culturale promotore della mostra mercato “quale migliore occasione per raddoppiare gli appuntamenti dell’evento ed inaugurare la...


mercoledì, 24 febbraio 2021, 22:51

Da Tuinà all'Acquacalda epilazione laser adatta anche agli uomini

Non solo per le donne. Al fine di annientare ogni tipo di stereotipo lastricato nel fatto che i centri estetici siano esclusivamente un luogo femminile, Rita Ricci e l'intraprendente staff dell'estetica Tuina a Lucca lancia l'idea di un'epilazione laser adatta anche agli uomini