Anno XI

lunedì, 17 gennaio 2022 - Giornale non vaccinato

Facebook Twitter YouTube

prenota_spazio

Economia e lavoro

Umberto Del Picchia, il mago dei Rolex

venerdì, 14 gennaio 2022, 10:44

di Barbara Ghiselli

Luis Sepúlveda ha scritto: "...Anche l'orologio si guasta, e così, allo stesso modo in cui le auto perdono olio, l'orologio perde tempo". Questa citazione non vale certo all'orologeria Del Picchia, attività storica nel centro di Lucca, dove gli orologi rotti vengono aggiustati e tornano come nuovi, grazie alla bravura del signor Umberto, maestro orologiaio che, da più di 60 anni, è specializzato nella riparazione, restauro e revisione di orologi da polso, da parete, da tavolo e da pendolo.

L'attività è molto conosciuta e apprezzata per professionalità, per serietà, per la gentilezza e perché riesce a coniugare la tradizione con l'innovazione, grazie alla grande esperienza nel settore. Entrando nel negozio, troviamo il signor Umberto con la lente, pronto ad aggiustare un Rolex, che ci spiega: "Tra le varie marche di orologi che riparo ci sono sicuramente i Rolex, li portano qui dalla Versilia, dalla Garfagnana, da tutta la provincia di Lucca e non solo, visto che per farli fare un service completo vengono anche da altre città della Toscana: in questa orologeria è infatti possibile revisionarli completamente e fare quindi assistenza a 360°".

Continua poi dicendo che all'orologeria Del Picchia si sostituiscono le parti rovinate o rotte solo con pezzi originali e questo vale sia per i Rolex che per le altre marche. Si possono inoltre fare prove sull'impermeabilità, rimettere a nuovo la cassa e rifare le maglie in oro o in acciaio.

Dunque un vero e proprio mago per i Rolex! Provare per credere: il signor Umberto aspetta i clienti in via di Poggio, 28, a due passi dalla casa museo di Giacomo Puccini.

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

lamm

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Economia e lavoro


lunedì, 17 gennaio 2022, 12:06

Due nuove auto ecologiche per il Consorzio

Il Consorzio sempre più verde, cresce il parco auto elettrico dell’Ente: arrivano due nuove vetture ecologiche, in linea con gli obiettivi dell’Europa, le emissioni di anidride carbonica dei mezzi consortili scenderà di oltre il 30 per cento in tre anni


lunedì, 17 gennaio 2022, 11:21

Mercato Don Baroni, Cna ne propone la riqualificazione: "Urgente intervento strutturale"

Un intervento strutturale e drastico sul mercato don Baroni è diventato ormai indispensabile. Ne è convinta la Cna commercio su aree pubbliche che segnala diverse situazioni di difficoltà in cui continuano a lavorare gli ambulanti


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


lunedì, 17 gennaio 2022, 11:05

Psicologi, l'Ordine toscano: "In 15 anni spariti il 50 per cento degli psicologi nelle Asl"

L'appello della presidente Maria Antonietta Gulino: "Le liste d'attesa lunghe spingono verso il privato. Anche negli ospedali la psicologia è carente. Basta slogan, servono impegni concreti: la Regione investa sul benessere psicologico dei toscani"


domenica, 16 gennaio 2022, 16:23

Servizio civile universale 2022: 25 posti retribuiti alla Croce Verde di Lucca

Occasione per giovani dai 18 ai 28 anni, per progetti di assistenza e primo soccorso, ma anche di educazione alla salute. Scadenza presentazione domande online: mercoledì 26 gennaio 2022


sabato, 15 gennaio 2022, 13:46

Aci Lucca chiude il 2021 in crescita: +3,3% per oltre 20 mila 400 soci

Aci Lucca chiude il 2021 con un bilancio decisamente in crescita. La delegazione lucchese, infatti, non ha risentito delle conseguenze della pandemia, registrando una crescita del +3,3 per cento nel numero totale di soci


sabato, 15 gennaio 2022, 09:55

A Lucca 20 mila sotto la soglia di povertà: agricoltori in soccorso

Gli agricoltori in soccorso dei nuovi poveri. Al via nella provincia di Lucca la distribuzione di circa 1 tonnellata di cibi e bevande Made in Italy alle famiglie in difficoltà