Anno 7°

lunedì, 10 dicembre 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

Una serata agli Orti con leggende e sapori lucchesi

venerdì, 2 dicembre 2016, 08:42

di eliseo biancalana

Prendete un ristorante del centro storico che più centro storico non si può, aggiungete un mix di salumi e prodotti tradizionali e slow food della Garfagnana e della lucchesia, mescolate con canzoni di diavoli e linchetti, accompagnate il tutto con vini premiati. Avrete così un'idea di cosa è stata "Leggende e Sapori Lucchesi", degustazione all'insegna del territorio che si è svolta presso il ristorante "Gli Orti di Via Elisa" giovedì primo dicembre.

Il tutto è stato organizzato in collaborazione con "L'Antica Norcineria" e con la cantina "Torraccia del Piantavigna". "Lo spirito di questa serata – ha spiegato alla Gazzetta il ristoratore Samuele Cosentino - lo dice il titolo stesso: la valorizzazione del territorio attraverso i profumi e i sapori dei prodotti locali, alleggerita e resa più interessante e piacevole dalla musica di Joe Natta, che io stimo molto, perché ha avuto l'idea di riscoprire il nostro patrimonio folcloristico. È una serata di riscoperta." Il cantante lucchese ha infatti creato un progetto musicale ispirato alle tradizioni locali, "Leggende Lucchesi", che è anche il nome del trio di musicisti che interpreta i brani: lo stesso Natta, Fabio Rapatmax e Ylis. Hanno già all'attivo tre album, a febbraio-marzo dovrebbe uscirne un quarto.

Ma torniamo ai sapori. In piedi dietro a un tavolo, Bruno Bellandi e Giuliano Banducci de "L'Antica Norcineria" hanno passato la serata ad affettare salumi e prosciutti. "La nostra ditta cerca di fare i prodotti come li facevano i nostri vecchi una volta" hanno spiegato. Tra le specialità offerte durante la degustazione, ha spiccato il Bazzone, certificato presidio slow food, di cui sono prodotti solamente 240 prosciutti l'anno e che può costare sui 47 euro al kg. I clienti hanno anche potuto apprezzare il Biroldo e il pane di Petrognola (anche questi presidi slow food), il manzo di Pozza, il salame al fungo porcino di Coreglia, quello prosciuttato e il Linchetto. Nel menù anche una caciotta a chilometro zero, ricoperta da uno strato di lardo con rosmarino e pepe rosa. Finita la degustazione dei salumi, è stata servita una zuppa alla frantoiana. Tutto questo trionfo della lucchesità culinaria è stato accompagnato dai vini della "Torraccia del Piantavigna", portati a Lucca da Antonio Avanzato. Ma perché dei vini novaresi in una serata dedicata ai sapori lucchesi? Perché "il territorio è un valore ma non un limite", ha risposto Cosentino. Ecco allora serviti sui tavoli i rossi La Mostella, al 100% vespolina (vitigno autoctono dell'alto Piemonte) e soprattutto il Ghemme, che da ben nove anni è premiato dalla guida del Gambero Rosso con "tre bicchieri". La degustazione si è conclusa con il lucchesissimo castagnaccio con ricotta, accompagnato da un liquore alla nocciola.

Il clima della serata è stato disteso e rilassato, la clientela variegata. Prossimo appuntamento a San Valentino: a far da compagnia agli innamorati sarà la musica di Meme Lucarelli.


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Locanda di Bacco


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


bonito400


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


scopri la Q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


domenica, 9 dicembre 2018, 23:26

A tavola senza cellulare e televisione: papa Francesco e l’educazione alimentare

Si è svolta con successo l’interessante presentazione del libro “A Tavola con Papa Francesco. Il cibo nella vita di Jorge Maria Bergoglio” di Roberto Alborghetti, scrittore e giornalista bergamasco, già autore di altri libri sul santo padre


domenica, 9 dicembre 2018, 12:18

Il fumetto di Togneri e la cucina dello chef Micheloni si incontrano di nuovo

Torna all'eno - ristorante Micheloni a Guamo "Cene con fumetto" con protagonisti i pennelli e i fogli del disegnatore Simone Togneri, abbinati alla cucina dello chef Stefano Micheloni


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


sabato, 8 dicembre 2018, 19:10

Luigi Carmassi conquista il titolo di Giovane Chef a Il Desco

Lo chef Luigi Carmassi del Ristorante Pesce Briaco di Lucca conquista il titolo interprovinciale di Giovane chef, nella sfida che si è svolta oggi sabato 8 dicembre al Real Collegio nell’ambito de Il Desco


sabato, 8 dicembre 2018, 15:08

Il panettone al sapore di sigaro toscano

E' stato presentato questa mattina da Terry Nesti del Club amici del toscano in piazza Napoleone il nuovo e originale panettone artigianale di Mirko Tognetti


venerdì, 7 dicembre 2018, 20:52

Harry's Bar Firenze compie 65 anni, ma non li dimostra. Per festeggiare nasce la nuova Luxury Lounge al piano superiore

Stile inconfondibile, qualità di livello internazionale nella declinazione della più classica semplicità, ma eseguita alla perfezione. Un menu di piatti e di cocktail che in 65 anni è rimasto inossidabile, accanto a nuove proposte che tuttavia non hanno mai risentito di mode


venerdì, 7 dicembre 2018, 15:00

Tutto pronto per la sfida per conquistare il titolo di Giovane Chef a Il Desco

Quattro chef under 35 toscani si contenderanno domani sabato 8 dicembre dalle ore 15:30 il titolo di Giovane Chef Desco 2018, nella Sala del Grano al Real Collegio a Lucca