Anno 5°

martedì, 16 gennaio 2018 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

A Pescia si mangia al Cucco

domenica, 1 gennaio 2016, 20:46

di aldo grandi

Il Cucco è un ristorante in via Roma a Pescia dove non puoi non scegliere di andare per assaggiare i piatti dello chef Bruno Silvestri. Bella la piazza, bella la città, Pescia appunto, più vicina a Lucca di quanto non lo sia a Pistoia, pochi i coperti, 25 per una sorta di esclusività e intimità che accoglie il commensale e lo fa sentire a casa propria. Con Bruno, per gli amici Brunino, fino a qualche mese fa titolare di un analogo ristorante in via Salsero a Montecatini Terme, c'è la moglie, proprietaria del locale, Morianna Hriplivaja.  A dare una mano in sala i due figli, uno fisso, l'altra a voucher.

Il ristorante Il Cucco ha una bella cucina a vista e la filosofia che regna è quella della leggerezza sposata alla pulizia e, unite, alla qualità degli ingredienti. 

Bruno Silvestri è uno chef cresciuto alla corte di papà, mentre il nonno, anche lui Bruno, faceva il fotografo sempre a Pescia. "Ho iniziato a imparare vedendo lavorare mio padre - racconta - che aveva, con mia madre, la trattoria la Locanda Narciso in via Marruota. Seguivo mio padre per fare la spesa e restavo estasiato dalla cura e dall'attenzione che metteva nello scegliere le materie prime. Dopo avergli dato una mano per anni, passai ad aprire un mio ristorante, a Montecatini, in via Salsero coadiuvato da mia mamma Elvira Simoni che già lavorava alla trattoria. Aprimmo nel 1998, due anni in sala e, poi, passai direttamente in cucina per non uscirci più".

"Dopo dieci anni - prosegue Silvestri - nel 2008 mi resi conto che i costi erano divenuti insostenibili, con otto elementi da stipendiare per cui scelsi di chiudere e di trasferirmi in qualcosa di più piccolo, da mandare avanti con una gestione familiare. Così cominciai a cercare un locale adatto fino a quando non mi consigliarono questo, dove prima si mangiava da “Atman” con la cucina dello stellato Igles Corelli. Ho aperto nel 2016, pochi mesi fa e sono contento. Se anche una sera non riempio la sala, non me la prendo più di tanto mentre prima, sapendo che avevo da pagare il personale, la notte non prendevo sonno. La mia filosofia in cucina è quella ispirata alla leggerezza. Io voglio che il commensale, a fine pasto, si senta leggero a meno che, ma è una sua scelta, non voglia 'appesantirsi' bevendo qualcosa di alcolico o superalcolico. Per ottenere questo risultato, è necessario acquistare materioe prime di prim'ordine e il poter risparmiare sui costi del personale consente di potersi dedicare con maggiore cura alla scelta dei prodotti da impiegare in cucina. A chi dovrei fare gli auguri di buon anno? Sono diventato, col tempo e dopo aver pensato molto agli altri, un po' egoista per cui, se me lo consente, gli auguri li faccio a me stesso".

Foto di Armando Alibrandi 

 

Ristorante Il Cucco

Via Roma 4

Pescia

Tel. 0572 490904


Questo articolo è stato letto volte.


carismi san miniato


Orti di Elisa



Locanda di Bacco


Osteria Il Manzo


bonito400


Bar Monica



prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 16 gennaio 2018, 09:01

Le serate dei grandi rossi di Alex: 1.I Cru della Costa Toscana

Da non credere. Un ciclo di serate che aguzzerà le antenne degli appassionati di vino, dei degustatori - professionisti, amatoriali - e anche dei neofiti che potranno avvicinarsi a grandi bottiglie ad un prezzo unico. E' l'incredibile proposta di Alex - Cibi e Vini a Tonfano per i prossimi venerdì...


domenica, 14 gennaio 2018, 13:21

1988-2018, trent'anni di Orti in via Elisa

Il ristorante Gli Orti di via Elisa della famiglia Pacini-Barbieri compie, quest'anno, i 30 anni. E' stato, a tutti gli effetti, un locale nato e cresciuto all'insegna della lucchesità. Ne ripercorriamo, nei limiti, la storia che è anche quella di una città, Lucca, che non si arrende mai


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 11 gennaio 2018, 11:55

Via libera allo street food contadino anche in provincia di Lucca

Le aziende agricole potranno vendere direttamente i propri prodotti trasformati e cucinati anche in forma itinerante. E’ il caso, per esempio come il castagnaccio, i necci e i matuffi (la polenta con il sugo di carni miste) che potranno essere cucinati e somministrati in strada, e di molte altre ricette...


mercoledì, 10 gennaio 2018, 19:52

La mortadella Palmieri augura un buon 2018 dall'Enoteca Marcucci

Una foto splendida per gentile concessione di Fiorenzo Sernacchioli in cui il fascino tutto discreto di una fetta di mortadella Palmieri giace su un calice di champagne Michel basetta di fronte all'affettatrice più affascinante che c'è


sabato, 23 dicembre 2017, 19:14

I dieci anni dell'EnoRistorante Micheloni

"Martedì 19 dicembre il locale ha fatto 10 anni di attività" ha esordito Stefano Micheloni, che assieme al fratello David è proprietario dell'EnoRistorante Micheloni a Guamo. Ma la carriera dei due nel mondo della ristorazione risale a molto prima, come è stato spiegato in questo colloquio con la Gazzetta


giovedì, 21 dicembre 2017, 21:03

Il Capodanno della Locanda di Bacco, con gli scavi della Domus Romana

Dare il benvenuto al 2018 in un ambiente che rievoca la vita di Lucca ai tempi degli antichi. È la proposta di fine anno della Locanda di Bacco, che dà l'opportunità ai clienti di poter mangiare vicino a degli scavi archeologici, dove sorgeva una vera e propria domus romana