Anno 7°

lunedì, 17 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

L’olio novo di Colle di Bordocheo a Trattoria Moderna

sabato, 24 novembre 2018, 16:55

“Quest’anno abbiamo voluto interrompere la tradizione di avere nella nostra azienda agricola e agrituristica Colle di Bordocheo amici e giornalisti per presentare il nostro olio novo – ha detto Barbara Chelini alla guida dell’Azienda - . Volevamo proporlo in abbinamento a piatti semplici, ma di grande qualità. Ci siamo così spostati alla Trattoria Moderna di Firenze dove trionfa la cucina di Riccardo Serni caratterizzata da ingredienti importanti e dove l’olio la fa da padrone.”

Nel dehors sul Lungarno è stata proposta una bruschetta insieme a champagne A. Bergère e a tavola una passatina di ceci al rosmarino con gamberi rossi del Tirreno al vapore, a seguire penne Benedetto Cavalieri con salsa ai tre pomodori e Parmigiano Reggiano 30 mesi mantecate al tavolo, filetto di branzino all’amo in crosta di sale, spinaci e purè di patate bruciate, accompagnati dal Bianco dell’Oca 2017 Colle di Bordocheo, un blend di Chardonnay, Sauvignon e Vermentino che nasce con macerazione a freddo e si affina per alcuni mesi in legno, in genere tonneau.

La vendemmia 2017 di questo vino ha ricevuto il Premio Qualità Prezzo all’interno dell’ormai celebre guida Berebene 2019 del Gambero Rosso, premio che aveva già conquistato anche nel 2015. Per concludere, pane, cioccolata, sale e olio in abbinamento al Quinto, un vino da meditazione chiamato anche il “Sauternes di Lucca”. Questa la cronaca della degustazione. Ma veniamo al nostro “oro verde”. Così viene chiamato l’olio extravergine d’oliva in Toscana. Il raccolto di quest’anno ha dato un prodotto di alta qualità. Ogni area di questa regione ha dei tratti che la differenziano e la rendono unica, proprio come l’olio che da lì proviene.  Ecco perché l’olio EVO toscano, connotato da un suo preciso carattere, può presentare lievi differenti accenti di gusto.

“Il nostro olio – continua Barbara Chelini - è il frutto di circa 1650 piante delle classiche varietà toscane, frantoio, moraiolo, leccino e pendolino, curate con tutte le attenzioni dell’olivicoltura biologica: niente trattamenti sistemici, potatura ad anni alterni, campo inerbito, raccolta che parte a ottobre per cogliere fin da subito le caratteristiche migliori del frutto, olive spremute a freddo ogni sera in un frantoio della zona”. Nasce così questo olio gustoso ma non aggressivo. È limpido, dal gusto fruttato, intenso e piccante ma non troppo pungente al palato, con una lievissima nota amara e classici sentori di carciofo e foglia di pomodoro. Un olio ricco di polifenoli e di sapore, insomma, ma senza eccessive grassezze e vischiosità, come si conviene al tipico olio delle colline lucchesi, adatto all’abbinamento con pesci, insalate, legumi.

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Locanda di Bacco


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


bonito400


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 12 giugno 2019, 14:41

Corsi per giovani cuochi, l’accademia Gualtiero Marchesi arriva a Lucca

Una classe di 15 studenti per un corso intensivo di tre settimane seguito da sei mesi di stage in un ristorante gastronomico italiano. Questi i numeri della prima edizione di “Dal dire al fare” il corso estivo, promosso dalla fondazione Gualtiero Marchesi, in collaborazione con Fondazione Campus, fondazione Palazzo Boccella...


lunedì, 10 giugno 2019, 12:56

L’Accademia Gualtiero Marchesi a Palazzo Boccella

La prima edizione dei corsi estivi per giovani cuochi “Dal dire al Fare” presentata nel comune di Capannori da Enrico Dandolo, Segretario Generale della Fondazione Gualtiero Marchesi, Romano Citti, Presidente della Fondazione Palazzo Boccella e Enrica Lemmi, Coordinatrice Area Turismo della Fondazione Campus alla presenza del sindaco Luca Menesini


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


giovedì, 6 giugno 2019, 19:51

A Lucca McDelivery, il McDonald's a domicilio

E' arrivato anche a Lucca McDelivery, il servizio che porta il cibo McDonald's direttamente a casa del cliente. Per usufruirne basta fare l'ordinazione online per poi poter ricevere alla propria abitazione quanto richiesto


giovedì, 6 giugno 2019, 13:30

Al Via Buyfood Toscana: anche a Lucca e Carrara buyer da tutto il mondo per conoscere i prodotti Dop, Igp e Agriqualità

Venerdì 7 giugno nel Complesso di Santa Maria della Scala 50 aziende e 16 Consorzi di tutela coinvolti in incontri B2B, presentazioni e show cooking dedicati a 50 buyer internazionali


mercoledì, 5 giugno 2019, 19:19

A Il Pesce che vorrei menù degustazione a 20 euro

Per tutto il mese di giugno la ristopescheria "Il pesce che vorrei" di Lammari offre per cena un menù degustazione al prezzo di 20 euro. Il menù prevede: antipastino di benvenuto; un primo piatto; secondo di fritto di pesce; un bicchiere di vino; acqua e caffè


mercoledì, 5 giugno 2019, 13:31

Alex, nuovo chef e nuovo menu: sorprese e sapori

Qualche mese fa abbiamo annunciato il nuovo chef dell'ameno luogo di Tonfano, Alex Cibi e Vini. Ruben Guidi, stazzemese, verace, formatosi al Baretto, Franco Mare e all'Alpemare di Andrea Bocelli.