Anno 7°

giovedì, 20 giugno 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

Shalom Michele

giovedì, 13 dicembre 2018, 16:19

Chi conosce Michele Marcucci sa che alla fine della stagione, ossia tra l'ultima settimana di ottobre e la prima di novembre, la sua Enoteca in via Garibaldi a Pietrasanta chiude i battenti per riaprirli in occasione del week-end dell'Immacolata. In mezzo ci sono alcune settimane che, di rigore, il Nostro dedica al suo tradizionale viaggio in terra d'Oltralpe e, udite udite, quest'anno c'è stata la novità del viaggio in Israele. Ed è proprio quest'ultimo che ha affascinato l'uomo dalle tre bottiglie del Gambero Rosso. Il viaggio, sull'aereo privato di un amico, è atterrato a Tel Aviv a metà novembre e, come racconta sorpreso Marcucci, la gente ancora faceva il bagno. 

Gli si può rivolgere diverse domande su ciò che ha visto, da Gerusalemme alle alture del Golan, dal muro del pianto ai vigneti dove si produce, a suo dire, un ottimo vino, ma la risposta, alla fine, è sempre la stessa: "Dove ci sono loro, il deserto non c'è". E il riferimento al popolo ebraico, capace di trasformare il deserto in un grande giardino, è evidente e denso di ammirazione.

La sua vacanza Michele l'aveva cominciata con un salto al Wine Festival a Merano, forse la più importante manifestazione vinicola in Italia. Poi, l'immancabile trasferta francese, questa volta, però e a differenza dell'anno passato, senza alcuna tappa a Parigi. Solita visita, infatti, in Borgogna con il suo furgone al seguito su cui caricare i nuovi acquisti direttamente in zona e, quindi, sosta prolungata nello Champagne, con tanto di ricevimento dai Krug e da Dom Perignon. "Questa volta ho approfondito la conoscenza della zona dello Champagne - racconta Marcucci - Sono stato dai Krug e da Dom Perignon, uno spettacolo, ma ho voluto addentrarmi ancora di più nel territorio per conoscerlo meglio e con le sue molte sfumature. Quanto al vino in Israele, posso solo dire di aver incontrato produttori bravissimi, con i migliori vini coltivali sulle colline del Golan e anche in grado di sostituire al deserto i vigneti. E' stato un viaggio molto istruttivo. Era metà novembre, ma la gente faceva ancora il bagno".


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Locanda di Bacco


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


bonito400


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


auditerigi


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 18 giugno 2019, 22:51

Franco Mare, che l'estate abbia inizio

Un luogo da fiaba, un ambiente dove si può stare in silenzio anche mentre si parla. Piatti cucinati con delicatezza e passione dallo chef Alessandro Ferrarini, accoglienza e servizio al top da parte di tutto lo staff


lunedì, 17 giugno 2019, 15:56

Capolavori a Tavola, con Simone Fracassi per il Meyer

XVIII edizione per Capolavori a Tavola, la manifestazione organizzata nel cuore el Casentino dal macellaio di Rassina, ricercatore e volto tv, Simone Fracassi. La serata, in programma martedì 2 luglio


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 12 giugno 2019, 14:41

Corsi per giovani cuochi, l’accademia Gualtiero Marchesi arriva a Lucca

Una classe di 15 studenti per un corso intensivo di tre settimane seguito da sei mesi di stage in un ristorante gastronomico italiano. Questi i numeri della prima edizione di “Dal dire al fare” il corso estivo, promosso dalla fondazione Gualtiero Marchesi, in collaborazione con Fondazione Campus, fondazione Palazzo Boccella...


lunedì, 10 giugno 2019, 12:56

L’Accademia Gualtiero Marchesi a Palazzo Boccella

La prima edizione dei corsi estivi per giovani cuochi “Dal dire al Fare” presentata nel comune di Capannori da Enrico Dandolo, Segretario Generale della Fondazione Gualtiero Marchesi, Romano Citti, Presidente della Fondazione Palazzo Boccella e Enrica Lemmi, Coordinatrice Area Turismo della Fondazione Campus alla presenza del sindaco Luca Menesini


giovedì, 6 giugno 2019, 19:51

A Lucca McDelivery, il McDonald's a domicilio

E' arrivato anche a Lucca McDelivery, il servizio che porta il cibo McDonald's direttamente a casa del cliente. Per usufruirne basta fare l'ordinazione online per poi poter ricevere alla propria abitazione quanto richiesto


giovedì, 6 giugno 2019, 13:30

Al Via Buyfood Toscana: anche a Lucca e Carrara buyer da tutto il mondo per conoscere i prodotti Dop, Igp e Agriqualità

Venerdì 7 giugno nel Complesso di Santa Maria della Scala 50 aziende e 16 Consorzi di tutela coinvolti in incontri B2B, presentazioni e show cooking dedicati a 50 buyer internazionali