Anno 7°

giovedì, 24 gennaio 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

Il ritorno dello... spiedino

martedì, 8 gennaio 2019, 23:03

Samuele Cosentino, una ne fa cento ne pensa. Accade così anche per tutto ciò che concerne la cucina del ristorante da lui gestito insieme a Silvia Pacini, Gli Orti di Via Elisa. Siamo ancora in pieno anniversario, il 30° per l'esattezza, dalla fondazione, avvenuta nel lontano 1988. Dando un'occhiata alla documentazione del tempo, sono spuntati vecchi menù, antiche ricette, curiosità varie. Una di queste anzi, uno dei piatti che, all'epoca, trionfavano sulla tavola del locale era lo spiedino di carne. 

"E per questa ragione - racconta l'inesauribile fonte di idee Cosentino - abbiamo deciso di riproporlo modificato nella sostanza e anche nella forma. Abbiamo utilizzato anche tempi di cottura diversi per i vari tipi di carne impiegata. Dal maiale al pollo, dal manzo alla vitella, ogni carne viene sottoposta a una precottura diversa per poi, alla fine, passare alla cottura finale in forno non senza aver prima montato lo spiedino".

Ed è qui la vera e propria novità. C'è chi si accontenta di realizzare uno spiedino adagiandolo, una volta cotto, sul piatto e chi, invece, vuole dare un ulteriore tocco di originalità: "Tra un pezzo di carne e l'altro - spiega Cosentino - infiliamo le verdure dopodiché, una volta pronto, appendiamo lo spiedino di carne ad una struttura in ferro battuto che ho personalmente scelto andando, poi, a farne fare una trentina di esemplari da un fabbro. Il disegno prevede un piatto su cui adagiare la verdura, spinaci o altro, e su cui anche tagliare la carne. La struttura resta calda per cui i pezzi di carne, appesi ad un gancio perpendicolarmente al piatto, scendono uno dopo l'altro e finiscono sul piatto in ferro. E' stata un'idea che sta trovando parecchi consensi e che resterà, a questo punto, a lungo nella lista dei secondi piatti". 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Locanda di Bacco


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


bonito400


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 22 gennaio 2019, 13:08

Serata del pollo e del coniglio rustico a la trattoria "La Tosca"

Nuova serata a tema al ristorante-trattoria "La Tosca" di Gignano di Brancoli, ma sempre all'insegna del mangiar bene a un prezzo conveniente. Per giovedì 24 gennaio, Paolo Luporini (per tutti Paolino) ha infatti in programma per cena un gustoso menù a base di pollo e coniglio rustico


venerdì, 18 gennaio 2019, 11:33

McDonald's, nuovi hamburger con prodotti italiani di qualità

Una nuova proposta di panini con ingredienti made in Italy, selezionata dal noto imprenditore e personaggio della tv Joe Bastianich. È l'offerta del momento ai ristoranti McDonald's, che a Lucca sono gestiti da Giuseppe Iacopelli


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


mercoledì, 16 gennaio 2019, 13:47

Da Tosca giovedì va in tavola la serata del porco

Una nuova appetitosa serata in programma al ristorante-trattoria "La Tosca" di Gignano di Brancoli. Per giovedì 17 gennaio Paolo Luporini, per tutti Paolino, ha infatti preparato per cena un gustoso "menù del porco"


giovedì, 10 gennaio 2019, 12:13

"Pizzerie d'Italia" e "I Ristoranti e i vini d'Italia" 2019: Cecio c'è

Doppia segnalazione su guide nazionali d'eccezione per Cecio (al secolo Andrea Morini) e la sua pizzeria al Turchetto (Montecarlo, Lucca), che compaiono nelle edizioni 2019 di "Pizzerie d'Italia" del Gambero Rosso, e "I Ristoranti e i vini d'Italia" de L'Espresso


lunedì, 7 gennaio 2019, 18:13

Da Paolino alla Tosca la serata del gran bollito

Giovedì 10 gennaio al ristorante Tosca di Gignano di Brancoli una serata gastronomica dedicata al gran bollito e ad un costo promozionale di 16 euro. Prenotazioni al ristorante Tosca, telefono 0583/965016


mercoledì, 19 dicembre 2018, 21:07

Gli auguri di Natale dagli studenti di scuola Made a Palazzo Boccella

Si sono scambiati gli auguri con una sontuosa cena di Natale gli studenti della quarta edizione di Scuola MADE, il corso post diploma in Management dell’Accoglienza e Discipline Enogastronomiche di Fondazione Campus in collaborazione con Fondazione Palazzo Boccella. La photogallery