Anno 7°

sabato, 23 marzo 2019 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

La Fiorentina, osti macellai e vini della vera bistecca

martedì, 12 marzo 2019, 10:05

Il primo libro tutto dedicato al piatto di Firenze più conosciuto nel mondo

Sapete qual è la vera Fiorentina? Le razze, le frollature, il suo taglio e le cotture migliori? Avete mai mangiato una bistecca cruda? E senza sale? Cotta su vera brace di ulivo? Sapete dove si mangiano le migliori Fiorentine a Firenze? E in Toscana? E nel mondo?  

È stato presentato, in occasione di Taste, La Fiorentina, osti macellai e vini della vera bistecca, il primo libro sul piatto più conosciuto della Toscana. Un volume di 200 pagine, con più di 180 fotografie inedite, che va ad arricchire la collana di libri della casa editrice Gruppo Editoriale. Scritto dal critico enogastronomico Aldo Fiordelli, con la prefazione di Allan Bay.

Il nuovo libro prende le mosse dalla recente candidatura della Fiorentina a bene dell’UNESCO. Ripercorre il rapporto che lega la campagna, la cucina e Firenze. Parte dall’allevamento dove è ufficialmente nata la Chianina, spiegando le migliori razze di carne in commercio. Passa attraverso il contributo sui migliori tagli di bistecca da parte di quattro macellai: Dario Cecchini, Stefano Bencistà Falorni, Simone Fracassi e Luca Menoni. Affronta le tipicità del piatto con il maestro dell’Accademia dei beccai, Vasco Tacconi.

Questa pubblicazione è soprattutto un viaggio nelle migliori trattorie e ristoranti che propongono la Fiorentina: 23 a Firenze, 10 in Toscana ma anche a Milano, Londra, Parigi e New York. Ogni ristorante viene descritto con curiosità e aneddoti legati a questo viaggio tra le Fiorentine. Compresi i piatti nell’attesa della bistecca. Per ogni ristorante sono presenti informazioni su razza, taglio, cottura e prezzo proposti da ogni locale, con la descrizione di un vino toscano come ideale abbinamento.  Un viaggio anche fotografico grazie alle suggestive immagini di Dario Garofalo.

Autore del libro è Aldo Fiordelli, uno dei più autorevoli critici enogastronomici italiani. Giornalista professionista fiorentino, membro del comitato di direzione della Guida de L’Espresso, della quale è coordinatore toscano da oltre 10 anni. Fiordelli collabora poi con Decanter,Corriere Fiorentino, Civiltà del bere e La Cucina Italiana.

Il volume è stato presentato in anteprima durante la XII edizione di Taste Firenze al Teatro dell’Opera nell’ambito dei “ring” di Davide Paolini a cui hanno partecipato l’autore, l’editore e quattro tra i più famosi macellai della Toscana.

“La mia prima bistecca fu per il compleanno dei 18 anni, come regalo del babbo. Una specie di prima volta. All’epoca i macellai non mangiavano la bistecca…” racconta Dario Cecchini l’esuberante macellaio di Panzano. “I contadini mangiavano il lesso, le bistecche si andavano a vendere al mercato centrale di Firenze. A Greve fino agli anni Sessanta nessuno le mangiava” dice Stefano Bencistà Falorni, il macellaio e mastro salumiere nel Chianti Classico. “Ho capito l’importanza della sostenibilità nelle stalle. Ogni volta che mangiate una bistecca dovreste acquistare 12 kg circa di altri tagli” spiega Simone Fracassi, il ‘re della Chianina’ in Casentino. “Il taglio è un’arte. Diritto, senza perpendicoli e senza lasciare graffi sulla carne. È importante per una cottura regolare” ci insegna Luca Menoni, macellaio di lungo corso con bottega nel mercato di Sant’Ambrogio.

 


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg


Orti di Elisa


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Locanda di Bacco


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


bonito400


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


q3


prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 22 marzo 2019, 23:48

La storia d’Italia attraverso la tavola

Identità e Sicurezza. È attorno a questi due temi centrali per il futuro della ristorazione e dell’accoglienza che si svolgerà l’annuale edizione del Premio Italia a Tavola che si svolgerà alla “Ferdinanda”, la villa medicea (patrimonio dell’Unesco) di Artimino-Carmignano (Po) il 30 -31 marzo e 1° aprile, con la partnership...


venerdì, 22 marzo 2019, 23:38

L'assessore Valentina Mercanti inaugura Chocomoments Lucca

Degustazioni, cooking show, lezioni di cioccolato per adulti, laboratori per bambini, e la tavoletta lunga 10 metri nell'evento organizzato da Confesercenti Lucca in collaborazione con Chocomoments e con il patrocinio del Comune di Lucca


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 22 marzo 2019, 13:45

Via alla primavera con i vini di Villa S. Stefano all'Antica Locanda dell'Angelo

Bella serata all'Antica Locanda dell'Angelo di via Pescheria in compagnia dei vini di Villa S. Stefano, dal Gioia 2018 vermentino Igt al Sereno 2018 colline lucchesi Doc, dal Loto 2016 rosso Toscana Igt al rosato Luna 2018. Video


venerdì, 22 marzo 2019, 09:27

È di nuovo Anteprima Vini della Costa Toscana: tante novità per l’edizione 2019

Torna a Lucca, il 4 e 5 maggio, l'appuntamento per scoprire, in anteprima, le produzioni vinicole 2018 e per degustare le annate migliori dei vini nati lungo la costa Toscana


martedì, 19 marzo 2019, 08:52

Serata speciale alla trattoria "La Tosca"

Nuova serata speciale alla trattoria "La Tosca" di Gignano di Brancoli. Per giovedì 21 marzo, infatti, Paolo Luporini propone un menù al prezzo speciale di 15 euro


lunedì, 18 marzo 2019, 09:35

A Lucca tutti pazzi per il cioccolato artigianale

Degustazioni, cooking show, lezioni di cioccolato per adulti, laboratori per bambini, e la tavoletta lunga 10 metri nell'evento organizzato da Confesercenti Lucca in collaborazione con Chocomoments e con il patrocinio del Comune di Lucca