Anno 7°

sabato, 6 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

Meet Tourism: cibo e cultura driver del turismo

sabato, 2 marzo 2019, 11:47

Cibo e cultura sono un connubio vincente: il turismo enogastronomico, nel 2017 ha contato 110 milioni di presenze nelle strutture ricettive il 43 per cento delle quali dovute al turismo italiano (47 milioni di presenze), mentre il 57 per cento al turismo internazionale (63 milioni di presenze). (fonte: Isnart-Unioncamere) e i viaggiatori stranieri che hanno visitato l'Italia in base ad una specifica motivazione enogastronomica sono in forte crescita rispetto agli anni precedenti (fonte: Banca d'Italia).

Come conferma una recente indagine di Fiera di Milano e Osservatorio BIT, l'enogastronomia rappresenta un fattore chiave anche per il successo del Brand Italia secondo le analisi di sentiment. Per il Country Brand Index, l'Italia è inoltre al primo posto nella classifica relativa al cibo.

Il tema dell'enogastronomia è stato trasversale e affrontato sotto diverse angolature durante i tre giorni di Meet Tourism.

La Professoressa Alessandra Guidi della Scuola di Specializzazione in Ispezione degli Alimenti dell'Università di Pisa ha parlato delcircolo virtuoso fra turismo enogastronomico ed esportazioni italiane, affrontando il tema dell'importanza delle certificazioni e della qualità del cibo per la promozione del turismo.

Esiste una relazione positiva e biunivoca fra turismo enogastronomico ed esportazioni italiane (Rapporto Unicredit 2017). Più di 2/3 dei viaggiatori acquista e porta con sé prodotti enogastronomici da consumare a casa (71%) e da regalare (69%). Il 62% degli intervistati acquista inoltre nella propria località di residenza prodotti enogastronomici che ha scoperto viaggiando.

Silvia Burzagli, dirigente dell'Assessorato al Turismo della Regione Toscana ha raccontato il progetto di Vetrina Toscanaconsiderata una "best practice" a livello di marketing territoriale.

Vetrina Toscana è una rete che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici. Qui l'enogastronomia diventaambasciatore del territorio attraverso cuochi e produttori e polo di attrazione nelle località meno conosciute.

Carola Parano, "Ruah Haiin: la Sicilia tra storia e futuro" ha parlato del cibo come strumento di dialogo con il Mediterraneo. A chiusura una degustazione di prodotti Kosher.

Luca Marcelli, direttore dell'associazione nazionale Città della Birra, ha presentato il progetto: "Le Strade della Birra nelle Marche".

Mafalda Inglese ha illustrato il progetto di Marketing Territoriale Italia Food Tour che nasce dall'esigenza di raccordare importanti comparti dell'economia: turistico, agroalimentare, ambientale e culturale. Il piano prevede l'apertura di fronti internazionali per l'attrazione dei capitali, supporto alle filiere strategiche, tutela del made in Italy.

L'Oltrepò Pavese da scoprire, tra biodiversità e turismo lento è stato protagonista della
presentazione nella Guida Vacanze del Touring Club, grazie all'intervento dell'autore Gino Cervi.

Anche la ristorazione all'interno della manifestazione è stata coerente, gestita dall'azienda Coletti con una selezione di prodotti locali della Garfagnana di filiera corta, un piccolo viaggio nel gusto.

A chiudere la manifestazione un educational tour offerto da Domus Romana di Lucca, con visita ai luoghi Romani e alla Domus e degustazione delle ricette dell'antica Roma.

Per gli operatori turistici sono previsti degli spazi espositivi, dove incontrare l'offerta degli itinerari culturali, accompagnati da due momenti dedicati: l'area B2B, attiva nella giornata del venerdì, ed il sabato mattina area matching per favorire l'interazione tra gli operatori.

Durante le giornate di Meet Tourism Lucca, spazio anche ad eventi collaterali con 5 mostre tematiche che accompagneranno i visitatori alla scoperta della Via Francigena, Città storiche termali europee, Cammino di Santa Giulia, Pinocchio around the world e Case della Memoria Italiane, degustazioni di prodotti tipici, e tour per la scoperta di Lucca attraverso itinerari tematici specifici.

Meet Tourism Lucca è un Meeting internazionale per la scoperta e la valorizzazione dei percorsi culturali e delle destinazioni di eccellenza europee per un turismo qualificato, culturale, ambientale, sportivo, accessibile e responsabile. Un Meeting di respiro internazionale, nato sotto l'Alto Patronato del Parlamento Europeo e con il Patrocinio di: Consiglio d'Europa Ufficio di Venezia, Istituto Europeo degli Itinerari Culturali, Federturismo Confindustria, Federculture, Regione Toscana, Comune di Lucca, Università di Pisa. il Meeting Internazionale degli Itinerari Culturali - Meet Tourism Lucca - organizzato da FEISCT (Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici) in collaborazione con partner prestigiosi e con la direzione attenta ed esperta di Alberto D'Alessandro, punto di riferimento europeo per lo sviluppo degli Itinerari Culturali.

Meet Tourism Lucca è realizzato in partnership con: Toscana Promozione Turistica, Fondazione Campus di Lucca, Fondazione Promo PA, ITRIA (Itinerari Religiosi Interculturali Accessibili)

Rotta dei Fenici (Itinerario del Consiglio d'Europa), AEVF (Associazione Europea Via Francigena, Itinerario Culturale del Consiglio d'Europa), EHTTA (Itinerario Europeo Città Storiche Termali), Fondazione Nazionale Carlo Collodi e con la mediapartnership di: Trenitalia, Toscana Aeroporti, PleinAir, AgCult, Radio Francigena.

L'ingresso è gratuito su registrazione da effettuarsi nella sezione eventi della pagina facebookhttps://www.facebook.com/events/230313314543366/


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

Orti di Elisa

tambellini

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 2 giugno 2020, 22:10

Enologia in rosa, ma non solo: il paradiso di Donatella Cinelli Colombini

Alla Fattoria del Colle di Trequanda si riapre l'accoglienza ai turisti dal 1 luglio, ma il cuore dell'azienda, così come quello del Casato Prime Donne di Montalcino, batte sempre e ancora più forte


sabato, 30 maggio 2020, 09:35

Paolino Luporini, un grande rientro ed un gradito ritorno

Dopo due mesi di lockdown e tutti i problemi ad esso connessi, riprende vigore l'attività enogastronomica di Paolino Luporini e la sua Tosca a Gignano di Brancoli: mai mollare è la parola d'ordine


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 29 maggio 2020, 12:23

Riparte anche l’Accademia della Cucina Italiana

Riparte anche l’Accademia della Cucina Italiana. Il consiglio direttivo della delegazione lucchese guidata da Daniela Clerici si è recata mercoledì sera presso il ristorante Stefani a San Lorenzo a Vaccoli per la prima cena conviviale dopo il cosiddetto “confinamento” degli ultimi due mesi


mercoledì, 27 maggio 2020, 17:14

Manager dell’enogastronomia di Confesercenti con la Buca di S. Antonio

Manager dell’enogastronomia, della tipicità e della ristorazione: questa la figura professionale oggetto del percorso formativo gratuito MAESTRO, organizzato a Lucca da Cescot Toscana Nord, l’agenzia formativa della Confesercenti Toscana Nord


lunedì, 25 maggio 2020, 01:01

Guida: come degustare un vino rosso

La degustazione del vino è un evento molto particolare, affascinante e divertente quando si conoscono le regole di base, un po’ complicata quando è un’esperienza nuova e mai provata


mercoledì, 20 maggio 2020, 23:28

Una sera d'altri tempi al St. Bartholomeo di Mario e Barbara

Una serata piacevole, mite, seduti ai tavoli rispettosi del distanziamento sociale, ma a chiacchierare con avventori che hanno riscoperto il gusto di raccontare e raccontarsi in un'atmosfera che non avevamo mai respirato