Anno 7°

sabato, 6 giugno 2020 - Recte agere nihil timere

Facebook Twitter YouTube

Enogastronomia

Al Via Buyfood Toscana: anche a Lucca e Carrara buyer da tutto il mondo per conoscere i prodotti Dop, Igp e Agriqualità

giovedì, 6 giugno 2019, 13:30

Tutto pronto a Siena per la prima edizione di BuyFood Toscana, vetrina internazionale dedicata ai prodotti Dop, Igp e Agriqualità della regione, veri e propri ambasciatori del gusto toscano in Italia e all'estero. Oltre 50 i buyer attesi da tutto il mondo nel Complesso di Santa Maria della Scala, prestigiosa location che ospita l'evento (riservato esclusivamente agli addetti ai lavori, buyer e stampa). La giornata si snoda secondo un fitto calendario di appuntamenti che vedrà i buyer interagire con le 50 aziende presenti insieme ai 16 Consorzi e Associazioni di tutela. Previsti anche momenti di approfondimento che vedranno la presentazione di ricerche esclusive e il talk show condotto da Luisanna Messeri che avrà per protagonisti i consorzi e i loro prodotti, interpretati da chef e originali testimonial. L'edizione zero di BuyFood Toscana è organizzata dalla Regione Toscana in collaborazione con PromoFirenze, azienda speciale della Camera di Commercio di Firenze, grazie alla collaborazione del Comune di Siena e al supporto della Fondazione Qualivita. L'evento si avvale della sinergia di Vetrina Toscana, il progetto di Regione e Unioncamere Toscana che promuove ristoranti e botteghe che utilizzano prodotti tipici del territorio toscano. 

FUORI BUYFOOD - Per l'occasione la città di Siena, contagiata dal clima di BuyFood, propone "Fuori BuyFood", un'opportunità unica dedicata a residenti e turisti di provare piatti speciali e menu a tema. Grazie alla collaborazione di Fipe Confcommercio e Confesercenti con il coordinamento della Fondazione Qualivita, da venerdì 7 a domenica 9 giugno 31 ristoranti (di cui 9 del progetto Vetrina Toscana) aderenti alle due associazioni di categoria offriranno degustazioni e speciali menu con l'obiettivo di amplificare la promozione dei prodotti agroalimentari DOP, IGP e Agriqualità della Toscana. Gli originali piatti proposti, pensati per accontentare anche i palati più esigenti e conditi con olio extravergine Toscano Igp, spaziano dalla più classica pappa al pomodoro a particolari preparazioni a base di Zafferano di San Gimignano Dop, dal carpaccio di Cinta Senese Dop alla mousse di Finocchiona Igp con pere caramellate. I ristoranti aderenti saranno riconoscibili dalla vetrofania del "Fuori BuyFood" (in allegato la lista completa).

TOUR DEI BUYER – Il gruppo dei 50 buyer insieme ad alcuni giornalisti di testate nazionali, parteciperanno il giorno successivo, sabato 8 giugno, a una serie di tour personalizzati alla scoperta dei territori che danno origine ai prodotti in degustazione. Tra le attività previste una visita alle Cave di Carrara, con tanto di escursione in jeep e pranzo in cava a base di prodotti tipici locali, dal Lardo di Colonnata al Miele della Lunigiana e Farina di castagne della Lunigiana; uno show cooking a Lucca, organizzato da Scuola Made a Palazzo Boccella, in cui saranno valorizzati Farro della Garfagnana Igp, Farina di Neccio della Garfagnana Dop e olio evo Lucca Dop; una vera e propria cooking lesson nella Casa del Chianti Classico, a Radda in Chianti, a partire da olio evo Chianti Classico, Pecorino Toscano, Prosciutto Toscano e Finocchiona rigorosamente Dop e Igp. I tour sono promossi e organizzati dalle locali Camere di Commercio.

PRODOTTI PROTAGONISTI - Cinque le categorie di prodotti protagonisti a BuyFood Toscana 2019: "formaggi, latte e derivati", rappresentati dal Pecorino delle Balze Volterrane DOP e dal Pecorino Toscano DOP; "olio extra vergine d'oliva", che avrà per alfieri l'Olio extravergine di oliva Chianti Classico DOP, l'Olio extravergine di oliva Seggiano DOP, l'Olio extravergine di oliva Toscano IGP; "pani, dolci e farine", con i Cantucci Toscani IGP, il Pane Toscano DOP, il Panforte di Siena IGP e i Ricciarelli di Siena IGP, a cui si aggiungono, per l'Agriqualità, la pasta secca e ripiena; "prodotti vegetali", rappresentati dal Farro della Garfagnana IGP, dal Marrone del Mugello IGP e Castagna Monte Amiata IGP, oltre all'orzo tostato Agriqualità; "salumi e carni fresche", presenti in forze con Cinta Senese DOP,  Finocchiona IGP, Prosciutto Toscano DOP e Vitellone bianco dell' Appennino Centrale IGP.


Questo articolo è stato letto volte.


nicoladeg

Orti di Elisa

tambellini

tuscania

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

bonito400

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px

auditerigi

prenota grande  - Dimensioni 400 x 120 px


Altri articoli in Enogastronomia


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


martedì, 2 giugno 2020, 22:10

Enologia in rosa, ma non solo: il paradiso di Donatella Cinelli Colombini

Alla Fattoria del Colle di Trequanda si riapre l'accoglienza ai turisti dal 1 luglio, ma il cuore dell'azienda, così come quello del Casato Prime Donne di Montalcino, batte sempre e ancora più forte


sabato, 30 maggio 2020, 09:35

Paolino Luporini, un grande rientro ed un gradito ritorno

Dopo due mesi di lockdown e tutti i problemi ad esso connessi, riprende vigore l'attività enogastronomica di Paolino Luporini e la sua Tosca a Gignano di Brancoli: mai mollare è la parola d'ordine


prenota medio - Dimensioni 220 x 140 px


venerdì, 29 maggio 2020, 12:23

Riparte anche l’Accademia della Cucina Italiana

Riparte anche l’Accademia della Cucina Italiana. Il consiglio direttivo della delegazione lucchese guidata da Daniela Clerici si è recata mercoledì sera presso il ristorante Stefani a San Lorenzo a Vaccoli per la prima cena conviviale dopo il cosiddetto “confinamento” degli ultimi due mesi


mercoledì, 27 maggio 2020, 17:14

Manager dell’enogastronomia di Confesercenti con la Buca di S. Antonio

Manager dell’enogastronomia, della tipicità e della ristorazione: questa la figura professionale oggetto del percorso formativo gratuito MAESTRO, organizzato a Lucca da Cescot Toscana Nord, l’agenzia formativa della Confesercenti Toscana Nord


lunedì, 25 maggio 2020, 01:01

Guida: come degustare un vino rosso

La degustazione del vino è un evento molto particolare, affascinante e divertente quando si conoscono le regole di base, un po’ complicata quando è un’esperienza nuova e mai provata


mercoledì, 20 maggio 2020, 23:28

Una sera d'altri tempi al St. Bartholomeo di Mario e Barbara

Una serata piacevole, mite, seduti ai tavoli rispettosi del distanziamento sociale, ma a chiacchierare con avventori che hanno riscoperto il gusto di raccontare e raccontarsi in un'atmosfera che non avevamo mai respirato